Annuncio pubblicitario
Ciao a tutti, pratico il nuoto da poco tempo ( per passione), due anni fa non riuscivo nemmeno a mettere il naso sott'acqua. Ma mi dicono che ho fatto passi da gigante e che ho molto spirito agonistico. Dopo stile e dorso sono già al delfino e mi piace molto però ho qualche difficoltà con la respirazione. Forse è colpa della mia asma allergica o del mio peso ancora non ottimale, anche della mia fretta ( dice l'istruttore) fatto sta che non riesco a tenere il fiato per molto tempo e così qualche volta capita che ancora bevo acqua. C'è un modo per riuscire a ovviare e risolvere questa difficoltà? Ho pensato che magari dovrei fare esercizi di respirazione in palestra ma non ne sono molto sicura. Voi che ne dite? Come avete superato questa cosa?
Ciao a tutti, pratico il nuoto da poco tempo ( per passione), due anni fa non riuscivo nemmeno a mettere il naso sott'acqua. Ma mi dicono che ho fatto passi da gigante e che ho molto spirito agonistico. Dopo stile e dorso sono già al delfino e mi piace molto però ho qualche difficoltà con la respirazione. Forse è colpa della mia asma allergica o del mio peso ancora non ottimale, anche della mia fretta ( dice l'istruttore) fatto sta che non riesco a tenere il fiato per molto tempo e così qualche volta capita che ancora bevo acqua. C'è un modo per riuscire a ovviare e risolvere questa difficoltà? Ho pensato che magari dovrei fare esercizi di respirazione in palestra ma non ne sono molto sicura. Voi che ne dite? Come avete superato questa cosa?
modificato Dec 15 '15 a 6:19 pm
 
0
risposta
Cosa vuol dire che non riesci a tenere il fiato? Sott'acqua non va tenuto il fiato, bisogna espirare con bocca e naso. Purtroppo spesso si tende a insegnare gli stili e poco come si respira in acqua, tralasciando questa fase perché tutti vogliono "imparare a nuotare". Beh imparare significa anche stare in acqua in ogni condizione, non solo fare rana e delfino...anche galleggiare, immergersi, virare, fermarsi, rialzarsi. E questo richiede una capacitá di regolare il respiro (quando e come inspirare). In palestra serve a ben poco, perché é tutta un'altra cosa rispetto all'acqua. Fai esercizi al bordo, immergi la testa e butta fuori da bocca e naso, oppure fai solo gambe e con un braccio disteso lungo il fianco e l'altro appoggiato alla tavola gira la testa di lato, inspira e poi butta fuori l'aria sotto acqua. bierre
Cosa vuol dire che non riesci a tenere il fiato? Sott'acqua non va tenuto il fiato, bisogna espirare con bocca e naso. Purtroppo spesso si tende a insegnare gli stili e poco come si respira in acqua, tralasciando questa fase perché tutti vogliono "imparare a nuotare". Beh imparare significa anche stare in acqua in ogni condizione, non solo fare rana e delfino...anche galleggiare, immergersi, virare, fermarsi, rialzarsi. E questo richiede una capacitá di regolare il respiro (quando e come inspirare). In palestra serve a ben poco, perché é tutta un'altra cosa rispetto all'acqua. Fai esercizi al bordo, immergi la testa e butta fuori da bocca e naso, oppure fai solo gambe e con un braccio disteso lungo il fianco e l'altro appoggiato alla tavola gira la testa di lato, inspira e poi butta fuori l'aria sotto acqua. bierre
modificato Dec 16 '15 a 6:37 am
 
0
risposta
Grazie per la tua spiegazione. Io sì espiro quando ho la testa giù. Però rimango meno tempo in grado di star giù. Questi esercizi a bordo piscin, che mi hai scritto, il mio istruttore non me li ha mai fatti fare. Ma dovrei dirlo a lui o farmeli da soli quando lui non c'è? L'esercizio di immergere la testa e buttare fuori bolle d'aria sì, quello lo faccio. Ero convinta che facendo il corso in una piscina privata avrei trovato gente più qualificata e invece adesso mi rendo conto che la cosa non è così seria come sembra.
Grazie per la tua spiegazione. Io sì espiro quando ho la testa giù. Però rimango meno tempo in grado di star giù. Questi esercizi a bordo piscin, che mi hai scritto, il mio istruttore non me li ha mai fatti fare. Ma dovrei dirlo a lui o farmeli da soli quando lui non c'è? L'esercizio di immergere la testa e buttare fuori bolle d'aria sì, quello lo faccio. Ero convinta che facendo il corso in una piscina privata avrei trovato gente più qualificata e invece adesso mi rendo conto che la cosa non è così seria come sembra.
modificato Dec 16 '15 a 8:32 am
 
0
risposta
Puoi farli da sola o dire che devi tornare a farteli fare: guarda che io ho bambini in agonistica che glieli faccio fare ancora (non certo al bordo...). Se sei in difficoltá, dei farli, per impararli, certo io non ti vedo e non so realmente la tua difficoltá. Ma se il tuo istruttore di ora lo ritieni valido e gli esponi il problema, se lo liquida in due parole, poi fai le tue valutazioni. bierre
Puoi farli da sola o dire che devi tornare a farteli fare: guarda che io ho bambini in agonistica che glieli faccio fare ancora (non certo al bordo...). Se sei in difficoltá, dei farli, per impararli, certo io non ti vedo e non so realmente la tua difficoltá. Ma se il tuo istruttore di ora lo ritieni valido e gli esponi il problema, se lo liquida in due parole, poi fai le tue valutazioni. bierre
modificato Dec 17 '15 a 6:59 am
 
0
risposta
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza