Annuncio pubblicitario
Dal sito della Fin: La Ferla Pro Recco batte 11-8 Primorje Rijeka in finale e si riprende lo scettro europeo. Dopo aver perso l'Eurolega il 4 giugno del 2011 con il Partizan Belgrado, oggi ha conquistato la Champions League. Un'altra prestazione eccezionale, dopo quella offerta venerdì in semifinale con il Vasas e tutte le altre della stagione: imbattuto con 19 vittorie nella Lega Adriatica e 10 nella Champions. La Ferla Pro Recco è andata in svantaggio all'inizio (0-1) poi ha replicato con Filipovic, Zlokovic, Ivovic e Madaras sfruttando al meglio le superiorità in attacco (4-1 il primo tempo). Il Primorje è stato capace di rientrare nel secondo tempo fino al 4-4 con il rigore di Garcia; Felugo, che prima del pareggio croato aveva sfiorato il gol, ha riportato avanti il Recco, poi il gol di Ivovic e una migliore difesa per il 6-4 di metà gara. Nel terzo periodo Rijeka rimane aggrappato al match, si porta a -1 con Setka (8-7) ma Recco resta in attacco per un minuto fino al 9-7 di Madaras con l'uomo in più che fissa il parziale. L'ultimo tempo si è aperto con il secondo gol di Setka in superiorità per il nuovo -1 croato; Prlanovic in più e Zlokovic con una palomba chiudono la partita a 3'30" dalla conclusione. Finisce 11-8 con i tifosi, i dirigenti, i giocatori e tutta la panchina in festa
Dal sito della Fin: La Ferla Pro Recco batte 11-8 Primorje Rijeka in finale e si riprende lo scettro europeo. Dopo aver perso l'Eurolega il 4 giugno del 2011 con il Partizan Belgrado, oggi ha conquistato la Champions League. Un'altra prestazione eccezionale, dopo quella offerta venerdì in semifinale con il Vasas e tutte le altre della stagione: imbattuto con 19 vittorie nella Lega Adriatica e 10 nella Champions. La Ferla Pro Recco è andata in svantaggio all'inizio (0-1) poi ha replicato con Filipovic, Zlokovic, Ivovic e Madaras sfruttando al meglio le superiorità in attacco (4-1 il primo tempo). Il Primorje è stato capace di rientrare nel secondo tempo fino al 4-4 con il rigore di Garcia; Felugo, che prima del pareggio croato aveva sfiorato il gol, ha riportato avanti il Recco, poi il gol di Ivovic e una migliore difesa per il 6-4 di metà gara. Nel terzo periodo Rijeka rimane aggrappato al match, si porta a -1 con Setka (8-7) ma Recco resta in attacco per un minuto fino al 9-7 di Madaras con l'uomo in più che fissa il parziale. L'ultimo tempo si è aperto con il secondo gol di Setka in superiorità per il nuovo -1 croato; Prlanovic in più e Zlokovic con una palomba chiudono la partita a 3'30" dalla conclusione. Finisce 11-8 con i tifosi, i dirigenti, i giocatori e tutta la panchina in festa
modificato May 13 '12 a 10:04 pm
 
0
risposta
Peccato che il grande pubblico non venga portato sufficientemente a conoscenza di queste grandi realtà sportive italiane: quello che sta facendo Recco negli ultimi anni ha dell'incredibile. Complimenti
Peccato che il grande pubblico non venga portato sufficientemente a conoscenza di queste grandi realtà sportive italiane: quello che sta facendo Recco negli ultimi anni ha dell'incredibile. Complimenti
modificato May 13 '12 a 11:14 pm
 
0
risposta
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza