Annuncio pubblicitario
Salve dopo 3 4 anni di nuoto intenso sto tornando ora a nuotare e ho delle domande. A cosa devo stare attento dopo un'operazione l4-l5 di asportazione dell'ernia.? Quanto brucio io 110 kg per 1,90 ml di altezza si faccio 70 vasche in 45 minuti? ora riparto con 70 vasche, nell'anno quale deve essere il mio crescendo? ho pianificato 2 allenmmaneti settimanali contando che farò minimo altri due giorni di palestra a settimana (con la schiena nuova per un po' non spingerò) aspetto vostre. piacere a tutti di conoscervi
Salve dopo 3 4 anni di nuoto intenso sto tornando ora a nuotare e ho delle domande. A cosa devo stare attento dopo un'operazione l4-l5 di asportazione dell'ernia.? Quanto brucio io 110 kg per 1,90 ml di altezza si faccio 70 vasche in 45 minuti? ora riparto con 70 vasche, nell'anno quale deve essere il mio crescendo? ho pianificato 2 allenmmaneti settimanali contando che farò minimo altri due giorni di palestra a settimana (con la schiena nuova per un po' non spingerò) aspetto vostre. piacere a tutti di conoscervi
modificato Jan 26 '15 a 3:28 pm
 
0
risposta
ah esiste un app per controllare gli esercizi e le calorie?
ah esiste un app per controllare gli esercizi e le calorie?
modificato Jan 26 '15 a 3:33 pm
 
0
risposta
No. Perchè a dispetto di quello che si legge in alcune pagine internet parecchio fantasiose,è assolutamente impossibile stabilire la spesa individuale di un gesto atletico. Qualcuno un pò meno fantasioso dice che ci si può avvicinare per approssimazione e stabilire una media ponderata,ma si sbagliano anche loro. La realtà è che esiste una cosa assolutamente individuale,che si chiama capacità coordinativa,che influisce pesantemente sull'efficienza di qualsiasi gesto persino il più semplice come bere un bicchier d'acqua,e sul relativo dispendio energetico. Nello specifico del nuoto dove c'è persino una grande varietà tecnica con relative modifiche di assetto e di resistenza (e ce ne sono parecchie di diverso tipo) le differenze di fabbisogno energetico tra un soggetto e l'altro possono variare quasi fino al 500%....chiamala approssimazione.... Unica eccezione che permette una cauta approssimazione verosimile la troviamo negli atleti agonisti di livello tecnico molto evoluto,cioè un lotto di soggetti che avendo standardizzato l'esecuzione tecnica consentono di tenere fermo un parametro di valutazione,ma anche in quel caso restano le differenze nella forma fisica attuale (qui e ora) e nella personale mappa metabolica,le quali determinano un gap di fabbisogno parecchio elevato. Senza contare tra l'altro che anche in caso di tecnica standard persino per lo stesso soggetto il fabbisogno per metro nuotato può variare in maniera enorme a seconda dele andature,del tempo impiegato a coprire la distanza e del decadimento della lucidità e della tecnica che sia il passare del tempo sia l'accumulo di fatica comportano e che influiscono pesantemente sulle resistenze all'avanzamento. Come vedi c'è da farsi scoppiare la testa. Nonostante ciò e tenendo a mente tutte queste variabili, calcoli abbastanza validi portano a pensare che un atleta agonista di livello elevato in una sessione aerobica di un paio di ore e 7 km spende qualcosa che si aggira intorno alle 1500 Kcal. Qualcuno più bravo spende di meno e qualcuno tecnicamente più scarso spende di più,uno molto più scarso spende un abominio di più,ammesso che sia in grado di farlo. Bastano queste poche righe a spiegarti il perchè anche se esistesse una app che misura il dispendio sarebbe una bella trappola per gonzi. Stessa cosa dicasi per i tappeti e le cyclette delle palestre,dove il dispendio è messo li più che altro per invogliare gli utenti a pagare il biglietto per salirci sopra e tornare a casa belli contenti. Ciao
No. Perchè a dispetto di quello che si legge in alcune pagine internet parecchio fantasiose,è assolutamente impossibile stabilire la spesa individuale di un gesto atletico. Qualcuno un pò meno fantasioso dice che ci si può avvicinare per approssimazione e stabilire una media ponderata,ma si sbagliano anche loro. La realtà è che esiste una cosa assolutamente individuale,che si chiama capacità coordinativa,che influisce pesantemente sull'efficienza di qualsiasi gesto persino il più semplice come bere un bicchier d'acqua,e sul relativo dispendio energetico. Nello specifico del nuoto dove c'è persino una grande varietà tecnica con relative modifiche di assetto e di resistenza (e ce ne sono parecchie di diverso tipo) le differenze di fabbisogno energetico tra un soggetto e l'altro possono variare quasi fino al 500%....chiamala approssimazione.... Unica eccezione che permette una cauta approssimazione verosimile la troviamo negli atleti agonisti di livello tecnico molto evoluto,cioè un lotto di soggetti che avendo standardizzato l'esecuzione tecnica consentono di tenere fermo un parametro di valutazione,ma anche in quel caso restano le differenze nella forma fisica attuale (qui e ora) e nella personale mappa metabolica,le quali determinano un gap di fabbisogno parecchio elevato. Senza contare tra l'altro che anche in caso di tecnica standard persino per lo stesso soggetto il fabbisogno per metro nuotato può variare in maniera enorme a seconda dele andature,del tempo impiegato a coprire la distanza e del decadimento della lucidità e della tecnica che sia il passare del tempo sia l'accumulo di fatica comportano e che influiscono pesantemente sulle resistenze all'avanzamento. Come vedi c'è da farsi scoppiare la testa. Nonostante ciò e tenendo a mente tutte queste variabili, calcoli abbastanza validi portano a pensare che un atleta agonista di livello elevato in una sessione aerobica di un paio di ore e 7 km spende qualcosa che si aggira intorno alle 1500 Kcal. Qualcuno più bravo spende di meno e qualcuno tecnicamente più scarso spende di più,uno molto più scarso spende un abominio di più,ammesso che sia in grado di farlo. Bastano queste poche righe a spiegarti il perchè anche se esistesse una app che misura il dispendio sarebbe una bella trappola per gonzi. Stessa cosa dicasi per i tappeti e le cyclette delle palestre,dove il dispendio è messo li più che altro per invogliare gli utenti a pagare il biglietto per salirci sopra e tornare a casa belli contenti. Ciao
modificato Jan 26 '15 a 10:25 pm
 
0
risposta
Beh non è che c'è un limite a quanto puoi progredire,dipende dal tempo che sei disposto a dedicarci...comunque già 70 vasche in tre quarti d'ora mica è poco eh! bierre
Beh non è che c'è un limite a quanto puoi progredire,dipende dal tempo che sei disposto a dedicarci...comunque già 70 vasche in tre quarti d'ora mica è poco eh! bierre
modificato Jan 29 '15 a 5:46 pm
 
0
risposta
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza