Advertisement

si tengono a doha i campionati mondiali di atletica
in attesa della maratona femminile per ora male i nostri che si salvano solo nei 100
tortu e Jacobs sono in semifinale 10.20 e 10.07 rispettivamente. tortu pasticcia in partenza e poi si distende nel finale .Jacobs corre bene per tutta la gara
pianto greco nelle altre gare di qualificazione visto che nessuno passa.
forse quella che bene o male fa il suo è la trost tredicesima con 1.92 superata nel finale vallortigara 1.89
la delusione è crippa fuori nei 5000 undicesimo in una gara tattica con volatona di gruppo 13.29.08 ritirato el otmani
gara tatica e altra eliminazione per la vandi 2.04.98
negli altri concorsi male dallavalle 15.09 . eliminata pure la bruni nell'asta 3 errori a 4.35 e la fantini 66.58 nel martello

si tengono a doha i campionati mondiali di atletica in attesa della maratona femminile per ora male i nostri che si salvano solo nei 100 tortu e Jacobs sono in semifinale 10.20 e 10.07 rispettivamente. tortu pasticcia in partenza e poi si distende nel finale .Jacobs corre bene per tutta la gara pianto greco nelle altre gare di qualificazione visto che nessuno passa. forse quella che bene o male fa il suo è la trost tredicesima con 1.92 superata nel finale vallortigara 1.89 la delusione è crippa fuori nei 5000 undicesimo in una gara tattica con volatona di gruppo 13.29.08 ritirato el otmani gara tatica e altra eliminazione per la vandi 2.04.98 negli altri concorsi male dallavalle 15.09 . eliminata pure la bruni nell'asta 3 errori a 4.35 e la fantini 66.58 nel martello
modificato Sep 27 a 9:17 pm
 
0
risposta

Sarà stato quel po' di vento alle spalle, o la suggestiva preparazione, o magari condizioni più accettabili con l'aria condizionata sparata al massimo, ma la finale dei 100m ha superato le mie aspettative, dopo turni eliminatori in cui il solo Coleman (in semifinale) era sceso sotto i 10".

Aveva ragione Piso su Gatlin, che in finale ha corso di due decimi più forte rispetto alla semi, arrivando all'argento dietro a Coleman (ottimo 9.76 per lui). Bene De Grasse a 9.90, peccato per Simbine che una medaglia se la meritava.

Tortu settimo con 10.07, direi pienamente felice oltre che soddisfatto smile

Non c'è dubbio che abbia mostrato freddezza e capacità di reazione, dopo la batteria di ieri non corsa al meglio. Bravo.
Ottimo l'approdo in finale anche per evitare i mille commenti velenosi già in rampo di lancio, da parte dei tanti "haters" in servizio permanente-effettivo sui social.
Così Tortu potrà lavorare tranquillo nell'anno olimpico, forte di un settimo posto ai Mondiali che è piazzamento storico per un 100ista italiano (la prima edizione dei Mondiali è stata nel 1983 ad Helsinki e come ricordato solo Pavoni è stato finalista prima di Tortu).

Sarà stato quel po' di vento alle spalle, o la suggestiva preparazione, o magari condizioni più accettabili con l'aria condizionata sparata al massimo, ma la finale dei 100m ha superato le mie aspettative, dopo turni eliminatori in cui il solo Coleman (in semifinale) era sceso sotto i 10". Aveva ragione Piso su Gatlin, che in finale ha corso di due decimi più forte rispetto alla semi, arrivando all'argento dietro a Coleman (ottimo 9.76 per lui). Bene De Grasse a 9.90, peccato per Simbine che una medaglia se la meritava. Tortu settimo con 10.07, direi pienamente felice oltre che soddisfatto :) Non c'è dubbio che abbia mostrato freddezza e capacità di reazione, dopo la batteria di ieri non corsa al meglio. Bravo. Ottimo l'approdo in finale anche per evitare i mille commenti velenosi già in rampo di lancio, da parte dei tanti "haters" in servizio permanente-effettivo sui social. Così Tortu potrà lavorare tranquillo nell'anno olimpico, forte di un settimo posto ai Mondiali che è piazzamento storico per un 100ista italiano (la prima edizione dei Mondiali è stata nel 1983 ad Helsinki e come ricordato solo Pavoni è stato finalista prima di Tortu).
 
0
risposta

Trentadue anni fa vidi la semifinale di Pavoni e mi accorsi immediatamente che si era fatto male appena arrivato. La gioia durò un attimo. Così la finale, per la quale aveva lavorato per anni, e che io da giovane appassionato sognavo di vedere, finì in modo deludente, con Pavoni fasciato mentre Johnson batteva Lewis. Non avrebbe più avuto un'occasione del genere.
Oggi Tortu mi ha dato finalmente quello che la sfortuna mi (ci) levò nel 1987. Non credevo potesse arrivare in finale, soprattutto dopo ieri, ma in semifinale aveva corso molto meglio. In finale ha fatto il suo personale stagionale. In pratica ha fatto la sua gara migliore nella competizione più importante. Un comportamento da campione vero. Chissà, se non si fosse fatto male a metà stagione...
Stecchi è in fiale nell'asta. L'avevo ipotizzato, ma saltati Lavillenie e Woiciekowski si può sperare in un piazzamento importante, anche perché ha saltato benissimo, è in grande forma al momento giusto.
Jacobs invece ha deluso, ma credo fosse proprio senza forze. Tra chi ha deluso aggiungo il francese Vicaut che ancora una volta mostra mancanza di grinta nei momenti giusti.
Speriamo nella marcia adesso.
Ciao Ciao smile

Trentadue anni fa vidi la semifinale di Pavoni e mi accorsi immediatamente che si era fatto male appena arrivato. La gioia durò un attimo. Così la finale, per la quale aveva lavorato per anni, e che io da giovane appassionato sognavo di vedere, finì in modo deludente, con Pavoni fasciato mentre Johnson batteva Lewis. Non avrebbe più avuto un'occasione del genere. Oggi Tortu mi ha dato finalmente quello che la sfortuna mi (ci) levò nel 1987. Non credevo potesse arrivare in finale, soprattutto dopo ieri, ma in semifinale aveva corso molto meglio. In finale ha fatto il suo personale stagionale. In pratica ha fatto la sua gara migliore nella competizione più importante. Un comportamento da campione vero. Chissà, se non si fosse fatto male a metà stagione... Stecchi è in fiale nell'asta. L'avevo ipotizzato, ma saltati Lavillenie e Woiciekowski si può sperare in un piazzamento importante, anche perché ha saltato benissimo, è in grande forma al momento giusto. Jacobs invece ha deluso, ma credo fosse proprio senza forze. Tra chi ha deluso aggiungo il francese Vicaut che ancora una volta mostra mancanza di grinta nei momenti giusti. Speriamo nella marcia adesso. Ciao Ciao :)
 
0
risposta

Sarà stato quel po' di vento alle spalle, o la suggestiva preparazione, o magari condizioni più accettabili con l'aria condizionata sparata al massimo, ma la finale dei 100m ha superato le mie aspettative, dopo turni eliminatori in cui il solo Coleman (in semifinale) era sceso sotto i 10".

Aveva ragione Piso su Gatlin, che in finale ha corso di due decimi più forte rispetto alla semi, arrivando all'argento dietro a Coleman (ottimo 9.76 per lui). Bene De Grasse a 9.90, peccato per Simbine che una medaglia se la meritava.

Tortu settimo con 10.07, direi pienamente felice oltre che soddisfatto smile

Non c'è dubbio che abbia mostrato freddezza e capacità di reazione, dopo la batteria di ieri non corsa al meglio. Bravo.
Ottimo l'approdo in finale anche per evitare i mille commenti velenosi già in rampo di lancio, da parte dei tanti "haters" in servizio permanente-effettivo sui social.
Così Tortu potrà lavorare tranquillo nell'anno olimpico, forte di un settimo posto ai Mondiali che è piazzamento storico per un 100ista italiano (la prima edizione dei Mondiali è stata nel 1983 ad Helsinki e come ricordato solo Pavoni è stato finalista prima di Tortu).

Mai sottovalutare nonno Gatlin

>Sarà stato quel po' di vento alle spalle, o la suggestiva preparazione, o magari condizioni più accettabili con l'aria condizionata sparata al massimo, ma la finale dei 100m ha superato le mie aspettative, dopo turni eliminatori in cui il solo Coleman (in semifinale) era sceso sotto i 10". >Aveva ragione Piso su Gatlin, che in finale ha corso di due decimi più forte rispetto alla semi, arrivando all'argento dietro a Coleman (ottimo 9.76 per lui). Bene De Grasse a 9.90, peccato per Simbine che una medaglia se la meritava. >Tortu settimo con 10.07, direi pienamente felice oltre che soddisfatto :) >Non c'è dubbio che abbia mostrato freddezza e capacità di reazione, dopo la batteria di ieri non corsa al meglio. Bravo. >Ottimo l'approdo in finale anche per evitare i mille commenti velenosi già in rampo di lancio, da parte dei tanti "haters" in servizio permanente-effettivo sui social. >Così Tortu potrà lavorare tranquillo nell'anno olimpico, forte di un settimo posto ai Mondiali che è piazzamento storico per un 100ista italiano (la prima edizione dei Mondiali è stata nel 1983 ad Helsinki e come ricordato solo Pavoni è stato finalista prima di Tortu). Mai sottovalutare nonno Gatlin
 
0
risposta

Santa marcia salva ancora il medagliere la giorgi vince il bronzo nella 50 km

Santa marcia salva ancora il medagliere la giorgi vince il bronzo nella 50 km
 
0
risposta

ma è finita alle 4 di notte.
E' possibile che non abbiano fatto nemmeno una replica? due canali dedicati al ciclismo!

ma è finita alle 4 di notte. E' possibile che non abbiano fatto nemmeno una replica? due canali dedicati al ciclismo!
 
0
risposta

ma è finita alle 4 di notte.
E' possibile che non abbiano fatto nemmeno una replica? due canali dedicati al ciclismo!

Nel dubbio io ho fatto una nottata. Una corsa terrificante, e non cambio idea, non si gareggia con un clima del genere. La Giorgi favolosa, stava per cedere ed invece ha reagito alla grande. Meritava una medaglia dopo una carriera anche sfortunata. Ieri il discobolo Faloci non arriva nemmeno ai 60 metri in qualificazione. Nessuna sorpresa. Certi risultati a Tarquinia o a Latina sono davvero ridicoli visto che non vengono mai ripetuti. Nella gara di marcia maschile coraggioso Capotasto, poi ritirato, formidabile Suzuki. Ma il canadese Dundee può a buon diritto mordersi le mani. Fosse partito un km prima forse avrebbe vinto.
Ciao Ciao😀

>ma è finita alle 4 di notte. >E' possibile che non abbiano fatto nemmeno una replica? due canali dedicati al ciclismo! Nel dubbio io ho fatto una nottata. Una corsa terrificante, e non cambio idea, non si gareggia con un clima del genere. La Giorgi favolosa, stava per cedere ed invece ha reagito alla grande. Meritava una medaglia dopo una carriera anche sfortunata. Ieri il discobolo Faloci non arriva nemmeno ai 60 metri in qualificazione. Nessuna sorpresa. Certi risultati a Tarquinia o a Latina sono davvero ridicoli visto che non vengono mai ripetuti. Nella gara di marcia maschile coraggioso Capotasto, poi ritirato, formidabile Suzuki. Ma il canadese Dundee può a buon diritto mordersi le mani. Fosse partito un km prima forse avrebbe vinto. Ciao Ciao
 
1
risposta

Sulla vittoria di Coleman di ieri devo dire che non sono contento. L'americano sembra senza collo tanto è robusto, e i suoi ultimi problemi con l'antidoping non me lo rendono simpatico. Poi c'è Gatlin. Per carità, avrà anche pagato, ma per come la penso io non avrebbe più dovuto correre. Anche Blake non ha un passato pulitissimo.
Ciao Ciao

Sulla vittoria di Coleman di ieri devo dire che non sono contento. L'americano sembra senza collo tanto è robusto, e i suoi ultimi problemi con l'antidoping non me lo rendono simpatico. Poi c'è Gatlin. Per carità, avrà anche pagato, ma per come la penso io non avrebbe più dovuto correre. Anche Blake non ha un passato pulitissimo. Ciao Ciao
 
0
risposta

Trentadue anni fa vidi la semifinale di Pavoni e mi accorsi immediatamente che si era fatto male appena arrivato. La gioia durò un attimo. Così la finale, per la quale aveva lavorato per anni, e che io da giovane appassionato sognavo di vedere, finì in modo deludente, con Pavoni fasciato mentre Johnson batteva Lewis. Non avrebbe più avuto un'occasione del genere.

Sono d'accordo e mi sembra in un certo senso, una bella storia. Ma vederla in altro modo ovvero, dar possibilità al 9° classificato di correre la sua finale? I "finalisti di riserva" son lì per una ragione. Non so sinceramente che risposta darmi.

Jacobs invece ha deluso, ma credo fosse proprio senza forze.

Non sono d'accordo invece per questo, che mi sembra un po' tranchant. Certo poteva entrare in finale "facilmente": immaginatevi una finale mondiale con due italiani, quando mai potrà più capitare! Però ha corso bene in batteria, ha fatto il tempo per cui è applaudito Tortu in finale, ha avuto un mese di stop e in fondo, ha "solo" sbagliato la partenza, un po' per sua colpa, un po' perchè forse non ne aveva più. Mi sembra si sia un po' tutti troppo critici nei confronti di un dei nostri assolutamente migliori velocisti di sempre.

>Trentadue anni fa vidi la semifinale di Pavoni e mi accorsi immediatamente che si era fatto male appena arrivato. La gioia durò un attimo. Così la finale, per la quale aveva lavorato per anni, e che io da giovane appassionato sognavo di vedere, finì in modo deludente, con Pavoni fasciato mentre Johnson batteva Lewis. Non avrebbe più avuto un'occasione del genere. Sono d'accordo e mi sembra in un certo senso, una bella storia. Ma vederla in altro modo ovvero, dar possibilità al 9° classificato di correre la sua finale? I "finalisti di riserva" son lì per una ragione. Non so sinceramente che risposta darmi. >Jacobs invece ha deluso, ma credo fosse proprio senza forze. Non sono d'accordo invece per questo, che mi sembra un po' tranchant. Certo poteva entrare in finale "facilmente": immaginatevi una finale mondiale con due italiani, quando mai potrà più capitare! Però ha corso bene in batteria, ha fatto il tempo per cui è applaudito Tortu in finale, ha avuto un mese di stop e in fondo, ha "solo" sbagliato la partenza, un po' per sua colpa, un po' perchè forse non ne aveva più. Mi sembra si sia un po' tutti troppo critici nei confronti di un dei nostri assolutamente migliori velocisti di sempre.
modificato Sep 29 a 3:09 pm
 
0
risposta

Sulla vittoria di Coleman di ieri devo dire che non sono contento. L'americano sembra senza collo tanto è robusto, e i suoi ultimi problemi con l'antidoping non me lo rendono simpatico. Poi c'è Gatlin. Per carità, avrà anche pagato, ma per come la penso io non avrebbe più dovuto correre. Anche Blake non ha un passato pulitissimo.

Certo, son d'accordo su Coleman per via dei controlli saltati. Però perlomeno lui ha delle braccia normali e il fatto che impieghi la rapidità di movimento più che la forza pura per correre me lo fa apparire più verosimile: i mostri delle corsie di fianco son già stati pizzicati più volte e vederli correre (a 37 anni poi) come nulla fosse non rafforza la credibilità del movimento... tutt'altro!

>Sulla vittoria di Coleman di ieri devo dire che non sono contento. L'americano sembra senza collo tanto è robusto, e i suoi ultimi problemi con l'antidoping non me lo rendono simpatico. Poi c'è Gatlin. Per carità, avrà anche pagato, ma per come la penso io non avrebbe più dovuto correre. Anche Blake non ha un passato pulitissimo. Certo, son d'accordo su Coleman per via dei controlli saltati. Però perlomeno lui ha delle braccia normali e il fatto che impieghi la rapidità di movimento più che la forza pura per correre me lo fa apparire più verosimile: i mostri delle corsie di fianco son già stati pizzicati più volte e vederli correre (a 37 anni poi) come nulla fosse non rafforza la credibilità del movimento... tutt'altro!
modificato Sep 29 a 3:17 pm
 
0
risposta

Ma non ero critico verso Jacobs. La penso proprio come te. Non ne aveva più. Purtroppo serve carburante nelle gambe, e lui è stato fermo troppo, compreso il problema degli ultimi giorni. Tortu invece aveva più fieno in cascina.
E adesso c'è anche la staffetta
Potremmo divertirci
Ciao Ciao😀

Ma non ero critico verso Jacobs. La penso proprio come te. Non ne aveva più. Purtroppo serve carburante nelle gambe, e lui è stato fermo troppo, compreso il problema degli ultimi giorni. Tortu invece aveva più fieno in cascina. E adesso c'è anche la staffetta Potremmo divertirci Ciao Ciao
 
1
risposta

Ieri una bellissima gara di salto con l'asta, vinta dalla Sidorova con uno stellare 4.95.
La gara più attesa per noi era la 20km di marcia femminile. Purtroppo la Palmisano quest'anno non aveva risultati, e nessuno sapeva in quali condizioni fosse. E' partita guardinga e ha cercato di rientrare sul gruppo che come era prevedibile è esploso al primo vero attacco delle cinesi. Ma non ne aveva ed è arrivata tredicesima, peraltro con il miglior tempo stagionale che dimostra la difficoltà avuta durante questa annata. Brava comunque.
Le cinesi fanno tripletta, che sarebbe stato poker se non ne avessero squalificata una. Felice il loro allenatore, Sandro Damilano, sino al 2011 alla federazione e da allora in quella cinese. Non c'è soltanto lui, per carità, e l'Italia ha dimostrato ancora oggi di avere ottimi atleti, però dispiace. Certo è che i migliori allenatori italiani vanno all'estero e vincono con altre nazionali (Scariolo nel basket, Guidetti, Giuliani e tanti altri nel volley, Damilano nella marcia). Forse dovremmo tenerci più stretti i nostri migliori.
Sulle cinesi...evidentemente fanno allenamenti che le rendono resistentissime alla fatica, viste le accelerazioni clamorose che riescono a fare in simili condizioni e dopo quasi 20k. Tutte insieme, come un esercito. Nemmeno le russe erano così compatte.
E io quando vedo queste cose non riesco mai ad evitare bruttissimi pensieri. Perché queste clamorose differenze con il resto del mondo non sono giustificabili nemmeno con le caratteristiche fisiche, come si fa per spiegare le prestazioni di keniani ed etiopi. Che poi il Kenia meriterebbe da anni una sanzione esemplare per il numero sempre più alto di casi di doping. Ma sono keniani e non russi. E le ragazze sono cinesi e non russe.
Per carità, sarà soltanto merito dell'allenamento e della tecnica che insegna Damilano. Però nelle gare di corsa prolungata le cinesi non mi pare esprimano talenti paragonabili. Vuoi vedere che tutte (ma proprio tutte tutte) quelle che sono adatte a sforzi di grande resistenza fanno la marcia? Che stranezza.
Caio Ciao smile

Ieri una bellissima gara di salto con l'asta, vinta dalla Sidorova con uno stellare 4.95. La gara più attesa per noi era la 20km di marcia femminile. Purtroppo la Palmisano quest'anno non aveva risultati, e nessuno sapeva in quali condizioni fosse. E' partita guardinga e ha cercato di rientrare sul gruppo che come era prevedibile è esploso al primo vero attacco delle cinesi. Ma non ne aveva ed è arrivata tredicesima, peraltro con il miglior tempo stagionale che dimostra la difficoltà avuta durante questa annata. Brava comunque. Le cinesi fanno tripletta, che sarebbe stato poker se non ne avessero squalificata una. Felice il loro allenatore, Sandro Damilano, sino al 2011 alla federazione e da allora in quella cinese. Non c'è soltanto lui, per carità, e l'Italia ha dimostrato ancora oggi di avere ottimi atleti, però dispiace. Certo è che i migliori allenatori italiani vanno all'estero e vincono con altre nazionali (Scariolo nel basket, Guidetti, Giuliani e tanti altri nel volley, Damilano nella marcia). Forse dovremmo tenerci più stretti i nostri migliori. Sulle cinesi...evidentemente fanno allenamenti che le rendono resistentissime alla fatica, viste le accelerazioni clamorose che riescono a fare in simili condizioni e dopo quasi 20k. Tutte insieme, come un esercito. Nemmeno le russe erano così compatte. E io quando vedo queste cose non riesco mai ad evitare bruttissimi pensieri. Perché queste clamorose differenze con il resto del mondo non sono giustificabili nemmeno con le caratteristiche fisiche, come si fa per spiegare le prestazioni di keniani ed etiopi. Che poi il Kenia meriterebbe da anni una sanzione esemplare per il numero sempre più alto di casi di doping. Ma sono keniani e non russi. E le ragazze sono cinesi e non russe. Per carità, sarà soltanto merito dell'allenamento e della tecnica che insegna Damilano. Però nelle gare di corsa prolungata le cinesi non mi pare esprimano talenti paragonabili. Vuoi vedere che tutte (ma proprio tutte tutte) quelle che sono adatte a sforzi di grande resistenza fanno la marcia? Che stranezza. Caio Ciao :)
 
1
risposta

Ieri una bellissima gara di salto con l'asta, vinta dalla Sidorova con uno stellare 4.95.
La gara più attesa per noi era la 20km di marcia femminile. Purtroppo la Palmisano quest'anno non aveva risultati, e nessuno sapeva in quali condizioni fosse. E' partita guardinga e ha cercato di rientrare sul gruppo che come era prevedibile è esploso al primo vero attacco delle cinesi. Ma non ne aveva ed è arrivata tredicesima, peraltro con il miglior tempo stagionale che dimostra la difficoltà avuta durante questa annata. Brava comunque.
Le cinesi fanno tripletta, che sarebbe stato poker se non ne avessero squalificata una. Felice il loro allenatore, Sandro Damilano, sino al 2011 alla federazione e da allora in quella cinese. Non c'è soltanto lui, per carità, e l'Italia ha dimostrato ancora oggi di avere ottimi atleti, però dispiace. Certo è che i migliori allenatori italiani vanno all'estero e vincono con altre nazionali (Scariolo nel basket, Guidetti, Giuliani e tanti altri nel volley, Damilano nella marcia). Forse dovremmo tenerci più stretti i nostri migliori.
Sulle cinesi...evidentemente fanno allenamenti che le rendono resistentissime alla fatica, viste le accelerazioni clamorose che riescono a fare in simili condizioni e dopo quasi 20k. Tutte insieme, come un esercito. Nemmeno le russe erano così compatte.
E io quando vedo queste cose non riesco mai ad evitare bruttissimi pensieri. Perché queste clamorose differenze con il resto del mondo non sono giustificabili nemmeno con le caratteristiche fisiche, come si fa per spiegare le prestazioni di keniani ed etiopi. Che poi il Kenia meriterebbe da anni una sanzione esemplare per il numero sempre più alto di casi di doping. Ma sono keniani e non russi. E le ragazze sono cinesi e non russe.
Per carità, sarà soltanto merito dell'allenamento e della tecnica che insegna Damilano. Però nelle gare di corsa prolungata le cinesi non mi pare esprimano talenti paragonabili. Vuoi vedere che tutte (ma proprio tutte tutte) quelle che sono adatte a sforzi di grande resistenza fanno la marcia? Che stranezza.
Caio Ciao smile

Sì, purtroppo ormai, per la triste esperienza fatta negli anni, penso che sia inevitabile essere diffidenti quando si vedono miglioramenti netti e "di squadra".
E lo stesso vale quando si assiste ad atleti/e allenati da allenatori discussi (come Salazar, ad esempio) progredire molto e su un ampio range di distanze.
O quando i velocisti/le velociste si presentano ai blocchi di partenza: ti si insinua nel profondo il dubbio su chi rispetti - almeno un po' - le regole e chi invece sia solo abile ad aggirarle.

E' il lascito più triste del doping; avere perso quella gioia sincera nel vedere lo sport (tutti gli sport, non solo il ciclismo o l'atletica) che si aveva da ragazzi.
Comunque, discorso già fatto e rifatto: io la mia scelta l'ho fatta e cioè di continuare a seguire lo sport agonistico, perchè non c'è dubbio che i gesti di questi campioni (che è ovvio che rimangono fenomeni, non potendo il doping fare tutto..) restano fantastici da vedere per noi appassionati. E' certo che lo faccio con molto minore trasporto e molto maggiore disincanto di quando ero ragazzo.

Già diverse belle gare a questi Mondiali: lungo e triplo maschile e l'asta femminile che hai citato. Oggi gli attesissimi 400hs maschili: il guerriero vichingo mi dà una grande impressione di forza. Dovrà calibrare bene il passaggio per non imballarsi alla fine, ma mi sembra estremamente convinto.

>Ieri una bellissima gara di salto con l'asta, vinta dalla Sidorova con uno stellare 4.95. >La gara più attesa per noi era la 20km di marcia femminile. Purtroppo la Palmisano quest'anno non aveva risultati, e nessuno sapeva in quali condizioni fosse. E' partita guardinga e ha cercato di rientrare sul gruppo che come era prevedibile è esploso al primo vero attacco delle cinesi. Ma non ne aveva ed è arrivata tredicesima, peraltro con il miglior tempo stagionale che dimostra la difficoltà avuta durante questa annata. Brava comunque. >Le cinesi fanno tripletta, che sarebbe stato poker se non ne avessero squalificata una. Felice il loro allenatore, Sandro Damilano, sino al 2011 alla federazione e da allora in quella cinese. Non c'è soltanto lui, per carità, e l'Italia ha dimostrato ancora oggi di avere ottimi atleti, però dispiace. Certo è che i migliori allenatori italiani vanno all'estero e vincono con altre nazionali (Scariolo nel basket, Guidetti, Giuliani e tanti altri nel volley, Damilano nella marcia). Forse dovremmo tenerci più stretti i nostri migliori. >Sulle cinesi...evidentemente fanno allenamenti che le rendono resistentissime alla fatica, viste le accelerazioni clamorose che riescono a fare in simili condizioni e dopo quasi 20k. Tutte insieme, come un esercito. Nemmeno le russe erano così compatte. >E io quando vedo queste cose non riesco mai ad evitare bruttissimi pensieri. Perché queste clamorose differenze con il resto del mondo non sono giustificabili nemmeno con le caratteristiche fisiche, come si fa per spiegare le prestazioni di keniani ed etiopi. Che poi il Kenia meriterebbe da anni una sanzione esemplare per il numero sempre più alto di casi di doping. Ma sono keniani e non russi. E le ragazze sono cinesi e non russe. >Per carità, sarà soltanto merito dell'allenamento e della tecnica che insegna Damilano. Però nelle gare di corsa prolungata le cinesi non mi pare esprimano talenti paragonabili. Vuoi vedere che tutte (ma proprio tutte tutte) quelle che sono adatte a sforzi di grande resistenza fanno la marcia? Che stranezza. >Caio Ciao :) Sì, purtroppo ormai, per la triste esperienza fatta negli anni, penso che sia inevitabile essere diffidenti quando si vedono miglioramenti netti e "di squadra". E lo stesso vale quando si assiste ad atleti/e allenati da allenatori discussi (come Salazar, ad esempio) progredire molto e su un ampio range di distanze. O quando i velocisti/le velociste si presentano ai blocchi di partenza: ti si insinua nel profondo il dubbio su chi rispetti - almeno un po' - le regole e chi invece sia solo abile ad aggirarle. E' il lascito più triste del doping; avere perso quella gioia sincera nel vedere lo sport (tutti gli sport, non solo il ciclismo o l'atletica) che si aveva da ragazzi. Comunque, discorso già fatto e rifatto: io la mia scelta l'ho fatta e cioè di continuare a seguire lo sport agonistico, perchè non c'è dubbio che i gesti di questi campioni (che è ovvio che rimangono fenomeni, non potendo il doping fare tutto..) restano fantastici da vedere per noi appassionati. E' certo che lo faccio con molto minore trasporto e molto maggiore disincanto di quando ero ragazzo. Già diverse belle gare a questi Mondiali: lungo e triplo maschile e l'asta femminile che hai citato. Oggi gli attesissimi 400hs maschili: il guerriero vichingo mi dà una grande impressione di forza. Dovrà calibrare bene il passaggio per non imballarsi alla fine, ma mi sembra estremamente convinto.
 
0
risposta

si sta profilando una gara dell'alto femminile a livello stellare 4 atlete a 2 m e wjr della 2001 mahuchikh 2.02 ed è ancora in gara

si sta profilando una gara dell'alto femminile a livello stellare 4 atlete a 2 m e wjr della 2001 mahuchikh 2.02 ed è ancora in gara
 
0
risposta

migliorata a 2.04 ma l'oro con la stessa misura va alla lasitkeine

migliorata a 2.04 ma l'oro con la stessa misura va alla lasitkeine
 
0
risposta

la sfida clou dei 400 ostacoli la vince warholm 47.42 su Benjamin 47.66 e samba 48.03

la sfida clou dei 400 ostacoli la vince warholm 47.42 su Benjamin 47.66 e samba 48.03
 
0
risposta

Si...speravo meglio dai 400hs

Alla fine erano stanchi. Samba ha preso il bronzo per la classe, Benjamin era morto alla fine quasi quanto Warhlom, che ha un coraggio da leone per quanto va forte all'inizio.
Per il resto ieri l'ennesimo tracollo dei nostri. Nei 200m Desalu corre in 20.70 e non si capacita quasi del risultato. Era proprio stralunato (ha anche cambiato allenatore mi pare di aver capito, ma spero si riferisse a prima degli Europei dell'anno scorso, se no sarebbe da folli lasciare chi lo ha portato a correre in 20.13). Lo salva l'aver almeno raggiunto la semifinale, ma sembra che dello splendido atleta dell'anno scorso non sia rimasto nulla. Mediocre prova della Hooper, che portiamo perché è la nostra migliore duecentista, ma sembra sempre correre per hobby, a lei non si può chiedere di più di quei tempi, quindi che senso ha schierarla?
La Chigbolou parte fortissimo nei 400 e affonda sul rettilineo finale. "Sono partita troppo forte". E certo, non avendo mai provato la gara e avendo 30 anni non ci si rende conto delle proprie prestazioni. Difficile dire qualcosa di fronte a certe dichiarazioni. Fofana sfiora il personale e passa in semifinale nei 110hs. Questo ragazzo è l'esatto contrario della stragrande maggioranza dei suoi compagni/compagne. Rende sempre al meglio quando conta, e non molla mai. Lo stesso dico sempre di Perini, che invece affonda correndo in 13.70, credo la sua peggior gara della stagione. Eppure avesse corso tre centesimi meglio si sarebbe qualificato. Ma almeno alla fine era arrabbiato e non sorpreso, e soprattutto ha proprio affermato che del "fare esperienza" non gliene importa nulla. D'altronde, i nostri continuano a fare tanta esperienza che quando saranno pronti per le gare master saranno fortissimi. Sarà per questo che l'Italia master è una nazionale di atletica di elite?
Delle altre gare, una bellissima finale dei 3000 siepi femminili, dominata dalla keniana Chepkoech, ma dietro la Coburn, campionessa in carica, fa benissimo arrivando seconda con tanto di personale. Terza la tedesca Krause con il record nazionale. La finale dei 5000 mi è piaciuta moltissimo. Tre soli atleti europei, i fratelli Ingebrigtsen, che credo sia un unicum storico. Tutti e tre hanno fatto quest'anno il personale sulla distanza, per dire. Comunque Filip ha mollato a 500 metri dall'arrivo quando era nel gruppetto di testa, mentre Jakob ha tentato di vincere con un attacco ai 400. Il ragazzo è saltato agli ultimi 100 metri finendo quinto, ma è stato splendido. Oro e argento all'Etiopia (Edris e Barega), bronzo al Canada.
Oggi attendiamo Tamberi, Re, Folorunso, Sottile e Chiappinelli.
Visto l'andazzo le speranze sono davvero scarse.
Vedremo
Ciao Ciao smile

>Si...speravo meglio dai 400hs Alla fine erano stanchi. Samba ha preso il bronzo per la classe, Benjamin era morto alla fine quasi quanto Warhlom, che ha un coraggio da leone per quanto va forte all'inizio. Per il resto ieri l'ennesimo tracollo dei nostri. Nei 200m Desalu corre in 20.70 e non si capacita quasi del risultato. Era proprio stralunato (ha anche cambiato allenatore mi pare di aver capito, ma spero si riferisse a prima degli Europei dell'anno scorso, se no sarebbe da folli lasciare chi lo ha portato a correre in 20.13). Lo salva l'aver almeno raggiunto la semifinale, ma sembra che dello splendido atleta dell'anno scorso non sia rimasto nulla. Mediocre prova della Hooper, che portiamo perché è la nostra migliore duecentista, ma sembra sempre correre per hobby, a lei non si può chiedere di più di quei tempi, quindi che senso ha schierarla? La Chigbolou parte fortissimo nei 400 e affonda sul rettilineo finale. "Sono partita troppo forte". E certo, non avendo mai provato la gara e avendo 30 anni non ci si rende conto delle proprie prestazioni. Difficile dire qualcosa di fronte a certe dichiarazioni. Fofana sfiora il personale e passa in semifinale nei 110hs. Questo ragazzo è l'esatto contrario della stragrande maggioranza dei suoi compagni/compagne. Rende sempre al meglio quando conta, e non molla mai. Lo stesso dico sempre di Perini, che invece affonda correndo in 13.70, credo la sua peggior gara della stagione. Eppure avesse corso tre centesimi meglio si sarebbe qualificato. Ma almeno alla fine era arrabbiato e non sorpreso, e soprattutto ha proprio affermato che del "fare esperienza" non gliene importa nulla. D'altronde, i nostri continuano a fare tanta esperienza che quando saranno pronti per le gare master saranno fortissimi. Sarà per questo che l'Italia master è una nazionale di atletica di elite? Delle altre gare, una bellissima finale dei 3000 siepi femminili, dominata dalla keniana Chepkoech, ma dietro la Coburn, campionessa in carica, fa benissimo arrivando seconda con tanto di personale. Terza la tedesca Krause con il record nazionale. La finale dei 5000 mi è piaciuta moltissimo. Tre soli atleti europei, i fratelli Ingebrigtsen, che credo sia un unicum storico. Tutti e tre hanno fatto quest'anno il personale sulla distanza, per dire. Comunque Filip ha mollato a 500 metri dall'arrivo quando era nel gruppetto di testa, mentre Jakob ha tentato di vincere con un attacco ai 400. Il ragazzo è saltato agli ultimi 100 metri finendo quinto, ma è stato splendido. Oro e argento all'Etiopia (Edris e Barega), bronzo al Canada. Oggi attendiamo Tamberi, Re, Folorunso, Sottile e Chiappinelli. Visto l'andazzo le speranze sono davvero scarse. Vedremo Ciao Ciao :)
 
0
risposta

Ottimo re
Bene Tamberi
Benino pedroso e folorunso
Maluccio sottile
Male chappinelli e zoglami

Ottimo re Bene Tamberi Benino pedroso e folorunso Maluccio sottile Male chappinelli e zoglami
 
0
risposta

1) La McLaughlin è incredibile: salta così in alto rispetto agli ostacoli dei 400 hs femminili da farmi pensare che potrebbe affrontare anche quelli maschili, da una yard.

2) Benissimo Re, anche molto lucido nell'analisi finale. Obiettivo finale possibile.

3) Su Tamberi, del suo non stare mai fermo tra un salto e l'alto, abbracciare tutti, salutare il pubblico, spostare i birilli, saltare gli ostacoli femminili (peraltro meno in alto della McLaughlin smile ) etc etc non mi soffermo molto perchè secondo me se ne parla fin troppo. Ognuno si comporta secondo il proprio carattere, però non nego che io, fossi un atleta, lo troverei un filo..invadente smile . Detto questo, forza Gimbo per la finale: pare davvero che ci siano chance di podio.

1) La McLaughlin è incredibile: salta così in alto rispetto agli ostacoli dei 400 hs femminili da farmi pensare che potrebbe affrontare anche quelli maschili, da una yard. 2) Benissimo Re, anche molto lucido nell'analisi finale. Obiettivo finale possibile. 3) Su Tamberi, del suo non stare mai fermo tra un salto e l'alto, abbracciare tutti, salutare il pubblico, spostare i birilli, saltare gli ostacoli femminili (peraltro meno in alto della McLaughlin :) ) etc etc non mi soffermo molto perchè secondo me se ne parla fin troppo. Ognuno si comporta secondo il proprio carattere, però non nego che io, fossi un atleta, lo troverei un filo..invadente :) . Detto questo, forza Gimbo per la finale: pare davvero che ci siano chance di podio.
 
0
risposta
123
Dettagli Discussione
1.12k
viste
42 risposte
7 followers
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza