Corsia4 Forum

Una piattaforma di emergenza per continuare a scambiare messaggi!

Accesso non effettuato.

#1401 21-11-2023 16:21:09

EdmondDantes
Utente
Registrato: 19-07-2022
Messaggi: 410

Re: Il 2023 tra le corsie

nuotofan ha scritto:
EdmondDantes ha scritto:

Riporto un paio di risultati italici sparsi che mi sono capitati sott'occhio:

Il 3.41.65 di Bertoni sui 400, lui che già al Sapio aveva nuotato un buon 7.40.05 sugli 800, sicuramente sarà uno degli osservati speciali a questi assoluti di lunga della prossima settimana.

Il progresso della 2011 Mao che dopo i tempi interessanti del trofeo di Halloween di Rosà ha nuotato pure 9 minuti netti sugli 800 e ha migliorato a 4.22.26 il personale sui 400

Il continuo miglioramento dell'ormai ex ranista 2008 Francesco Volpe che dopo il bel 15.50 dei campionati di categoria di lunga si sta confermando in corta dove ha segnato un 3.57 sui 400, un 8.10 sugli 800  e un gran bel 15.23 sui 1500 (passando più veloce agli 800 di quanto non avesse fatto la settimana prima sulla mezza distanza, il record dei criteria a 15 netti di Bertoni può essere non irraggiungibile?)

Bene anche il mio pupillo Gabriele Garzia (2008) che ha portato i personali della rana a 1.02.16 sui 100 e 2.16.17

Assoluti in vasca lunga davvero molto attesi ed interessanti come mai in precedenza (mancano solo sette giorni), viste le varie opportunità che offrono.
Non voglio caricare di aspettative una ragazza così giovane, ma si può dire fin da adesso che ci sarà molta curiosità per l'esordio di Alessandra Mao ai Criteria (posto che i Criteria vanno intesi solo come una tappa di passaggio, questo è ovvio anche se è bene ripeterlo).
Ai tuoi ottimi risultati aggiungo il 3.49.74 di D'Ambrosio nei 400 stile libero e l'1.53.02 del 2009 Gagiola (di cui sei stato il primo a parlare) nei 200 stile libero vinti da D'Ambrosio in 1.47.76.

Vero, che Carlos riesca a reggere in modo più che dignitoso una distanza da 400 metri (pur non essendo in forma PB sul 200) fa davvero ben sperare per i suoi 200 in vasca da 50, in ottica staffette ci farebbe davvero comodo avere un nuotare in grado di strappare il passaggio in virtù di un grande 100 stile (cosa che attualmente ne De Tullio-Di Cola, ne i rampanti Ragaini-Bertoni, ne il si spera recuperabile Galossi, hanno come caratteristica propria).

Gagiola come già abbiamo detto nuota bene, diciamo che almeno a livello visivo non mi pare stia crescendo molto in termini di altezza, bisogna sperare abbia la fortuna di avere un'altra growth-spurt, che sicuramente gli risolverebbe molte difficoltà, essendo l'altezza decisamente rilevante a stile e dorso.

Ultima modifica di EdmondDantes (21-11-2023 16:21:57)

Non in linea

#1402 21-11-2023 17:49:01

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

Finale dei 100 dorso maschili di grande livello tecnico ai Campionati russi con quattro atleti sotto i 50".
Ha vinto Kolesnikov davvero di poco: 49.12 per lui su Samusenko (49.23) ed il 17enne Lifintsev (49.37); quarto Rylov in 49.90.
Lifintsev sta confermando di avere enormi potenzialità nel dorso; l'ho visto nuotare solo nella gara in cui Kolesnikov batté il WR dei 50 dorso e mi aveva fatto un'ottima impressione dal punto di vista tecnico, considerando anche i margini di sviluppo fisico che aveva.

Buona finale pure nei 100 rana maschili, vinti da Semyaninov in 56.49 su Shymanovich (56.55) e Prigoda (56.60).

Evgeniya Chikunova ha vinto la distanza della rana a lei meno consona, cioè i 50, in 29.54 sulla Zmushka (29.66) e Yulia Efimova (29.95), mentre Malyutin ha prevalso, dopo i 400, anche nei 200 stile libero in 1.42.77.

PS Ho visto il video della finale dei 100 dorso ed è abbastanza evidente come Kolesnikov non sia nella migliore condizione di forma; negli ultimi metri di nuotato ha perso un'enormità (Lifintsev il più efficace dopo avere perso progressivamente spazio nella successione delle sub).
Il vedere così lontane le Olimpiadi è inevitabile che abbia abbassato le motivazioni di vari atleti di punta russi, tra cui Kolesnikov.

Ultima modifica di nuotofan (21-11-2023 20:13:06)

Non in linea

#1403 21-11-2023 19:19:43

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

Leggendo quest'articolo di Braden Keith https://swimswam.com/brazilian-15-year- … y-records/
sui record giovanili brasiliani battuti ai recenti Campionati in vasca corta, si nota come il record brasiliano dei 50 stile libero per i 16enni sia stato portato a 22.45, mentre ho evidenziato il 22.28 del 14enne Juska (e ci saranno tra meno di un mese i Campionati lituani in vasca corta).
Questo è piuttosto clamoroso considerando la tradizione brasiliana nella velocità, ed anche il fatto che molti dei loro sprinter esplodono piuttosto presto (ricordo ad esempio il caso di Mateus Santana che nel 2014, a 18 anni, sembrava destinato ad una grande carriera).

Alla fine, ovviamente, conta sempre il punto di arrivo, cioè i risultati a livello assoluto (i record giovanili restano solo negli annali).

Ultima modifica di nuotofan (21-11-2023 19:26:47)

Non in linea

#1404 22-11-2023 13:27:29

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

Resi noti i convocati e le gare che disputeranno gli atleti statunitensi ai Mondiali di Doha
https://vmrw8k5h.tinifycdn.com/news/wp- … roster.pdf

In tutto 18 atleti, 13 nuotatori e solo 5 nuotatrici, con assenze che vanno anche oltre le più pessimistiche previsioni e l'impossibilità reale di competere nelle staffette (potranno anche schierarle, ma con un livello di competitività lontanissimo dalla tradizione Usa).

Non in linea

#1405 22-11-2023 13:46:50

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

Buona intervista a Matthew Richards https://www.swimmingworldmagazine.com/n … and-peaty/
autore di un rebound veramente incredibile dagli insuccessi del 2022 ai grandi risultati del 2023 con il titolo mondiale nei 200 stile libero; chi avrebbe mai pensato che il Richards che ai Mondiali 2022 nuotava 1.48 alto, a quasi 6 secondi da Popovici, potesse poi batterlo ai Mondiali 2023..: veramente incredibile.

E' notevole la capacità di Richards di analizzare tutte le cose che non hanno funzionato nel 2022 e di riuscire a correggerle; esempio di come - anche in uno sport come il nuoto fortemente dipendente dal talento - avere un approccio "scientifico" ai problemi aiuta moltissimo.

Ultima modifica di nuotofan (22-11-2023 13:49:16)

Non in linea

#1406 22-11-2023 14:48:59

pot
Utente
Registrato: 21-06-2022
Messaggi: 256

Re: Il 2023 tra le corsie

nuotofan ha scritto:

Resi noti i convocati e le gare che disputeranno gli atleti statunitensi ai Mondiali di Doha
https://vmrw8k5h.tinifycdn.com/news/wp- … roster.pdf

In tutto 18 atleti, 13 nuotatori e solo 5 nuotatrici, con assenze che vanno anche oltre le più pessimistiche previsioni e l'impossibilità reale di competere nelle staffette (potranno anche schierarle, ma con un livello di competitività lontanissimo dalla tradizione Usa).

Chiamarlo mondiale è un parolone.
La politica del nuoto non ne esce bene...il mondiale nell'anno olimpico è  sembrata subito una forzatura piuttosto miope.
Buono solo per alcuni atleti di puntare a una medaglia mondiale che in condizioni normali non sarebbe proprio alla loro portata. In chiave nazionale mi vengono esempio 2 nomi per i quali potrebbero essere un'occasione da cogliere, Razzetti e la Panziera. Ecco,  fossi in loro, laddove vedessi che la start list desse loro importanti chance, non escludo che ci punterei su questi Mondiali.

Non in linea

#1407 22-11-2023 18:07:22

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

I risultati più significativi della giornata odierna dei Campionati russi in vasca corta a S. Pietroburgo.

Nelle semifinali dei 50 farfalla femminili, Arina Surkova è andata non lontano dal colpo grosso del WR: 24.58 per lei a due decimi esatti dal WR di Therese Alshammer che data 2009 ed ha resistito agli assalti di Sjostrom e Kromowidjojo. Domani in finale la Surkova ci riproverà: è chiaro che le servirebbe la gara perfetta.

Anche nella finale dei 200 rana Prigoda ha condotto una gara ambiziosa: 58.75 il suo passaggio a metà gara e poi un buon 2.02.56 finale a precedere di poco più di due decimi Semyaninov (2.02.80). Terzo Dorinov in 2.03.11, poi Shymanovich (2.04.17).

Buona finale dei 100 stile libero femminili con la vittoria della favoritissima Kameneva (52.22) e il notevole miglioramento personale della 2005 Trofimova (52.47). Terza l'altra 2005 Klepikova (53.23).

Nei 100 farfalla Minakov si è peggiorato lievemente rispetto al 49.73 della semifinale e questo gli è costato il successo: primo Shevlyakov in 49.78, poi Minakov in 49.84 e Samusenko (50.10).

Nelle semifinali dei 50 dorso Kolesnikov ha nuotato un buon 22.64 (qui potrebbe andare più vicino al WR rispetto ai 100) e secondo crono per Lifintsev (23.22), mentre nelle semifinali dei 50 stile libero miglior crono per il 2004 Kornev (21.34 dopo il 21.26 della batteria) e segnalerei il 21.95 (insufficiente per la finale) del 2007 Zhirkov.

Altri buoni risultati di nuotatrici molto giovani: il 2.08.61 della 2009 Stepanova nella finale dei 200 dorso femminili e l'8.21.30 dell'altra 2009 Misharina che le è valso il secondo posto nella finale degli 800 sl vinta dalla Egorova (8.18.43).

Ultima modifica di nuotofan (22-11-2023 18:46:54)

Non in linea

#1408 22-11-2023 18:41:21

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

pot ha scritto:
nuotofan ha scritto:

Resi noti i convocati e le gare che disputeranno gli atleti statunitensi ai Mondiali di Doha
https://vmrw8k5h.tinifycdn.com/news/wp- … roster.pdf

In tutto 18 atleti, 13 nuotatori e solo 5 nuotatrici, con assenze che vanno anche oltre le più pessimistiche previsioni e l'impossibilità reale di competere nelle staffette (potranno anche schierarle, ma con un livello di competitività lontanissimo dalla tradizione Usa).

Chiamarlo mondiale è un parolone.
La politica del nuoto non ne esce bene...il mondiale nell'anno olimpico è  sembrata subito una forzatura piuttosto miope.

E' ormai fin troppo evidente che la forzatura (come dici bene) di WA si è risolta in un clamoroso autogol per il Mondiale di Doha: se l'avessero spostato al 2025 (come suggerito da tanti) avrebbero avuto una partecipazione completa, con tutti i fuoriclasse del nuoto a darsi battaglia, grandi gare e l'elevata probabilità di nuovi WRs.

Così avranno una specie di tappa (in tono minore) della Coppa del Mondo, con in ogni caso tantissimi campioni assenti, sperando che dall'Australia e dalla Cina arrivino buone notizie e molti dei loro big partecipino; cosa improbabile, imo, perché ormai è una sorta di "Mundialito" le cui medaglie avranno inevitabilmente un peso specifico molto minore, mentre i fuoriclasse hanno anche il desiderio di misurarsi, e non gli interessa vincere gare in cui mancano gli avversari più forti.

Ultima modifica di nuotofan (22-11-2023 18:42:24)

Non in linea

#1409 23-11-2023 02:30:48

xman
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 205

Re: Il 2023 tra le corsie

nuotofan ha scritto:

In tutto 18 atleti, 13 nuotatori e solo 5 nuotatrici, con assenze che vanno anche oltre le più pessimistiche previsioni e l'impossibilità reale di competere nelle staffette (potranno anche schierarle, ma con un livello di competitività lontanissimo dalla tradizione Usa).

Delegazione ridotta all'osso. Veramente smilza quella femminile, direi troppo. Usa swimming deve aver fatto il giro delle sette chiese per trovare qualcuno disposto a sobbarcarsi il Mondiale. Come era prevedibile quasi nessun universitario, visti i concomitanti impegni con la stagione NCAA. Ritorna la Curzan, dopo che ha saltato un giro, desiderosa di riprendersi le medaglie che ha mancato a Fukuoka. Comunque poteva addirittura andare peggio, tra i maschi ci sono delle buone presenze. Carson Foster ha capito che l'unico modo per vincere un oro importante è sfruttare l'opportunità offerta da Doha.

Non in linea

#1410 23-11-2023 10:17:55

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

Gli USOpen che si disputeranno a Greensboro, North Carolina, dal 29/11 al 2/12 si presentano ricchissimi di motivi di interesse: ci saranno i migliori nuotatori che si allenano negli Usa (compresi i fuoriclasse stranieri come Marchand, McIntosh, Kos etc) e non solo
https://www.usaswimming.org/docs/defaul … -sheet.pdf

Competizioni in vasca lunga, finali a mezzanotte italiana, per quello che sarà il primo succulento antipasto a livello globale della stagione olimpica che si inserirà in due settimane di grande nuoto, tra i Campionati Invernali che partiranno il 28 novembre e gli Europei in vasca corta dal 5 al 10 dicembre.

Ultima modifica di nuotofan (23-11-2023 10:20:51)

Non in linea

#1411 23-11-2023 18:10:57

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

Il progresso globale negli 800 e 1500 stile libero si è confermato anche ai Campionati russi dove Stepanov, vincendo l'ultima serie in 7.34.58, ha stabilito il nuovo record nazionale. Secondo Martynychev in un ottimo 7.36.75, poi il 2005 Luzin (7.41.04) e Morgun (7.42.57).

Due titoli per Kolesnikov che ha dominato i 100 misti in 50.80 ed i 50 dorso in 22.55 (secondo Samusenko in 23.07, poi Lifintsev in 23.22).

La Surkova ha aggiunto un decimo al tempone di ieri, vincendo la finale dei 50 farfalla in 24.68, mentre Kostin ha ottenuto il miglior crono, con 22.33, in semifinali dei 50 farfalla maschile di ottimo livello (secondo tempo per Shevlyakov in 22.46).

Record personale per Kornev nei 50 stile libero, vinti in 21.15, ed ottimo 1.03.79 per Evgenia Chikunova nelle semifinali dei 100 rana.
La Chikunova può migliorare, come già fatto nei 50, i suoi PBs nella finale di domani e nei successivi 200 rana, ed in quest'ultimo caso il miglioramento personale è assai probabile che coincida con il nuovo WR.

Ultima modifica di nuotofan (24-11-2023 17:53:44)

Non in linea

#1412 23-11-2023 18:43:49

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

Pubblicato l'elenco degli iscritti per gli attesissimi Campionati Invernali di Riccione, dal 28 al 30 novembre
https://www.federnuoto.it/nuoto-extra/2 … /file.html

Partecipazione molto numerosa, da Campionato Primaverile (a riprova dell'importanza di questi Invernali), anche se spiccano le assenze di Sara Franceschi e Ilaria Cusinato, oltre che di Matteo Lamberti in campo maschile.

Paltrinieri è iscritto solo ai 1500 (mi sembra significativo per le sue scelte verso Parigi 2024), Galossi solo ai 200, mentre la Carraro non è iscritta ai 200 rana (condivido, giusto puntare tutte le fiches sui 100).

Come spesso accade, Ceccon è iscritto ad una pletora di gare: 100 e 200 stile libero, 100 e 200 dorso, 50 e 100 farfalla, per cui non abbiamo indicazioni sul suo programma reale (a questo punto poteva iscriversi anche ai 200 misti, giusto per provocare qualche sussulto tra quelli come noi, che parlano di nuoto come se fosse il calcio lol).

Non in linea

#1413 24-11-2023 02:26:00

xman
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 205

Re: Il 2023 tra le corsie

pot ha scritto:

Chiamarlo mondiale è un parolone.

La Fina, o World Aquatics come si chiama adesso, ha sbagliato due volte. La prima ad organizzare un mondiale invernale nella stessa stagione dei Giochi, allettata del ricco assegno staccato dalle autorità del Qatar, la seconda quando non ha neppure avuto il coraggio di sostenere la scelta. Mi riferisco al criterio di selezione per le staffette olimpiche, cambiato in corso d'opera, dopo che erano giunte a Losanna numerose proteste. Questo ha tolto uno dei pochi motivi che avrebbero obbligato le Federazioni nazionali ad inviare delle formazioni perlomeno accettabili. Tuttavia credo che assisteremo comunque a delle buone gare.

Non in linea

#1414 24-11-2023 12:06:42

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

Nello scorso fine settimana si sono svolti a Bergen i Campionati norvegesi in vasca corta; una buona media di risultati, con alcuni nomi nuovi che stanno progredendo, oltre a quelli già noti.

Tra questi vi è Christiansen che ha ottenuto i più elevati punteggi Fina con 7.39.07 negli 800 e 14.31.11 nei 1500; bene anche i quasi omonimi Nicholas Lia (21.42 nei 50 stile libero) e Markus Lie (50.81 nei 100 dorso), mentre il 2007 Kiar Sorensen (vincitore dei 200 sl agli ultimi Eyof) si è portato a 1.45.57 nei 200 sl e 48.78 nei 100 sl, cimentandosi poi anche nei 400 (3.50.36) ed 800 sl (8.04.92) oltre che nei 50 e 100 farfalla.

Ha partecipato agli Eyof 2023 di Maribor anche il 2008 Harlem che a Bergen ha nuotato 49.04 nei 100 stile libero ed è stato autore di buone prove in staffetta: 22.10 lanciato nella 4x50 mista, 48.19 lanciato nella 4x100 sl, 1.49.74 lanciato nella 4x200 sl.

Ultima modifica di nuotofan (24-11-2023 12:07:23)

Non in linea

#1415 24-11-2023 12:24:33

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

xman ha scritto:
pot ha scritto:

Chiamarlo mondiale è un parolone.

La Fina, o World Aquatics come si chiama adesso, ha sbagliato due volte. La prima ad organizzare un mondiale invernale nella stessa stagione dei Giochi, allettata del ricco assegno staccato dalle autorità del Qatar, la seconda quando non ha neppure avuto il coraggio di sostenere la scelta. Mi riferisco al criterio di selezione per le staffette olimpiche, cambiato in corso d'opera, dopo che erano giunte a Losanna numerose proteste. Questo ha tolto uno dei pochi motivi che avrebbero obbligato le Federazioni nazionali ad inviare delle formazioni perlomeno accettabili. Tuttavia credo che assisteremo comunque a delle buone gare.

Dopo avere io stesso criticato WA, vanno però anche citati argomenti a sostegno delle sue decisioni (come sempre accade, la realtà non è tutta bianca o nera.., e nemmeno bianconera, visti i tanti problemi della Juve lol).

WA ha sofferto parecchio da un punto di vista finanziario il periodo Covid, con la contestuale assenza di manifestazioni (gli ultimi bilanci sono stati in rosso), per cui è evidente che trovasse particolarmente appetibile il ricco assegno Qatariota ed abbia insistito per organizzare il Mondiale del Qatar in quella collocazione di febbraio 2024 assai poco opportuna.

Ha provato a forzare la partecipazione degli atleti di elevato livello con l'iniziale regola sulle staffette per cui solo le prime tre del Mondiale di Fukuoka erano qualificate per le Olimpiadi, mentre le altre sarebbero state decise a Doha, ma poi si è (a mio parere giustamente) adeguata alle proteste di chi voleva essere libero di scegliere la preparazione che riteneva migliore per Parigi 2024, per cui ha deciso di considerare il combinato dei risultati di Fukuoka e Doha: criterio molto più opportuno per far emergere i reali valori tecnici (ed è evidente che Fukuoka, che ha visto una partecipazione completa, farà la parte del leone).

Quello di Doha sarà un Mondiale decisamente anomalo, ma il nuoto è così ricco di protagonisti che anch'io sono sicuro che assisteremo a delle buone gare con grandi motivazioni per quegli atleti appena al di sotto della primissima fascia, che potranno puntare al podio.

Ultima modifica di nuotofan (24-11-2023 12:26:14)

Non in linea

#1416 24-11-2023 18:27:59

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

Nella penultima giornata dei Campionati russi in vasca corta c'era attesa per le finali dei 400 misti maschili e dei 100 rana femminili, in cui Borodin e la Chikunova sembravano in grado di migliorare i loro PBs; così non è stato, dato che Borodin ha vinto i 400 misti in 3.59.50 (secondo Stupin in 4.02.71, da segnalare il quarto posto del 2007 Loze in 4.09.54) e la Chikunova i 100 rana in 1.03.80, cioè un centesimo peggio del crono della semifinale di ieri, con al secondo posto Alina Zmushka in 1.04.41 e al terzo Yulia Efimova in 1.05.37.

Ha sfiorato il record nazionale dei 50 farfalla Kostin, che ha vinto la finale in 22.11 (22.07 il suo record russo), davanti a Shevlyakov (22.27 dopo un ottimo 21.93 lanciato nella 4x50 mista ad inizio sessione) e Minakov (22.41).

Il 2004 Kornev si conferma uno dei protagonisti di questi Campionati scendendo sotto i 46" nelle semifinali dei 100 stile libero: 45.98 e corsia 4 per lui nella finale di domani, in cui gli nuoterà accanto Kolesnikov (46.68 il suo crono nelle semifinali di oggi).

Arina Surkova ha ottenuto il miglior crono nelle semifinali dei 100 farfalla con 56.47, la 2009 Misharina ha vinto i 1500 stile libero femminili in 15.53.75 , la Kameneva i 50 dorso in 26.36 e la 2005 Shakirova i 200 misti in 2.09.62.

Ultima modifica di nuotofan (24-11-2023 18:30:24)

Non in linea

#1417 25-11-2023 18:44:51

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

Ultima giornata dei Campionati russi a S. Pietroburgo.

Evgeniya Chikunova ha vinto i 200 rana in 2.15.36, quindi resiste il WR della Soni (2.14.57) realizzato allo spirare del 2009 gommato che era stato sfiorato dalla stessa Chikunova esattamente un anno fa (2.14.70 il suo crono a Kazan). Seconda la Zmushka in 2.19.67, poi la Efimova (2.23.03).

Kornev, dopo i 50, ha vinto anche i 100 stile libero in 45.97 (un centesimo meglio del crono della semifinale) davanti a Kolesnikov (46.23) e Minakov (46.52).

Stepanov ha prevalso nei 1500 sl in 14.24.17 su Martynychev (14.28.73).

Record nazionale della Surkova nei 100 farfalla (55.63) e vittoria anche nei successivi 50 sl (23.75) sulla Kameneva (23.82) e sulla Trofimova (24.35).

Rylov ha vinto i 200 dorso in 1.50.20, la Egorova i 400 sl femminili in 4.01.13 sulla 2008 Diakova (4.04.39), Shymanovich i 50 rana in 25.72 su Prigoda (25.94).

Non in linea

#1418 26-11-2023 00:03:46

xman
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 205

Re: Il 2023 tra le corsie

nuotofan ha scritto:

Come spesso accade, Ceccon è iscritto ad una pletora di gare: 100 e 200 stile libero, 100 e 200 dorso, 50 e 100 farfalla, per cui non abbiamo indicazioni sul suo programma reale (a questo punto poteva iscriversi anche ai 200 misti, giusto per provocare qualche sussulto tra quelli come noi, che parlano di nuoto come se fosse il calcio lol).

Dunque rispuntano i 200 sl, che negli ultimi mesi sembravano accantonati. Mi piacerebbe vedere Ceccon -questo Ceccon che ha iniziato a mille la stagione olimpica- cimentarsi di nuovo in tale gara. E' chiaro che come nei 200 dorso, con un po' di concentrazione il record italiano è alla sua portata. Più difficile dire se c'è anche un interessamento per la 4x200, dipende anche da cosa faranno gli altri, a cominciare dagli eventuali progressi di Ragaini e poi dall'evolversi dello scenario internazionale.

Non in linea

#1419 26-11-2023 10:22:00

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

xman ha scritto:
nuotofan ha scritto:

Come spesso accade, Ceccon è iscritto ad una pletora di gare: 100 e 200 stile libero, 100 e 200 dorso, 50 e 100 farfalla, per cui non abbiamo indicazioni sul suo programma reale (a questo punto poteva iscriversi anche ai 200 misti, giusto per provocare qualche sussulto tra quelli come noi, che parlano di nuoto come se fosse il calcio lol).

Dunque rispuntano i 200 sl, che negli ultimi mesi sembravano accantonati. Mi piacerebbe vedere Ceccon -questo Ceccon che ha iniziato a mille la stagione olimpica- cimentarsi di nuovo in tale gara. E' chiaro che come nei 200 dorso, con un po' di concentrazione il record italiano è alla sua portata. Più difficile dire se c'è anche un interessamento per la 4x200, dipende anche da cosa faranno gli altri, a cominciare dagli eventuali progressi di Ragaini e poi dall'evolversi dello scenario internazionale.


Il programma delle gare ci dà qualche indicazione
https://fin2023.microplustiming.com/NU_ … ne_web.php

Martedì 28, nella prima giornata, sono in programma proprio i 200 stile libero insieme ai 200 dorso ed ai 50 farfalla.
Mercoledì 29 sono previsti i 100 dorso ed i 100 farfalla.
Giovedì 30 si disputeranno i 100 stile libero.

Secondo me Ceccon gareggerà in una prova al giorno: quindi, partendo dalla fine, giovedì 30 nei 100 stile libero (qui è facile lol), mercoledì 29 nei 100 dorso per assicurarsi la qualificazione olimpica (Ceccon è già prequalificato per i Mondiali di Doha e quindi, guardando solo ai Mondiali, potrebbe non disputare i 100 dorso a Riccione) e martedì 28 la sua scelta (su cui non mi pronuncio) diventerà particolarmente significativa: se scegliesse i 200 dorso significherebbe che i 200 dorso sono diventati una gara su cui puntare anche a Parigi 2024, se scegliesse i 200 stile libero significa che è la 4x200 stile libero ad essere diventata un obiettivo per il prosieguo della stagione, mentre se gareggiasse nei più "comodi" 50 farfalla significa che nessuna delle due cose dette prima vale e si resterebbe con 100 dorso e 100 stile libero come gare individuali per Parigi e 4x100sl, 4x100 mista e 4x100 mista mixed come staffette.

Ricordo che Ceccon, commentando l'oro nei 50 farfalla ai Mondiali di Fukuoka, aveva detto che era un obiettivo ambito perché era l'ultima volta che gareggiava nei 50 farfalla, quindi mi stupisce questo inserimento dei 50 farfalla, posto che, se volesse disputarli a Doha, lo potrebbe già fare in virtù dell'oro vinto a Fukuoka.

Non in linea

#1420 26-11-2023 17:49:02

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

A Kranj, in Slovenia, si sta concludendo il Multinations junior, tradizionale manifestazione - che si disputa in vasca da 50m - riservata alle classi più giovani della categoria juniores delle nazioni dell'Europa centrale (quest'anno gareggiano i ragazzi nati nel 2008 e 2009, e le ragazze nate nel 2009 e 2010).

Il prospetto più promettente mi è sembrato il già citato ungherese Oliver Papai, nato nel dicembre 2009 e quindi non ancora 14enne, che si è migliorato nei 200 stile libero (terzo in 1.53.72 nella gara vinta dal connazionale Kakkuk Kompany in 1.52.45 grazie alla solita ultima vasca molto veloce da 27.14) e nei 400 stile libero (anche qui terzo in 4.02.15).

Sono crono ottimi per un ragazzo che deve ancora compiere i 14 anni, e va detto che Papai nuota decisamente bene, ha ottima acquaticità e fisicamente non pare uno di quegli anticipi biologici che sappiamo bene possano illudere con i loro grandi crono.

L'unica perplessità deriva dai cupping sul braccio destro che ha mostrato, e che spero proprio non siano dovuti al desiderio di cercare già adesso (a nemmeno 14 anni) le performance natatorie massimali.

Ultima modifica di nuotofan (27-11-2023 12:53:07)

Non in linea

#1421 27-11-2023 12:50:29

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

Diversi record nazionali assoluti e di categoria migliorati ai Campionati bulgari in vasca da 25m disputati a Burgas dal 22 al 26 novembre https://live.swimrankings.net/40055/

Petar Mitsin ha vinto i 200 sl (1.43.92), 400 sl (3.42.17, nuovo RN), 1500 sl (14.45.49, nuovo RN) e 100 farfalla (51.95), Miladinov i 50 sl (21.88) e 100 sl (48.12).

Netti progressi per il 16enne Vasil Tushev (22.82 nei 50sl, 48.90 nei 100 sl che migliora il record di categoria di Mitsin, 1.47.72 nei 200 sl) ed elevata densità di buoni risultati a livello juniores nei 200 sl, con anche i gemelli Naydenov, entrambi 16enni, a 1.48.06 (Deyvid) e 1.48.75 (Aleks), ed altri nuotatori poco sopra l'1.50, oltre all'1.44.60 di Yordan Yanchev, giunto secondo.

In campo femminile, due RN nei 100 dorso (58.58) e 200 dorso (2.04.92) per la 26enne Gabriela Georgieva.

Ultima modifica di nuotofan (27-11-2023 12:52:12)

Non in linea

#1422 27-11-2023 19:14:46

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

nuotofan ha scritto:

Gli USOpen che si disputeranno a Greensboro, North Carolina, dal 29/11 al 2/12 si presentano ricchissimi di motivi di interesse: ci saranno i migliori nuotatori che si allenano negli Usa (compresi i fuoriclasse stranieri come Marchand, McIntosh, Kos etc) e non solo
https://www.usaswimming.org/docs/defaul … -sheet.pdf

Competizioni in vasca lunga, finali a mezzanotte italiana, per quello che sarà il primo succulento antipasto a livello globale della stagione olimpica che si inserirà in due settimane di grande nuoto, tra i Campionati Invernali che partiranno il 28 novembre e gli Europei in vasca corta dal 5 al 10 dicembre.

Nelle due settimane di grande nuoto che cominceranno domani con la prima giornata dei Campionati Italiani Invernali, si inseriscono anche - dal 30/11 al 3/12 - il Rotterdam Qualification Meet ed il Japan Open, quindi arriveranno risultati da ogni parte del mondo che sanciranno il vero inizio della stagione olimpica.

Nel frattempo, per chi avesse voglia di consultare risultati di nuoto, segnalo un buon meeting a Goteborg (vasca corta), in cui Seeliger ha nuotato 46.37 nei 100 stile libero e ci sono stati progressi della 2008 Hallqvist e qualche altro bel risultato in campo femminile https://www.swimrankings.net/index.php? … tId=641666

Ultima modifica di nuotofan (27-11-2023 20:15:13)

Non in linea

#1423 27-11-2023 21:16:32

EdmondDantes
Utente
Registrato: 19-07-2022
Messaggi: 410

Re: Il 2023 tra le corsie

Ceccon per domani risulta partente su 50 farfalla e 200 stile, sicuramente non un bel segnale in ottica 200 dorso, speriamo faccia almeno questi 200 stile...nel caso vorrà dire che crede nel progetto staffetta?

Non in linea

#1424 27-11-2023 22:09:47

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

EdmondDantes ha scritto:

Ceccon per domani risulta partente su 50 farfalla e 200 stile, sicuramente non un bel segnale in ottica 200 dorso, speriamo faccia almeno questi 200 stile...nel caso vorrà dire che crede nel progetto staffetta?

Direi che i 200 dorso siano stati accantonati; evidentemente quel "last 200 back" scritto sui social in occasione del 200 dorso di Budapest (tappa finale della Coppa del Mondo) non si riferiva solo alla Coppa del Mondo.

Vedremo se domani Ceccon disputerà sia la batteria che la finale dei 200 stile libero, ed eventualmente con quale risultato cronometrico.

I 50 farfalla sono abbastanza inutili perché, come detto, Ceccon è già qualificato per Doha e quindi potrà in ogni caso disputarli lì se vorrà cercare un altro oro mondiale; spero che domani si concentri su batteria e finale dei 200 stile libero.

Non in linea

#1425 27-11-2023 22:29:16

nuotofan
Utente
Registrato: 20-06-2022
Messaggi: 1'923

Re: Il 2023 tra le corsie

Completo la panoramica sui Campionati nazionali svoltisi nello scorso weekend con quelli polacchi, disputati in vasca lunga a Poznan
https://www.swimrankings.net/index.php? … tId=641612

Masiuk buon protagonista dopo un 2023 che non deve averlo soddisfatto: quattro vittorie per lui con due PBs, nei 100 stile libero in 48.62 e nei 200 dorso in 1.56.48 (magari sta facendo lui un pensierino ai 200 dorso in ottica Parigi), poi 24.69 nei 50 dorso e 53.91 nei 100 dorso.

Tra gli altri risultati spicca il 24.21 di Kasja Wasick nei 50 stile libero femminili.

Non in linea

Piè di pagina