Annuncio pubblicitario

Dopo 20 anni cade lo storico record cadetti nel triplo di howe . Rocchi oggi ha saltato 15.13 battendo il 15.10 di Andrea howe besozzi del 2000

Dopo 20 anni cade lo storico record cadetti nel triplo di howe . Rocchi oggi ha saltato 15.13 battendo il 15.10 di Andrea howe besozzi del 2000
 
0
risposta

due ori e un argento per le nostre staffette
4400 mista prima in 3.16.60 con scotti, trevisan mangione e re
4
100 femminile prima dopo la squalifica dell'olanda con 43.75 con siragusa hooper bongiorni fontana
pasticcia nei cambi la 4100 maschile seconda 39.21 con desalu jacobs manenti e tortu
4
400 maschile quarta 3.05.11 con benati sibilio lopez e aceti
l'omologa al femminile è quinta 3.32.69 con lukudo marchiando nardelli e folorunso
da segnalare bianchetti 19.74 nel peso

due ori e un argento per le nostre staffette 4*400 mista prima in 3.16.60 con scotti, trevisan mangione e re 4*100 femminile prima dopo la squalifica dell'olanda con 43.75 con siragusa hooper bongiorni fontana pasticcia nei cambi la 4*100 maschile seconda 39.21 con desalu jacobs manenti e tortu 4*400 maschile quarta 3.05.11 con benati sibilio lopez e aceti l'omologa al femminile è quinta 3.32.69 con lukudo marchiando nardelli e folorunso da segnalare bianchetti 19.74 nel peso
 
0
risposta

Ti di jacobs nei 100 9.95 battuto il 9.99 di tortu

Ti di jacobs nei 100 9.95 battuto il 9.99 di tortu
 
0
risposta

E Lorenzo Patta 10.13 in finale.

Staffetta da sogno: Patta-Jacobs-Desalu-Tortu

E Lorenzo Patta 10.13 in finale. Staffetta da sogno: Patta-Jacobs-Desalu-Tortu
 
0
risposta

D5iversi spunti stasera oltre a jacobs.
Bogliolo 12.84 e di lazzaro per la prima volta sotto i 13 con vento regolare 12.90.
Si rivede negli ostacoli sibilio che si migliora di 1 secondo 49.25 battendo capelli
Randazzo 8.05 nel lungo
Al femminile iapichino 6.56 e strati 6.52.
Nel peso weir 20.05 fabbri 19.74 e il 2001 Ferrara 19.57 dopo il 19.80 di sabato

D5iversi spunti stasera oltre a jacobs. Bogliolo 12.84 e di lazzaro per la prima volta sotto i 13 con vento regolare 12.90. Si rivede negli ostacoli sibilio che si migliora di 1 secondo 49.25 battendo capelli Randazzo 8.05 nel lungo Al femminile iapichino 6.56 e strati 6.52. Nel peso weir 20.05 fabbri 19.74 e il 2001 Ferrara 19.57 dopo il 19.80 di sabato
 
0
risposta

Jacobs era atteso dopo le brillanti esibizioni in Polonia nelle world relays , con un lanciato di 8.91 nella frazione di 4x100

Non è impossibile pensare anche ad un record europeo che è "solo" 9.86 di Vicaud e Obykwelu

Peccato quest'anno invece che fabbri sia sempre intorni i 20 metri nel peso, quando lo scorso anno aveva lanciato praticamente 22 metri

in oltre mi aspetto la bogliolo scendere finalmente a 12.70 nei 100hs...

Jacobs era atteso dopo le brillanti esibizioni in Polonia nelle world relays , con un lanciato di 8.91 nella frazione di 4x100 Non è impossibile pensare anche ad un record europeo che è "solo" 9.86 di Vicaud e Obykwelu Peccato quest'anno invece che fabbri sia sempre intorni i 20 metri nel peso, quando lo scorso anno aveva lanciato praticamente 22 metri in oltre mi aspetto la bogliolo scendere finalmente a 12.70 nei 100hs...
 
0
risposta

Le gare di ieri meritano un approfondimento particolare, soprattutto quelle di velocità, che sono state a dir poco eccezionali, per noi italiani.
Il 9.95 di Jacobs è un risultato atteso, perché tutti avevano negi occhi il mostruoso 6.47 nei 60 agli Europei di Torun.
Era impossibile che non migliorasse, però tra il dire ed il fare...
In ogni caso, è un tempo fatto con un finale in pura decontrazione, il che in sé non è un difetto, perché a volte a correre in quesot modo non fa perdere velocità. Si è comunque rialzato e ha fatto quel tempone! D'accordo, era un meeting minore e alle spalle aveva un vento di 1.7, ma il risultato è eclatante. La finale olimpica non è più un sogno, e così anche il record europeo.
Non avendo corso la finale, per un lieve fastidio, ci siamo goduti aoltri due sprinter italici, due speranze che attendevo da tempo. Il primo è Lorenzo Patta, talento purissimo che ha ha vinto la finale con un clamoroso 10.13. Il ragazzo negli anni ha avuto qualche guaio fisico, ma già l'anno scorso aveva fatto vedere di essere in crescita. E' un classe 2000 e va forte anche sui 200. Come a dire, che abbiamo il primo frazionista della 4x100. Poi c'è Melluzzo, addirittura un classe 2002, che corre in 10.25, eguagliando da juniores un certo Pavoni. Il ragazzo ha un fisico statuario, splendido. In ogni caso, lamentavamo l'assenza di velocisti da affiancare a Jacobs, Tortu e Desalu e adesso ne arrivano ben due. Si può sognare.
Solo di poco inferiore per livello medio la gara dei 100hs femminile. La Bogliolo fa seconda dietro l'uingherese Kozak con un probante 12.81. La ragazza da due anni corre su questi tempi. Il suo personale è 12.78 del 2019, e ha il record italiano della Borsi ad un passo, ma continua a mancarlo. Quel che esalta è la Di Lazzaro, che corre in 12.90. Non solo disintegra il personale ma inizia a sperare nei Giochi. Se non avesse colpito il penultimo ostacolo secondo me poteva anche giocarsi la vittoria. Potenzialmente ha margini di crescita maggiori della stessa Bogliolo. E la Carmassi a 13.13, anch'esso personale. Mai così forti e tutte insieme nella specialità (se si esclude l'epoca eroica di Valla e Testoni).
Nel lungo Randazzo arriva a 8.05, e va bene così. Speriamo cresca ancora.
Rimanendo alla velocità pura, la finale dei 100 femminili purtroppo vede il vento troppo forte per omologare i risultati. Comunque piace la Fontana e a me soprattutto la Hooper, mai così bella sui 100. Voglio vederla sui 200. Dove la Kaddari fa il personale, ma da lei mi aspetto sempre di più.
Nei 400 femminili continua a migliorarsi la Mangione, che scende a 52.54. Un pezzo fondamentale della staffetta femminile. A livello maschile Aceti batte Kevin Borleé (ed è sempre un piacere, perché il belga è un campione vero), ma con un mediocre per lui 46.51. Però di tempo per crescere ne ha.
Infine un mio pallino, Alessandro Sibilio. Nei 400hs disintegra un personale che era fermo da quattro anni! Corre in 49.26 e soprattutto mette nel mirino quel 48.90 per le Olimpiadi. A vederlo correre io rimango sempre a bocca aperta per la sua leggerezza, per quelle caviglie elastiche come molle. Semmai parte troppo piano, e fida troppo nella seconda parte di gara,dove tutti calano e lui invece no. Comunque non è solo un elemento per me irrinunciabile in staffetta (perché sull'uomo è una furia) ma anche per la gara individuale sugli ostacoli. Lo attendo molto presto su tempi attorno a 48.50.
Ah, Fabbri. Lo so che lancia due metri in meno, ma il Covid l'ha colpito duramente questo inverno. Diamogli un minimo di credito, perché pare in ripresa.
Ciao Ciao smile

Le gare di ieri meritano un approfondimento particolare, soprattutto quelle di velocità, che sono state a dir poco eccezionali, per noi italiani. Il 9.95 di Jacobs è un risultato atteso, perché tutti avevano negi occhi il mostruoso 6.47 nei 60 agli Europei di Torun. Era impossibile che non migliorasse, però tra il dire ed il fare... In ogni caso, è un tempo fatto con un finale in pura decontrazione, il che in sé non è un difetto, perché a volte a correre in quesot modo non fa perdere velocità. Si è comunque rialzato e ha fatto quel tempone! D'accordo, era un meeting minore e alle spalle aveva un vento di 1.7, ma il risultato è eclatante. La finale olimpica non è più un sogno, e così anche il record europeo. Non avendo corso la finale, per un lieve fastidio, ci siamo goduti aoltri due sprinter italici, due speranze che attendevo da tempo. Il primo è Lorenzo Patta, talento purissimo che ha ha vinto la finale con un clamoroso 10.13. Il ragazzo negli anni ha avuto qualche guaio fisico, ma già l'anno scorso aveva fatto vedere di essere in crescita. E' un classe 2000 e va forte anche sui 200. Come a dire, che abbiamo il primo frazionista della 4x100. Poi c'è Melluzzo, addirittura un classe 2002, che corre in 10.25, eguagliando da juniores un certo Pavoni. Il ragazzo ha un fisico statuario, splendido. In ogni caso, lamentavamo l'assenza di velocisti da affiancare a Jacobs, Tortu e Desalu e adesso ne arrivano ben due. Si può sognare. Solo di poco inferiore per livello medio la gara dei 100hs femminile. La Bogliolo fa seconda dietro l'uingherese Kozak con un probante 12.81. La ragazza da due anni corre su questi tempi. Il suo personale è 12.78 del 2019, e ha il record italiano della Borsi ad un passo, ma continua a mancarlo. Quel che esalta è la Di Lazzaro, che corre in 12.90. Non solo disintegra il personale ma inizia a sperare nei Giochi. Se non avesse colpito il penultimo ostacolo secondo me poteva anche giocarsi la vittoria. Potenzialmente ha margini di crescita maggiori della stessa Bogliolo. E la Carmassi a 13.13, anch'esso personale. Mai così forti e tutte insieme nella specialità (se si esclude l'epoca eroica di Valla e Testoni). Nel lungo Randazzo arriva a 8.05, e va bene così. Speriamo cresca ancora. Rimanendo alla velocità pura, la finale dei 100 femminili purtroppo vede il vento troppo forte per omologare i risultati. Comunque piace la Fontana e a me soprattutto la Hooper, mai così bella sui 100. Voglio vederla sui 200. Dove la Kaddari fa il personale, ma da lei mi aspetto sempre di più. Nei 400 femminili continua a migliorarsi la Mangione, che scende a 52.54. Un pezzo fondamentale della staffetta femminile. A livello maschile Aceti batte Kevin Borleé (ed è sempre un piacere, perché il belga è un campione vero), ma con un mediocre per lui 46.51. Però di tempo per crescere ne ha. Infine un mio pallino, Alessandro Sibilio. Nei 400hs disintegra un personale che era fermo da quattro anni! Corre in 49.26 e soprattutto mette nel mirino quel 48.90 per le Olimpiadi. A vederlo correre io rimango sempre a bocca aperta per la sua leggerezza, per quelle caviglie elastiche come molle. Semmai parte troppo piano, e fida troppo nella seconda parte di gara,dove tutti calano e lui invece no. Comunque non è solo un elemento per me irrinunciabile in staffetta (perché sull'uomo è una furia) ma anche per la gara individuale sugli ostacoli. Lo attendo molto presto su tempi attorno a 48.50. Ah, Fabbri. Lo so che lancia due metri in meno, ma il Covid l'ha colpito duramente questo inverno. Diamogli un minimo di credito, perché pare in ripresa. Ciao Ciao :)
modificato 2 giorni fa a 8:14 am
 
1
risposta
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza