Annuncio pubblicitario
Ciao ragazzi, un piccolo dubbio... secondo voi e soprattutto lo chiedo ai buoni preparatori atletici che sono presenti in questo forum, una preparazione atletica per un master di ottimo livello e per un agonista di buon livello di 17/18 anni... che va in palestra 2 volte a settimana, in quanti split dovrebbe essere divisa??? Sono molto indeciso, nel senso che sto leggendo di tutto e di più, chi mi consiglia in 2 split, quindi petto spalle tricipiti un giorno e l'altro dorso gambe bicipiti chi invece mi consiglia un total body, ovviamente in entrambi i casi si intende seguire una programmazione che vada ad allacciarsi con quella in acqua..... che ne pensate?
Ciao ragazzi, un piccolo dubbio... secondo voi e soprattutto lo chiedo ai buoni preparatori atletici che sono presenti in questo forum, una preparazione atletica per un master di ottimo livello e per un agonista di buon livello di 17/18 anni... che va in palestra 2 volte a settimana, in quanti split dovrebbe essere divisa??? Sono molto indeciso, nel senso che sto leggendo di tutto e di più, chi mi consiglia in 2 split, quindi petto spalle tricipiti un giorno e l'altro dorso gambe bicipiti chi invece mi consiglia un total body, ovviamente in entrambi i casi si intende seguire una programmazione che vada ad allacciarsi con quella in acqua..... che ne pensate?
modificato Oct 18 '16 a 2:31 pm
 
0
risposta
Ciao ragazzi, un piccolo dubbio... secondo voi e soprattutto lo chiedo ai buoni preparatori atletici che sono presenti in questo forum, una preparazione atletica per un master di ottimo livello e per un agonista di buon livello di 17/18 anni... che va in palestra 2 volte a settimana, in quanti split dovrebbe essere divisa??? Sono molto indeciso, nel senso che sto leggendo di tutto e di più, chi mi consiglia in 2 split, quindi petto spalle tricipiti un giorno e l'altro dorso gambe bicipiti chi invece mi consiglia un total body, ovviamente in entrambi i casi si intende seguire una programmazione che vada ad allacciarsi con quella in acqua..... che ne pensate? 1) Che nelle discussioni sotto il tema è stato sollevato varie volte ;) 2) Non sono un preparatore atletico, ma mi sembra che andare in palestra 2 volte a settimana non sia molto per "un master di ottimo livello e per un agonista di buon livello di 17/18 anni", come tu scrivi. Io propenderei quindi per il total body con due sedute ben distanziate tra di loro e piuttosto corpose. E poi è fondamentale (ovvio) trovare un preparatore che sia veramente esperto di nuoto, e quindi ti faccia fare gli esercizi che servono nelle varie fasi in cui si divide la preparazione di un nuotatore, e si conciliano con la periodizzazione dell'allenamento in vasca. P.S. Mi sembra che dai post di Menez, Stefano62, Nuotatore etc tu possa trarre qualche indicazione utile. Poi, chiaro, molto dipende dalle caratteristiche individuali di ognuno e dall'intensità del lavoro che può svolgere.
Ciao ragazzi, un piccolo dubbio... secondo voi e soprattutto lo chiedo ai buoni preparatori atletici che sono presenti in questo forum, una preparazione atletica per un master di ottimo livello e per un agonista di buon livello di 17/18 anni... che va in palestra 2 volte a settimana, in quanti split dovrebbe essere divisa??? Sono molto indeciso, nel senso che sto leggendo di tutto e di più, chi mi consiglia in 2 split, quindi petto spalle tricipiti un giorno e l'altro dorso gambe bicipiti chi invece mi consiglia un total body, ovviamente in entrambi i casi si intende seguire una programmazione che vada ad allacciarsi con quella in acqua..... che ne pensate? 1) Che nelle discussioni sotto il tema è stato sollevato varie volte ;) 2) Non sono un preparatore atletico, ma mi sembra che andare in palestra 2 volte a settimana non sia molto per "un master di ottimo livello e per un agonista di buon livello di 17/18 anni", come tu scrivi. Io propenderei quindi per il total body con due sedute ben distanziate tra di loro e piuttosto corpose. E poi è fondamentale (ovvio) trovare un preparatore che sia veramente esperto di nuoto, e quindi ti faccia fare gli esercizi che servono nelle varie fasi in cui si divide la preparazione di un nuotatore, e si conciliano con la periodizzazione dell'allenamento in vasca. P.S. Mi sembra che dai post di Menez, Stefano62, Nuotatore etc tu possa trarre qualche indicazione utile. Poi, chiaro, molto dipende dalle caratteristiche individuali di ognuno e dall'intensità del lavoro che può svolgere.
modificato Oct 20 '16 a 5:59 pm
 
0
risposta
Io farei una ricerca qui dentro come dice nuotofan perché di risposte e potrai trovare molte
Io farei una ricerca qui dentro come dice nuotofan perché di risposte e potrai trovare molte
modificato Oct 25 '16 a 7:08 am
 
0
risposta
1) Che nelle discussioni sotto il tema è stato sollevato varie volte ;) 2) Non sono un preparatore atletico, ma mi sembra che andare in palestra 2 volte a settimana non sia molto per "un master di ottimo livello e per un agonista di buon livello di 17/18 anni", come tu scrivi. Io propenderei quindi per il total body con due sedute ben distanziate tra di loro e piuttosto corpose. E poi è fondamentale (ovvio) trovare un preparatore che sia veramente esperto di nuoto, e quindi ti faccia fare gli esercizi che servono nelle varie fasi in cui si divide la preparazione di un nuotatore, e si conciliano con la periodizzazione dell'allenamento in vasca. P.S. Mi sembra che dai post di Menez, Stefano62, Nuotatore etc tu possa trarre qualche indicazione utile. Poi, chiaro, molto dipende dalle caratteristiche individuali di ognuno e dall'intensità del lavoro che può svolgere. ciao ragazzi, grazie per la risposta, ho spulciato vari thread ma non si intuisce bene se è consigliato uno split a 2 o uno split unico, cioè nello specifico non ho letto bene un thread dove si consiglia dia llenare tutti i muscoli insieme nella stessa seduta o di dividerli perchè più funzionali a un miglior potenziamento dei singoli. Diciamo che un agonista evoluto potrebbe farla pure 3 volte, anzi di sicuro la fa 3 volte, mi son voluto mantenere sulle 2 per approfondire meglio la cosa su cui nutro maggiori dubbi....
1) Che nelle discussioni sotto il tema è stato sollevato varie volte ;) 2) Non sono un preparatore atletico, ma mi sembra che andare in palestra 2 volte a settimana non sia molto per "un master di ottimo livello e per un agonista di buon livello di 17/18 anni", come tu scrivi. Io propenderei quindi per il total body con due sedute ben distanziate tra di loro e piuttosto corpose. E poi è fondamentale (ovvio) trovare un preparatore che sia veramente esperto di nuoto, e quindi ti faccia fare gli esercizi che servono nelle varie fasi in cui si divide la preparazione di un nuotatore, e si conciliano con la periodizzazione dell'allenamento in vasca. P.S. Mi sembra che dai post di Menez, Stefano62, Nuotatore etc tu possa trarre qualche indicazione utile. Poi, chiaro, molto dipende dalle caratteristiche individuali di ognuno e dall'intensità del lavoro che può svolgere. ciao ragazzi, grazie per la risposta, ho spulciato vari thread ma non si intuisce bene se è consigliato uno split a 2 o uno split unico, cioè nello specifico non ho letto bene un thread dove si consiglia dia llenare tutti i muscoli insieme nella stessa seduta o di dividerli perchè più funzionali a un miglior potenziamento dei singoli. Diciamo che un agonista evoluto potrebbe farla pure 3 volte, anzi di sicuro la fa 3 volte, mi son voluto mantenere sulle 2 per approfondire meglio la cosa su cui nutro maggiori dubbi....
modificato Oct 25 '16 a 8:52 am
 
0
risposta
nuotofan ha risposto bene, occorre prima di tutto trovare un preparatore che conosca il mondo del nuoto. Oggi il metodo di preparazione fisica "funzionale" ha di fatto ampliato le possibilità allenanti fuori dall'acqua. Così oggi, tutti si ritrovano a fare esercizi di equilibrio statico e dinamico.....di core......di trx.....di swissball ecc ecc. Leggere il tuo intervento sullo splittaggio settimanale dei gruppi muscolari se da una parte è un pò come tornare indietro di una ventina d'anni rispetto appunto ai metodi moderni, dall'altra però ci fa pensare che non tutto del passato si butta via. Infatti i più accorti preparatori oggi utilizzano metodi integrati in cui compaiono esercizi e metodiche passate a cui si affiancano esercizi e metodi moderni. Credo però che i due esempi che riporti, il master e il giovane nuotatore, si ritrovino ai poli opposti. Entrambi necessitano di un'attenzione e di programmi dedicati e individualizzati, ognuno di loro ha esigenze diverse vuoi per tempo e orario di allenamento, per qualità del recupero, per livello di stress tollerato ecc ecc. E' più facile, secondo me, allenare un nuotatore splittando le tabelle in parte alta e parte bassa del corpo, si dimostra un metodo efficace e in genere ben tollerato dagli atleti.
nuotofan ha risposto bene, occorre prima di tutto trovare un preparatore che conosca il mondo del nuoto. Oggi il metodo di preparazione fisica "funzionale" ha di fatto ampliato le possibilità allenanti fuori dall'acqua. Così oggi, tutti si ritrovano a fare esercizi di equilibrio statico e dinamico.....di core......di trx.....di swissball ecc ecc. Leggere il tuo intervento sullo splittaggio settimanale dei gruppi muscolari se da una parte è un pò come tornare indietro di una ventina d'anni rispetto appunto ai metodi moderni, dall'altra però ci fa pensare che non tutto del passato si butta via. Infatti i più accorti preparatori oggi utilizzano metodi integrati in cui compaiono esercizi e metodiche passate a cui si affiancano esercizi e metodi moderni. Credo però che i due esempi che riporti, il master e il giovane nuotatore, si ritrovino ai poli opposti. Entrambi necessitano di un'attenzione e di programmi dedicati e individualizzati, ognuno di loro ha esigenze diverse vuoi per tempo e orario di allenamento, per qualità del recupero, per livello di stress tollerato ecc ecc. E' più facile, secondo me, allenare un nuotatore splittando le tabelle in parte alta e parte bassa del corpo, si dimostra un metodo efficace e in genere ben tollerato dagli atleti.
modificato Oct 25 '16 a 7:51 pm
 
0
risposta
nuotofan ha risposto bene, occorre prima di tutto trovare un preparatore che conosca il mondo del nuoto. Oggi il metodo di preparazione fisica "funzionale" ha di fatto ampliato le possibilità allenanti fuori dall'acqua. Così oggi, tutti si ritrovano a fare esercizi di equilibrio statico e dinamico.....di core......di trx.....di swissball ecc ecc. Leggere il tuo intervento sullo splittaggio settimanale dei gruppi muscolari se da una parte è un pò come tornare indietro di una ventina d'anni rispetto appunto ai metodi moderni, dall'altra però ci fa pensare che non tutto del passato si butta via. Infatti i più accorti preparatori oggi utilizzano metodi integrati in cui compaiono esercizi e metodiche passate a cui si affiancano esercizi e metodi moderni. Credo però che i due esempi che riporti, il master e il giovane nuotatore, si ritrovino ai poli opposti. Entrambi necessitano di un'attenzione e di programmi dedicati e individualizzati, ognuno di loro ha esigenze diverse vuoi per tempo e orario di allenamento, per qualità del recupero, per livello di stress tollerato ecc ecc. E' più facile, secondo me, allenare un nuotatore splittando le tabelle in parte alta e parte bassa del corpo, si dimostra un metodo efficace e in genere ben tollerato dagli atleti. ciao menez, capisco... penso anche io che la cosa migliore sia tenersi quanto di buono ci hanno lasciato i "vecchi preparatori" e quanto di nuovo la scienza ci offre.... Personalmente credoc he il mix ideale sia cmq costruire forza non necessariamente con lavori funzionali, e integrare sempre lavori di core stability... magari in una seconda fase quella specifica quindi nel periodo agonistico, si prova a trasformare la forza dirottandosi prevalentemente su esercizi "funzionali" e di natura esplosiva che mimano il gesto della nuotata, per quanto possibile ovviamente... In quel periodo magari il vecchio modo di "far forza" assume solo dei richiami ...
nuotofan ha risposto bene, occorre prima di tutto trovare un preparatore che conosca il mondo del nuoto. Oggi il metodo di preparazione fisica "funzionale" ha di fatto ampliato le possibilità allenanti fuori dall'acqua. Così oggi, tutti si ritrovano a fare esercizi di equilibrio statico e dinamico.....di core......di trx.....di swissball ecc ecc. Leggere il tuo intervento sullo splittaggio settimanale dei gruppi muscolari se da una parte è un pò come tornare indietro di una ventina d'anni rispetto appunto ai metodi moderni, dall'altra però ci fa pensare che non tutto del passato si butta via. Infatti i più accorti preparatori oggi utilizzano metodi integrati in cui compaiono esercizi e metodiche passate a cui si affiancano esercizi e metodi moderni. Credo però che i due esempi che riporti, il master e il giovane nuotatore, si ritrovino ai poli opposti. Entrambi necessitano di un'attenzione e di programmi dedicati e individualizzati, ognuno di loro ha esigenze diverse vuoi per tempo e orario di allenamento, per qualità del recupero, per livello di stress tollerato ecc ecc. E' più facile, secondo me, allenare un nuotatore splittando le tabelle in parte alta e parte bassa del corpo, si dimostra un metodo efficace e in genere ben tollerato dagli atleti. ciao menez, capisco... penso anche io che la cosa migliore sia tenersi quanto di buono ci hanno lasciato i "vecchi preparatori" e quanto di nuovo la scienza ci offre.... Personalmente credoc he il mix ideale sia cmq costruire forza non necessariamente con lavori funzionali, e integrare sempre lavori di core stability... magari in una seconda fase quella specifica quindi nel periodo agonistico, si prova a trasformare la forza dirottandosi prevalentemente su esercizi "funzionali" e di natura esplosiva che mimano il gesto della nuotata, per quanto possibile ovviamente... In quel periodo magari il vecchio modo di "far forza" assume solo dei richiami ...
modificato Oct 28 '16 a 9:42 am
 
0
risposta
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza