Annuncio pubblicitario
Ciao a tutte/i e ben ritrovate/i, come scritto altrove sono un dilettante del nuoto e pratico nuoto libero. Dalle tre volte a settimana iniziali la routine quotidiana (compagna che si lamenta/lavoro/amici/altri impegni) mi ha portato progressivamente a ridurre in media la mia frequenza con la vasca a due volte settimanali. In compenso in questi mesi (da settembre che nuoto) ho acquisito fiato e resistenza, partendo dalle 25 vasche della prima nuotata a una media di 70-80 (quindi diciamo 2000 mt). Nelle due ultime settimane ho riscontrato una cosa piuttosto fastidiosa, e cioè che quando sono andato a nuotare la mattina e solo in quelle occasioni (le ultime due domeniche) sono uscito dalla vasca con un forte mal di schiena in zona lombare. Non mi sembra sinceramente di forzare troppo, nè di essere un kamikaze: mi prendo ogni volta le mie 10-12 vasche di riscaldamento e 10-8 vasche finali di 'scarico'. Nuoto prevalentemente a stile libero, poi un po' di dorso e solo saltuariamente rana (non nelle ultime settimane comunque). Forse la spiegazione sta nel fatto che la mattina ho più tempo, e dunque nuoto di più, e mi sento con più energie, e quindi forzo di più...boh... La cosa oltretutto mi irrita un po' perché, a parte il fastidio, proprio il mal di lombare cronico (per intenderci quello che caratterizza chi fa vita sedenteria, lavora di fronte ad un pc, siede in maniera scomposta) era scomparso appena avevo iniziato a nuotare :(
Ciao a tutte/i e ben ritrovate/i, come scritto altrove sono un dilettante del nuoto e pratico nuoto libero. Dalle tre volte a settimana iniziali la routine quotidiana (compagna che si lamenta/lavoro/amici/altri impegni) mi ha portato progressivamente a ridurre in media la mia frequenza con la vasca a due volte settimanali. In compenso in questi mesi (da settembre che nuoto) ho acquisito fiato e resistenza, partendo dalle 25 vasche della prima nuotata a una media di 70-80 (quindi diciamo 2000 mt). Nelle due ultime settimane ho riscontrato una cosa piuttosto fastidiosa, e cioè che quando sono andato a nuotare la mattina e solo in quelle occasioni (le ultime due domeniche) sono uscito dalla vasca con un forte mal di schiena in zona lombare. Non mi sembra sinceramente di forzare troppo, nè di essere un kamikaze: mi prendo ogni volta le mie 10-12 vasche di riscaldamento e 10-8 vasche finali di 'scarico'. Nuoto prevalentemente a stile libero, poi un po' di dorso e solo saltuariamente rana (non nelle ultime settimane comunque). Forse la spiegazione sta nel fatto che la mattina ho più tempo, e dunque nuoto di più, e mi sento con più energie, e quindi forzo di più...boh... La cosa oltretutto mi irrita un po' perché, a parte il fastidio, proprio il mal di lombare cronico (per intenderci quello che caratterizza chi fa vita sedenteria, lavora di fronte ad un pc, siede in maniera scomposta) era scomparso appena avevo iniziato a nuotare :(
modificato Feb 17 '15 a 10:57 am
 
0
risposta
So che la rana può essere micidiale per la schiena. Alcuni dicono che questo stile accentua i problemi(se ce l'hai), altri invece dicono che li fa proprio venire.
So che la rana può essere micidiale per la schiena. Alcuni dicono che questo stile accentua i problemi(se ce l'hai), altri invece dicono che li fa proprio venire.
modificato Feb 17 '15 a 4:48 pm
 
0
risposta
Quest'anno dovrei imparare la rana(forse, devo vedere alcune cose). Se la faccio a ritmi bassi(e non più di due vasche a seduta) dovrei ovviare ai problemi che può dare alla schiena e alle articolazioni(so che sfrutta molto le ginocchia)?
Quest'anno dovrei imparare la rana(forse, devo vedere alcune cose). Se la faccio a ritmi bassi(e non più di due vasche a seduta) dovrei ovviare ai problemi che può dare alla schiena e alle articolazioni(so che sfrutta molto le ginocchia)?
modificato Sep 26 '15 a 3:24 am
 
0
risposta
Ma guarda anche piú di due vasche a seduta! Ora non colpevolizziamo a rana: mica ci devi vincere le Olimpiadi! bierre
Ma guarda anche piú di due vasche a seduta! Ora non colpevolizziamo a rana: mica ci devi vincere le Olimpiadi! bierre
modificato Sep 28 '15 a 11:48 am
 
0
risposta
Ma guarda anche piú di due vasche a seduta! Ora non colpevolizziamo a rana: mica ci devi vincere le Olimpiadi! bierre :) In effetti se si volesse conservare le ginocchia non ci si dovrebbe neanche spostare. In pratica in questo stile fa molta differenza farlo a livello amatoriale e agonistico. Inarcare la schiena dolcemente può essere relax allo stato puro, in modo violento invece deleterio; come anche la gambata, es non si esagera potenziano molto le gambe e le ginocchia, altrimenti le sovraccaricano parecchio.
Ma guarda anche piú di due vasche a seduta! Ora non colpevolizziamo a rana: mica ci devi vincere le Olimpiadi! bierre :) In effetti se si volesse conservare le ginocchia non ci si dovrebbe neanche spostare. In pratica in questo stile fa molta differenza farlo a livello amatoriale e agonistico. Inarcare la schiena dolcemente può essere relax allo stato puro, in modo violento invece deleterio; come anche la gambata, es non si esagera potenziano molto le gambe e le ginocchia, altrimenti le sovraccaricano parecchio.
modificato Sep 28 '15 a 6:08 pm
 
0
risposta
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza