Corsia4 Forum

Una piattaforma di emergenza per continuare a scambiare messaggi!

Accesso non effettuato.

#726 09-07-2024 10:53:55

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

Articolo https://www.nuoto.com/2024/07/09/parigi … 200-misti/ che consente di ritornare sui ripetuti errori nella telecronaca di Mecarozzi al recente Settecolli, quando presentava l'OQT come il vecchio limite A che garantiva due qualificati e l'OCT come il vecchio limite B che ne garantiva uno.

In realtà così non è perché l'OQT ( come ben spiegato dal significato dell'acronimo Tempo di Qualificazione Olimpica) era il crono che bisognava conseguire per avere la certezza di gareggiare all'Olimpiade, mentre l'OCT (Tempo di Considerazione Olimpica) permetteva di rientrare in una sorta di "lista di attesa" che poteva consentire di gareggiare, ma non dava la garanzia di gareggiare.

Nel periodo consentito (1 marzo 2023- 23 giugno 2024) Desplanches aveva come miglior crono nei 200 misti l'1.58.00 dei Mondiali 2023 che  era migliore dell'OCT di 1.58.53 ma mancava di sei centesimi l'OQT di 1.57.94.

Essendoci ancora spazio nei 200 misti dopo avere considerato tutti gli atleti che avevano ottenuto l'OQT, anche Desplanches è rientrato come primo della "lista di attesa" degli atleti che avevano l'OCT.

Non in linea

#727 09-07-2024 16:26:50

Chiara
Utente
Registrato: 21-06-2022
Messaggi: 10

Re: Il 2024 tra le corsie

Domanda da un milione di dollari, ci sarà qualcuno del forum a Parigi?

Non in linea

#728 09-07-2024 17:13:11

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

Chiara ha scritto:

Domanda da un milione di dollari, ci sarà qualcuno del forum a Parigi?

Prima o poi assisterò a qualche grande evento sportivo sul posto, ma quel momento non è ancora arrivato; tra lavoro, famiglia e varie altre incombenze, non posso spostarmi dal mio "eremo appenninico".
Immaginando cosa possano fare nella vita reale alcuni noti forumisti, suppongo da tempo che l'informatissimo Xman possa lavorare in ambito giornalistico-sportivo.
E poi ci sei tu Chiara che, mi ricordo, parlavi di un sito di informazione sportiva.
Sarebbe bello avere resoconti dai campi di gara da parte di qualche forumista.

Non in linea

#729 09-07-2024 21:54:20

Chiara
Utente
Registrato: 21-06-2022
Messaggi: 10

Re: Il 2024 tra le corsie

io ci saro', ma abito a Parigi quindi è più semplice. Ho un biglietto per le finali del 29 luglio, sarei felice di incontrare altri forumisti!
Nel mio piccolo avevo sempre sognato di vedere un'Olimpiade ma devo ammettere che ad oggi ho più l'ansia che altro..

Un po' gli attentati, un po' il fatto che il governo non ha per nulla fatto venire voglia a chi a Parigi ci abita di vivere l'Olimpiade, anzi.. non era proprio cosi' che me l'ero immaginata, spero di ricredermi!

Non in linea

#730 09-07-2024 22:32:41

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

Chiara ha scritto:

io ci saro', ma abito a Parigi quindi è più semplice. Ho un biglietto per le finali del 29 luglio, sarei felice di incontrare altri forumisti!
Nel mio piccolo avevo sempre sognato di vedere un'Olimpiade ma devo ammettere che ad oggi ho più l'ansia che altro..

Un po' gli attentati, un po' il fatto che il governo non ha per nulla fatto venire voglia a chi a Parigi ci abita di vivere l'Olimpiade, anzi.. non era proprio cosi' che me l'ero immaginata, spero di ricredermi!

Dai che la Senna potrebbe perfino essere balneabile e per il resto incrociamo le dita.
Sono convinto che alla fine la magia delle Olimpiadi sistemerà parecchie cose e, guardando il programma del nuoto https://olympics.com/en/paris-2024/schedule/swimming, ottima scelta quella del 29 luglio

La sessione di finali comincerà alle 20:30 con la finale dei 400 misti femminili con possibile WR di Estatina e - sul fronte italiano - speriamo in una bella sorpresa da parte di Sara Franceschi.
Poi alla 20:43 ci sarà la finale dei 200 stile libero maschili: spettacolo Popovici che - vista la qualità mostrata all'Europeo di Belgrado, affrontato senza un vero tapering - potrebbe avvicinare lo storico 1.42.00 di Biedermann.
Quindi le semifinali dei 100 dorso femminili e, tra McKeown e Regan Smith, il WR è sempre a rischio.
Alle 21:22 l'attesissima finale dei 100 dorso maschili, ed è superfluo che aggiunga altro.
Alle 21:32 la finale dei 100 rana femminili in cui la logica parla di possibile WR per Tang Qianting, ma Lilly King e Ruta Meilutyte vorranno vendere cara la pelle. Anche qui, Benedetta Pilato ha dichiarate ambizioni di podio.
Infine alle 21:48 la finale dei 200 stile libero femminili, con il duo delle meraviglie australiano e la Haughey  (difficle che gareggi anche Estatina, visti i 400 misti ad inizio sessione, ma non si sa mai).

Hai scelto davvero bene!

Ultima modifica di nuotofan (09-07-2024 22:35:22)

Non in linea

#731 09-07-2024 22:45:56

Chiara
Utente
Registrato: 21-06-2022
Messaggi: 10

Re: Il 2024 tra le corsie

Sì,in effetti il programma del 29 promette benissimo! Andrò con mio marito che di nuoto penso conosca solo la Pellegrini facendo più o meno le stesse considerazioni sopra e mi ha guardata come se stessi parlando arabo ?

Devo capire se posso mettere delle foto qui, sarebbe carino!

La Senna balneabile.. finché non vedo non credo mi sento molto San Tommaso. Poi qua continua a piovere quindi non aiuta..

Non in linea

#732 09-07-2024 22:58:33

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

Chiara ha scritto:

Sì,in effetti il programma del 29 promette benissimo! Andrò con mio marito che di nuoto penso conosca solo la Pellegrini facendo più o meno le stesse considerazioni sopra e mi ha guardata come se stessi parlando arabo ?

Devo capire se posso mettere delle foto qui, sarebbe carino!

La Senna balneabile.. finché non vedo non credo mi sento molto San Tommaso. Poi qua continua a piovere quindi non aiuta..

Contiamo su di te Chiara per impressioni live (e vedrai che si appassionerà anche tuo marito).

La 10 km sulla Senna sarebbe decisamente spettacolare, e chissà che non si riesca davvero a disputare se le condizioni meteo nelle ultime settimane fossero favorevoli; finalmente reso noto il piano B, che prevede lo svolgimento dela gare nel bacino del canottaggio.

Interessanti le iscrizioni alla 10 km maschile, rese ufficiali oggi: oltre al già citato Daniel Wiffen ci saranno parecchi altri specialisti del nuoto in piscina, addirittura dei 400m come il coreano Kim Woomin, il cui stile perfetto mal si adatta ai contatti in mare aperto.
Se il bacino del canottaggio fosse liscio come l'olio, sarebbe bello vedere qualche giro in testa da parte di Kim Woomin.

Non in linea

#733 10-07-2024 01:23:04

xman
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 257

Re: Il 2024 tra le corsie

nuotofan ha scritto:

Immaginando cosa possano fare nella vita reale alcuni noti forumisti, suppongo da tempo che l'informatissimo Xman possa lavorare in ambito giornalistico-sportivo.

Ho assistito per motivi lavorativi ad eventi sportivi di alto livello in svariate parti del Mondo. Mi occupo di Olimpiadi su basi professionali da Sydney 2000, tuttavia ero presente fisicamente sul posto solo a Torino 2006. Per quei Giochi feci anche da tedoforo. Mi toccò un tratto in salita, a Madonna di Campiglio (ma ero allenato!). Non tutti sanno che è possibile in seguito acquistare la Torcia (proprio la stessa con cui si è corso). Oggi fa bella mostra di sé a casa mia. Solo viene asportata – per motivi di sicurezza- la bomboletta di gas e il meccanismo di accensione che si trovano all’interno. Le Olimpiadi vissute dal di dentro sono un caos. Oggi poi le misure di sicurezza rasentano il parossismo. Si seguono meglio da remoto. Comunque viva i Giochi. Cito il poeta greco Pindaro: "molti sono i ludi atletici, ma più grandi di tutti quelli olimpici".

Non in linea

#734 10-07-2024 09:17:50

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

xman ha scritto:
nuotofan ha scritto:

Immaginando cosa possano fare nella vita reale alcuni noti forumisti, suppongo da tempo che l'informatissimo Xman possa lavorare in ambito giornalistico-sportivo.

Ho assistito per motivi lavorativi ad eventi sportivi di alto livello in svariate parti del Mondo. Mi occupo di Olimpiadi su basi professionali da Sydney 2000, tuttavia ero presente fisicamente sul posto solo a Torino 2006. Per quei Giochi feci anche da tedoforo. Mi toccò un tratto in salita, a Madonna di Campiglio (ma ero allenato!). Non tutti sanno che è possibile in seguito acquistare la Torcia (proprio la stessa con cui si è corso). Oggi fa bella mostra di sé a casa mia. Solo viene asportata – per motivi di sicurezza- la bomboletta di gas e il meccanismo di accensione che si trovano all’interno. Le Olimpiadi vissute dal di dentro sono un caos. Oggi poi le misure di sicurezza rasentano il parossismo. Si seguono meglio da remoto. Comunque viva i Giochi. Cito il poeta greco Pindaro: "molti sono i ludi atletici, ma più grandi di tutti quelli olimpici".

E' vero, ricordo che parlasti sul forum dell'emozione di fare il tedoforo (non del tratto in salita che ti è toccato ed hai affrontato brillantemente).

Da remoto si seguono benissimo, non c'è dubbio. Con un abbonamento che costa quasi quanto quello di un giorno dei recenti Eurojunior di nuoto, c'è la possibilità di vedere praticamente ogni evento, e quindi di scegliere quello che si preferisce.

Ultima modifica di nuotofan (10-07-2024 09:18:35)

Non in linea

#735 10-07-2024 09:40:33

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

Sono arrivate le conclusioni dell'arbitrato richiesto da Wada, viste le enormi polemiche suscitate dal caso-doping cinese di fine 2020 https://www.nuoto.com/2024/07/10/rappor … ri-cinesi/
Le conclusioni del procuratore Cottier sono inequivocabili e suggerisco di leggere il comunicato Wada che spiega bene come:
1) fosse comunque impossibile impedire agli atleti cinesi di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo
2) ovviamente si poteva aprire un procedimento di sospensione a loro carico, ma in base agli elementi esistenti (e su questo Cottier ha concordato) la Wada aveva, se non nulle, minime probabilità di vincerlo, perché l'eventualità della contaminazione diffusa non poteva essere ragionevolmente esclusa

L'articolista di nuoto.com conclude dicendo che questo non basterà ad impedire il clima apertamente sfavorevole che troveranno i nuotatori cinesi a Parigi, e probabilmente è questo l'obiettivo di tutto il bailamme (avrei scritto putiferio, ma ormai sono in clima di Olimpiadi parigine lol) creato sul caso dalla sua diffusione proprio all'inizio dei trials cinesi, a metà aprile di quest'anno.

Non in linea

#736 10-07-2024 13:06:26

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

La newsletter di Luca Soligo parla delle tante belle cose in Casa Italia ai recenti Campionati Europei Juniores, oltre ai tre nazionali olimpici Curtis, D'Ambrosio e Ragaini impegnati in modi diversi https://corsia4.it/nuoto/fatti-di-nuoto … r-vilnius/.

Sono d'accordo sui sette nomi che propone e le considerazioni che Luca Soligo fa, ed aggiungo che Momoni ha nuotato un 51.64 lanciato nella mista mixed ancora migliore del 51.89 nella 4x100 mista finale (ne approfitto per fornire il link per accedere con più facilità ai risultati dei recenti Campionati Europei Juniores https://www.swimrankings.net/index.php? … tId=646764), per cui la sua candidatura virtuale è ulteriormente rafforzata (sarà per i Mondiali 2025).

Nel thread dedicato agli Europei Juniores non ho parlato di Emma Vittoria Giannelli, e lo faccio qui.
Gli 800 e 1500 sl femminili non mostrano prospetti clamorosi a livello internazionale (anche la giovanissima Blocksidge ha aspetti che non convincono completamente pur riconoscendone le ovvie potenzialità trattandosi di una 2009) e le protagoniste a livello assoluto sono le stesse da parecchi anni ormai, per cui - continuando a migliorarsi come sta facendo dallo scorso anno - c'è la possibilità per la Giannelli di ben figurare anche quando uscirà dalla categoria juniores e approderà in quella assoluta.

Ultima modifica di nuotofan (10-07-2024 16:08:41)

Non in linea

#737 10-07-2024 17:10:18

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

I convocati della Francia per l'Olimpiade di casa https://www.nuoto.com/2024/07/09/parigi … -marchand/

Non fatevi ingannare dal refuso nel titolo di nuoto.com: i convocati sono 29, 16 nuotatori e 13 nuotatrici, come riportato correttamente nell'articolo.
Marchand - come previsto - disputerà quattro gare individuali: 200 e 400 misti, 200 farfalla e 200 rana.
Proprio la partecipazione di Marchand ai 200 rana ne impedisce di fatto la presenza nella 4x200 sl, la cui finale è prevista subito dopo le semifinali dei 200 rana.
Quindi, Francia che schiererà nella 4x200 sl maschile i primi quattro dei trials: Salvan (1.46.72), Le Goff (1.47.05), Yebba (1.47.21) e Fuchs (1.47.24), con obiettivo massimo l'ingresso in finale.

Interessante quanto riportato nell'articolo: i selezionatori francesi avrebbero voluto convocare Oceane Carnez, e questo sarebbe stato possibile se Salvan avesse potuto disputare i 200 sl individuali, liberando quindi un posto rispetto ai 12 staffettisti totali previsti.

Salvan ha come crono 1.46.72 che è migliore dell'OCT (1.46.79), e per questo i responsabili francesi (in modo che potremmo definire Mecarozziano lol, ricordando come Mecarozzi dicesse al Settecolli che l'OCT, che lui chiamava limite B, desse diritto ad un'iscrizione) hanno provato a convincere WA a fargli disputare i 200 sl, senza però riuscirvi. Quindi Salvan è rimasto un "relay swimmer"(cioè uno staffettista) e la Carnez ha dovuto rinunciare all'Olimpiade.

Ha invece l'OQT per i 100 sl Rafael Fente Damers, che compare tra i convocati, e speriamo che avesse ragione il medico che escludeva gravi lesioni per il 2006 che si è infortunato alla spalla sinistra esultando dopo il suo 48.14 ai trials.
Un Fente Damers autore di un prodigioso recupero "alla Vingegaard" sarebbe molto utile per le staffette francesi, anche se - sinceramente -ritengo impossibile che possa presentarsi a fine luglio nella migliore condizione.

Ultima modifica di nuotofan (10-07-2024 18:10:17)

Non in linea

#738 12-07-2024 10:39:59

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

Al -15 (giorni) dall'inizio delle gare olimpiche, e quindi del nuoto olimpico che tradizionalmente è il protagonista della prima settimana per poi passare il testimone all'atletica leggera (anche se da diverse Olimpiadi c'è sovrapposizione, visto che i giorni di gara aumentano sia per l'uno che per l'altra), alcune ovvie considerazioni sulle differenze che persistono tra il nuoto e l'atletica leggera.

Entrambi hanno celebrato gli ultimi trials a giugno, ma l'atletica ha continuato l'attività di alto livello con diversi meeting della Diamond League in cui, tra l'altro, sono stati ottenuti grandi risultati: dopo i due WRs nel meeting di Parigi di domenica scorsa, stasera ci sarà il meeting di Montecarlo e alla fine della prossima settimana quello di Londra, oltre ai vari meeting di notevole interesse che continuano a disputarsi in giro per l'Europa.

Il nuoto, invece, ha di fatto terminato le gare di alto livello alla scadenza del 23 giugno, dopo la quale ci sono stati solo i Campionati Europei Juniores ad inizio luglio, manifestazione assai interessante per i superappassionati ma indubbiamente proiettata al prossimo quadriennio olimpico.

Da settimane, quelli che saranno i grandi protagonisti dell'Olimpiade del nuoto rifiniscono gli ultimi, decisivi dettagli nei vari raduni collegiali in giro per il mondo, e pochi di loro vorrebbero partecipare a un qualsiasi meeting con il tapering in corso.

L'atletica leggera e il nuoto sono sport di prestazione per antonomasia, e quindi hanno somiglianze evidenti, ma il nuoto continua a distinguersi per questo modo di arrivare ai grandi appuntamenti "da eremiti certosini"; ulteriore dimostrazione di come sia in pratica impossibile renderlo fruibile al grande pubblico per 365 giorni all'anno, seguendo la tendenza che accomuna molti sport.

Il nuoto vive di pazienti attese, e questo vale sia per i protagonisti che per noi appassionati.

Non in linea

#739 12-07-2024 15:45:44

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

Era già ampiamente noto, però per chi lo volesse consultare ecco l'elenco delle staffette al via a Parigi https://www.nuoto.com/2024/07/12/parigi … -olimpici/

Nell'articolo viene citato il Giappone come una delle nazioni che si sono qualificate per tutte e sette le staffette; questo è vero ma, come scritto ampiamente sul forum già a marzo quando si sono celebrati i trials nipponici, i TL assai più severi posti dai selezionatori giapponesi non sono stati conseguiti nel caso delle 4x100 sl maschile e femminile, per cui sono subentrate, rispettivamente, la Polonia e l'Irlanda, diciassettesime nella classifica combinata dei due ultimi Mondiali.

Qualcuno avrà poi letto il "piccolo-grande dramma" della 4x200 sl maschile lituana, che si era qualificata con il 7.09.97 di Doha, poi migliorato agli Europei dove ha vinto il titolo in 7.08.04 schierando Trepocka al posto di Jazdauskas.

Anche quel crono sarebbe stato migliorabile a Parigi considerando gli ulteriori progressi di Trepocka, campione europeo junior in 1.47.74, e delle frazioni migliori (plausibili) per Navikonis e Lukminas, ma WA ha escluso uno dei relay-swimmer lituani (Rapsys era l'unico con l'OQT) per il problema delle quote riservate ai vari Paesi al fine di raggiungere il numero massimo di partecipanti previsto.

Quindi verrà escluso proprio Trepocka e la Lituania sarà costretta a far gareggiare nelle batterie della 4x200 sl il ranista Sidlauskas (che ha l'OQT nei 100 rana) perdendo ogni chance di lottare per una storica finale (che - va detto - sarebbe già stata molto complicata con il quartetto migliore).

Ovviamente sono paradossi che sarebbe meglio non vedere, perché se una nazione si qualifica deve avere il diritto di schierare il quartetto migliore, ma capisco anche il problema del Cio di garantire l'universalità della partecipazione; insomma, è il solito (impossibile) compromesso tra competitività e partecipazione che vede - ad esempio - il limite di due iscrizioni per nazione, con l'eventualità (nemmeno troppo teorica) che il terzo o la terza al mondo vengano privati di una medaglia olimpica.

Ultima modifica di nuotofan (12-07-2024 15:51:11)

Non in linea

#740 12-07-2024 16:37:54

EdmondDantes
Utente
Registrato: 19-07-2022
Messaggi: 438

Re: Il 2024 tra le corsie

Di pancia non posso non dire che non ci sia niente di più bello che vedere gli americani su swimswam schiumare di rabbia perché Kai Wiinkler ha scelto di rappresentare la Germania

Non in linea

#741 12-07-2024 17:12:40

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

EdmondDantes ha scritto:

Di pancia non posso non dire che non ci sia niente di più bello che vedere gli americani su swimswam schiumare di rabbia perché Kai Wiinkler ha scelto di rappresentare la Germania

Stavo infatti per postarlo lol https://swimswam.com/u-s-nag-record-hol … n-100-fly/

E' questa la grande sorpresa delle iscrizioni rese note oggi (con i soliti formati illeggibili..), ma ce ne sono altre che meritano un post dedicato.

Quella di Winkler che partecipa per la Germania (ha l'OQT nei 100 farfalla, ma potrà essere utile, oltre che nella 4x100 mista, anche nella 4x100 sl) è davvero una sorpresona avendo Winkler partecipato ai trials Usa di Indy, a selezioni tedesche ampiamente concluse, senza dimenticare che aveva gareggiato per gli Usa ai Junior Panpacs del 2022.

Si sono allineati alcuni fattori: come junior Winkler non deve aspettare i tradizionali 3 anni per il cambio di nazionalità e nessun nuotatore tedesco aveva l'OQT nei 100 farfalla.

Detto questo, la "flessibilità" dimostrata dalla Federazione tedesca mi ha stupito molto, per cui attendo l'ufficialità della convocazione di Winkler, anche se l'inserimento nelle liste di iscrizione sembra togliere ogni dubbio.

Non in linea

#742 12-07-2024 17:42:17

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

Iscrizioni italiane https://swimswam.com/thomas-ceccon-iscr … di-parigi/

da cui si dedurrebbero pure i quartetti che verranno schierati nelle batterie delle staffette, ma è meglio aspettare in questo senso.

Dunque Ceccon iscritto ai 100 e 200 dorso, la Quadarella - come sempre - anche ai 400 sl ma sappiamo che non li disputerà per preservarsi per i 1500 sl.

A questo proposito, la stessa scelta è stata fatta - a sorpresa - da Lani Pallister che ha deciso (comprensibilmente) di concentrarsi su 800 e 1500 sl come gare individuali, lasciando il secondo slot australiano nei 400 sl a Jamie Perkins.

Altra scelta rilevante è la rinuncia di Kate Douglass ai 100 stile libero dove quindi gli Usa schiereranno Torri Huske e Gretchen Walsh.
La Douglass disputerà 200 rana e 200 misti come gare individuali e poi le varie staffette.

Per la gioia di Johnny, Sarah Sjostrom iscritta ai 100 sl; questo non dà la certezza che poi li disputi davvero, ma è chiaro che il suo gran crono al Settecolli ha smosso una convinzione (di non disputarli più nei grandi eventi) che sembrava granitica.

Diversi movimenti nella Gran Bretagna che - al solito - privilegia le staffette: Richards rinuncia ai 50sl dove entra Cohoon (ma è Proud quello che conta per i pragmatici britannici), Duncan Scott rinuncia ai 100 sl dove entra addirittura Whittle, che quindi perde la qualifica di relay-swimmer, mentre Guy viene schierato nei 100 farfalla per testarlo in vista di un possibile impiego nella mista maschile, dove in batteria i britannici dovranno schierare Joe Litchfield.

L'Australia recupera nei 200 misti maschili Tommy Neill, che ai trials non li ha potuti disputare per infortunio.

Hubert Kos è iscritto a 100 e 200 dorso e 100 farfalla, mentre Milak è iscritto a 100 e 200 farfalla.

Lukas Maertens conferma le iscrizioni previste nei 200 e 400 stile libero e anche nei 200 dorso.

Niente 200 stile libero (come previsto) per Summer McIntosh, iscritta ai 400 sl, 400 misti, 200 farfalla e 200 misti (in ordine di svolgimento).

Ultima modifica di nuotofan (12-07-2024 17:44:12)

Non in linea

#743 12-07-2024 19:20:56

pot
Utente
Registrato: 21-06-2022
Messaggi: 337

Re: Il 2024 tra le corsie

A meno di essermi perso in qualche logica regolamentare, (effettivamente non sono molto afferrato sul tema)ma  De Tullio preferito a Ragaini nei 400 mi piace veramente poco.
Lamberti, una volta convocato, non poteva non correrli, ma De Tullio mi sembra che sia stato abbastanza premiato. In chiave staffetta, invece, sicuramente sarà  un perno importante.
Avrei preferito vedere un giovane che poteva buttare giù  secondi.

Ultima modifica di pot (12-07-2024 21:28:11)

Non in linea

#744 12-07-2024 22:59:28

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

pot ha scritto:

A meno di essermi perso in qualche logica regolamentare, (effettivamente non sono molto afferrato sul tema)ma  De Tullio preferito a Ragaini nei 400 mi piace veramente poco.
Lamberti, una volta convocato, non poteva non correrli, ma De Tullio mi sembra che sia stato abbastanza premiato. In chiave staffetta, invece, sicuramente sarà  un perno importante.
Avrei preferito vedere un giovane che poteva buttare giù  secondi.

Dopo i Primaverili 2024 nessuno aveva acquisito la qualificazione nei 400 stile libero, per cui sono stati determinanti i crono del Settecolli, per i quali il regolamento parlava di crono migliori dell'OQT, cioè 3.46.78.

Al Settecolli il migliore tra gli italiani è stato Matteo Lamberti con 3.46.85, poi Marco De Tullio con 3.47.24 e Alessandro Ragaini con 3.47.48, quindi nessuno ha conseguito l'OQT in quell'occasione e la scelta discrezionale del dt ha dovuto compiere un passo ulteriore.

Ognuno dei tre aveva ottenuto l'OQT nel periodo utile, cioè dal 1 marzo 2023 al 23 giugno 2024: Marco De Tullio aveva nuotato 3.44.69 ai Primaverili 2023, Matteo Lamberti 3.46.03 nella stessa occasione nell'aprile 2023 e Alessandro Ragaini 3.46.66 ai Mondiali Juniores di Netanya nel settembre 2023.

Quindi ognuno dei tre avrebbe potuto essere iscritto ai 400 sl di Parigi e la scelta del dt Butini ha premiato i due più esperti che - effettivamente - avevano ottenuto i due migliori crono al Settecolli 2024 (pur non avendo raggiunto l'OQT in quell'evento) ed avevano anche i due migliori crono nell'intero periodo di qualificazione.

La scelta di iscrivere Marco de Tullio e Matteo Lamberti nei 400 sl ha poi pure un significato pratico, dato che Ragaini gareggerà nei 200 stile libero; è cioè un modo per verificare, prima della 4x200 sl, la condizione di tre elementi, anzi quattro considerando che Filippo Megli disputerà anch'egli i 200 sl, per cui gli unici "relay swimmer" (che quindi dovranno disputare la batteria della 4x200 sl) sono Giovanni Caserta e Carlos D'Ambrosio.

in teoria il quartetto della batteria della 4x200 sl dovrebbe essere: Caserta, D'Ambrosio, Megli, Ragaini, però si potranno verificare le condizioni di forma di Marco De Tullio e Matteo Lamberti (nei 400 sl) e di Filippo Megli e Alessandro Ragaini (nei 200 sl), per cui eventualmente sarà possibile apportare qualche modifica.

Insomma, ci sono vari motivi a favore della scelta del dt Butini, ma capisco la tua voglia di vedere schierato l'atleta che sembra in maggiore ascesa anche sui 400 sl.

Non in linea

#745 13-07-2024 12:49:35

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

Ian Hanson non ha certo il dono della sintesi, ma dà alcune informazioni interessanti in questo lungo articolo https://www.swimmingworldmagazine.com/n … -programs/ che esamina le iscrizioni definitive dell'Australia.

Ho già scritto di come la Pallister abbia rinunciato ai 400 sl lasciando il posto alla campionessa mondiale junior Jamie Perkins e come la O'Callaghan abbia rinunciato ai 100 dorso lasciando il posto a Iona Anderson.

Notizie confortanti sullo stato di salute di Sam Short, sofferente per un virus gastrointestinale ai trials (apprendiamo che aveva perso 4 kg) e che ora sta decisamente meglio ed è reduce da test confortanti in allenamento, per cui è iscritto anche ai 1500 oltre che ai 400 ed 800 stile libero.

Recuperato pure Tommy Neill, che disputerà 200 misti e 200 stile libero, mentre Temple ha aggiunto i 200 farfalla ai 100 farfalla

Ella Ramsay non disputerà i 100 rana per concentrarsi sulle sue altre tre gare individuali: 200 rana, 200 e 400 misti.

Alla fine dell'articolo c'è l'elenco completo delle iscrizioni australiane: da notare come in tre gare (1500 sl maschili, 200 farfalla maschili e 100 rana femminili) gli aussie abbiano un solo atleta iscritto.

Supefluo aggiungere che - come per tutte le altre nazionali - sono queste ultime le settimane decisive: arrivare in ottima, o solo buona, o discreta o sufficiente o insufficiente condizione di forma ai nove giorni di gare olimpiche farà tutta la differenza del mondo.

Non in linea

#746 13-07-2024 18:19:11

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

Devo confessare che continuo a trovare piuttosto divertente - come detto da Edmond - il risentimento che traspare da molti commenti di Swimswam a proposito della decisione di Kaii Winkler di disputare le Olimpiadi con la Germania.

Nota di merito a Swimranking che ha mantenuto la nazionalità tedesca a Winkler anche dopo la sua partecipazione con gli Usa ai Junior Panpacs nell'agosto 2022 alle Hawaii.

Pochi mesi prima, a fine maggio 2022, Winkler aveva partecipato ai Campionati giovanili tedeschi che si disputano ogni anno a Berlino, vincendo molte gare nella categoria 16 anni https://www.swimrankings.net/index.php? … &styleId=1

Questo significa che c'era comunque un collegamento con la Federazione tedesca e che quella duplice nazionalità tedesca-statunitense restava lì nel cassetto, potendo poi essere sfruttata in futuro, come è avvenuto.

D'altra parte sono numerosi i casi di atleti famosi con duplice nazionalità che hanno operato scelte nell'uno o nell'altro senso (nel caso di Stati Uniti e Canada ci sono state - ad esempio -  le scelte opposte della Franklin e della Ruck).

Devo ovviamente riconoscere che i modi adottati da Winkler, di partecipare cioè ai trials Usa di Indy e poi richiedere alla Federazione tedesca il pass olimpico proprio grazie al crono ottenuto nei 100 farfalla ad Indy, sono ampiamente discutibili.

Diciamo che non ci sono più i tedeschi di una volta che avrebbero risposto al giovane Kaii: "nein, i modi ed il termine per qualificarsi nella Germania sono diversi".

Invece la Federazione tedesca ha "pragmaticamente" guardato, oltre che a Parigi, al futuro, trovando in Winkler un nuotatore assai promettente.

In funzione 100 stile libero verso LA28 (chissà se si saranno sopite le polemiche su Winkler lol) ormai parecchie nazioni europee hanno un grande prospetto: la Spagna Hoek (2008), la Francia Fente Damers (2006), la Gran Bretagna Shepherd (2008), l'Italia D'Ambrosio (2007), la Lituania Juska (2009) ed ora la Germania Winkler (2006).

Ovviamente quella messa meglio resta la Romania con Popovici (2004) perché la realtà (l'indicativo) prevale sempre sul potenziale (il condizionale).

Ultima modifica di nuotofan (13-07-2024 18:21:34)

Non in linea

#747 13-07-2024 23:52:50

Johnny Utah
Utente
Registrato: 26-06-2022
Messaggi: 186

Re: Il 2024 tra le corsie

Ciao ragazzi!! Ho scritto poco in queste 2 settimane ma vi ho sempre letto, sorpattutto per gli eurojunior. Ma andiamo con ordine cronologico:

1-mi volevo riallacciare ai trials americani per fare un'osservazione sul nuovo programma olimpico: NON MI PIACE. Perfetto l'aumento da 8 a 9 giornate di garema non mi piace la distribuzione delle gare con tante gare maschili e femminili della stessa tipologia nello stesso giorno. Inoltre come ben sapete sono un grande sostenitore dell'introduzione anche dei 50 restanti e della 4x100 sl mista. Umilmente propongo a chi di competenza il seguente programma gare:

DONNE

DAY I: 400 mx
DAY II: 400 sl - 100 fa - 4x100 sl
DAY III: 100 do - 4x100 sl (di genere)
DAY IV: 200 sl - 100 ra
DAY V: 1500 sl - 50 fa - 200 do
DAY VI: 200 mx - 50 ra - 200 do
DAY VII: 100 sl - 200 fa - 3x100 mx (di genere)
DAY VIII: 200 ra - 50 do
DAY IX: 50 sl - 800 sl - 4x100 mx


UOMINI

DAY I: 400 sl - 4x100 sl
DAY II: 400 mx - 100 ra
DAY III: 200 sl - 4x100 sl (di genere)
DAY IV: 200 fa - 100 do - 4x200 sl
DAY V: 50 sl - 200 ra - 800 sl
DAY VI: 100 fa - 50 do
DAY VII: 200 mx - 50 ra - 4x100 mx (di genere)
DAY VIII: 100 sl - 200 do
DAY IX: 50 fa - 1500 sl - 4x100 mx

Da notare che non c'è mai un doppione  della stessa gara (tra maschile e femminile) durante lo stesso giorno (parlo di finali ovviamente). Da notare che le due gare regina, i 100 sl femminili e i 100 sl maschili, sono collocate nel week end, dove lo share potrebbe essere maggiore.

2- sempre dai trials americani: lo sapete che sono un sostenitore anche del superamento del limite dei 2 atleti per nazione. Lo so che non è fattibile portare 3-4 atleti  per nazione ma si può trovare una via di mezzo. La mia è: al primo luglio sono ammessi alla competizione di riferimento estiva (mondiale o olimpiade) tutti coloro che rientrano entro un range di tempo indipendentemente dalla nazionalità. Mi spiego meglio: il primo luglio si guardano i ranking stagionali e chiunque rientra in un tempo stabilito può partecipare al grande evento anche se è il terzo, il quarto o il quinto della propria nazione. Quali sono questi range time? Per me dovrebbero essere questi:

entro 20 centesimi dal terzo tempo stagionale nei 50
entro 40 centesimi dal terzo tempo stagionale nei 100
entro 80 centesimi dal terzo tempo stagionale nei 200
entro 1.5 secondi dal terzo tempo stagionale nei 400
entro 3 secondi dal terzo tempo stagionale negli 800
entro 5 secondi dal terzo tempo stagionale nei 1500

Ho fatto un po' i calcoli per vedere cosa ne sarebbe venuto fuori quest'anno se ci fosse questa regola. Premetto che non mi ricordo perfettamente i qualificati americani nelle varie gare ma più o meno non cambia molto:

Tra le DONNE avremmo in più: Huske e Douglas nei 50 sl - La Harris nei 100 sl - La Curzan nei 200 do - La Jacoby nei 100 ra - la Smith nei 100 fa. Sole 5 gare su 14 individuali. E anche come convocazioni, in più ci sarebbero solo 2 atlete, Jacoby e Curzan.

Tra gli UOMINI avremmo in più: Dean, Guy, Smith nei 200 sl - Aikins nei 100 e nei 200 do - Fukasawa nei 200 ra. Sole 4 gare su 14 individuali. Anche in questo caso come convocazioni dovrebbero essercene solo 2 in più: Aikins e Fukasawa.


INSOMMA, io credo assolutamente fattibile e sostenibile.

3 - Avete commentato alla grande gli eurojunior e vi ho letto. Non aggiungo nulla se non una cosa: visto che abbiamo in passato di mista dei sogni, c'è una mini mista dei mini sogni anche al femminile. Perché è vero che agli eurojunior era solo una metà mista dei sogni con Curtis e Santambrogio, però se ci aggiungiamo la Pilato che non è molto più vecchia di loro, allora abbiamo già 3/4 di mista femminile piuttosto interessante e futuribile. I problemi sono: siamo corti, delle 3 sopracitate dobbiamo sperare che non ne stecchi una. Il secondo problema è che ci manca la quarta: potremmo forse spostare in futuro la curtis a dorso? Si però non so se sia più difficile trovare una dorsista o un'altra stile liberista a sostiture la curtis.

Vedremo, però c'è del materiale su cui lavorare.

4 - grande SARAH, se ci fosse un fantanuoto di metterei all'oro nei 100 sl di un'unghia su MOC

Ultima modifica di Johnny Utah (13-07-2024 23:57:25)

Non in linea

#748 13-07-2024 23:56:24

xman
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 257

Re: Il 2024 tra le corsie

nuotofan ha scritto:

Interessante quanto riportato nell'articolo: i selezionatori francesi avrebbero voluto convocare Oceane Carnez, e questo sarebbe stato possibile se Salvan avesse potuto disputare i 200 sl individuali, liberando quindi un posto rispetto ai 12 staffettisti totali previsti.

Salvan ha come crono 1.46.72 che è migliore dell'OCT (1.46.79), e per questo i responsabili francesi (in modo che potremmo definire Mecarozziano lol, ricordando come Mecarozzi dicesse al Settecolli che l'OCT, che lui chiamava limite B, desse diritto ad un'iscrizione) hanno provato a convincere WA a fargli disputare i 200 sl, senza però riuscirvi. Quindi Salvan è rimasto un "relay swimmer"(cioè uno staffettista) e la Carnez ha dovuto rinunciare all'Olimpiade.

Sono ormai una quindicina di anni che il vecchio limite B non dà più diritto all'iscrizione automatica di un atleta per Nazione. A causa dell'evoluzione continua del nuoto i partecipanti erano sempre di più di quelli previsti e il Cio ha imposto alla FINA un tetto inderogabile, come per tutti gli altri sport. Sarebbe interessante conoscere l'esatto motivo del dissenso tra WA e la FFN, giusto per vedere se il reclamo francese era fondato. Ma forse WA non voleva dare l'idea di troppi favoritismi nei confronti dei padroni di casa, ai quali ha già concesso il cambio del programma orario per agevolare il calendario gare di Marchand.

Non in linea

#749 14-07-2024 00:43:42

stilelibero
Utente
Registrato: 06-11-2022
Messaggi: 114

Re: Il 2024 tra le corsie

Johnny Utah ha scritto:

3 - Avete commentato alla grande gli eurojunior e vi ho letto. Non aggiungo nulla se non una cosa: visto che abbiamo in passato di mista dei sogni, c'è una mini mista dei mini sogni anche al femminile. Perché è vero che agli eurojunior era solo una metà mista dei sogni con Curtis e Santambrogio, però se ci aggiungiamo la Pilato che non è molto più vecchia di loro, allora abbiamo già 3/4 di mista femminile piuttosto interessante e futuribile. I problemi sono: siamo corti, delle 3 sopracitate dobbiamo sperare che non ne stecchi una. Il secondo problema è che ci manca la quarta: potremmo forse spostare in futuro la curtis a dorso? Si però non so se sia più difficile trovare una dorsista o un'altra stile liberista a sostiture la curtis.

Vedremo, però c'è del materiale su cui lavorare.

Sull'ipotesi di programma gare olimpico non sono all'altezza di commentare, però ti faccio i complimenti per lo studio che hai fatto.
Per quanto riguarda la mista femminile...hai scritto quello che probabilmente abbiamo pensato in molti ma non abbiamo avuto il coraggio di scrivere! Sì finalmente si può iniziare a fare dei mini sogni. Aggiungo che la Santambrogio fino a prima degli Euro junior era probabilmente considerata più una stileliberista che una delfinista. Sono quindi molto curioso di vederla nei 100 stile. Nella mista, oltre allo spostamento della Curtis a dorso si potrebbe quindi anche ipotizzare lo spostamento della Santambrogio a stile. Insomma, per completare il quartetto ne potrebbe bastare una sola a scelta fra una dorsista, una delfinista e una stileliberista. Rimanendo cortissime chiaramente. Ma il forum può iniziare a sognare!

Ad essere messa meglio potrebbe essere invece la più discussa delle staffette, la mista mista.

Non in linea

#750 14-07-2024 09:15:02

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 2'431

Re: Il 2024 tra le corsie

Johnny Utah ha scritto:

Ciao ragazzi!! Ho scritto poco in queste 2 settimane ma vi ho sempre letto, sorpattutto per gli eurojunior. Ma andiamo con ordine cronologico:

1-mi volevo riallacciare ai trials americani per fare un'osservazione sul nuovo programma olimpico: NON MI PIACE. Perfetto l'aumento da 8 a 9 giornate di gare ma non mi piace la distribuzione delle gare con tante gare maschili e femminili della stessa tipologia nello stesso giorno. Inoltre come ben sapete sono un grande sostenitore dell'introduzione anche dei 50 restanti e della 4x100 sl mista. Umilmente propongo a chi di competenza il seguente programma gare:

DONNE

DAY I: 400 mx
DAY II: 400 sl - 100 fa - 4x100 sl
DAY III: 100 do - 4x100 sl (di genere)
DAY IV: 200 sl - 100 ra
DAY V: 1500 sl - 50 fa - 200 do
DAY VI: 200 mx - 50 ra - 200 fa
DAY VII: 100 sl - 200 fa - 4x100 mx (di genere)
DAY VIII: 200 ra - 50 do
DAY IX: 50 sl - 800 sl - 4x100 mx


UOMINI

DAY I: 400 sl - 4x100 sl
DAY II: 400 mx - 100 ra
DAY III: 200 sl - 4x100 sl (di genere)
DAY IV: 200 fa - 100 do - 4x200 sl
DAY V: 50 sl - 200 ra - 800 sl
DAY VI: 100 fa - 50 do
DAY VII: 200 mx - 50 ra - 4x100 mx (di genere)
DAY VIII: 100 sl - 200 do
DAY IX: 50 fa - 1500 sl - 4x100 mx

Da notare che non c'è mai un doppione  della stessa gara (tra maschile e femminile) durante lo stesso giorno (parlo di finali ovviamente). Da notare che le due gare regina, i 100 sl femminili e i 100 sl maschili, sono collocate nel week end, dove lo share potrebbe essere maggiore.

Complimenti Johnny per il programma (in cui ho corretto solo quel doppio 200 dorso in campo femminile, inserendo i 200 farfalla) che mi sembra molto ben fatto.
Tra l'altro hai introdotto anche i 50 nei vari stili (oltre alla 4x100 sl mixed) e lo hai fatto davvero bene.

Sui 50 nei vari stili l'obiezione è la solita: nel nuoto ci sono già tante medaglie e un ulteriore aumento provocherebbe la reazione delle altre federazioni sportive, che richiederebbero (a ragione) analoghi ingressi, con il risultato di far diventare ancor più elefantiaco il programma complessivo.

Penso che il nuoto sia già abbastanza premiato in ambito olimpico e non me la sento di richiedere altre sette gare (i tre 50 a rana, dorso e farfalla per uomini e donne e la 4x100 sl mixed).

Ultima modifica di nuotofan (14-07-2024 15:17:26)

Non in linea

Piè di pagina