Advertisement

una brutta notizia per i tifosi della ferrari. Questa mattina è morto all'età di 70 anni niki lauda.
3 volte campione del mondo, 2 con la ferrari e uno con la McLaren a fine carriera. nel 75 fu campione del mondo l'anno dopo sarà poi immortalato nel film rush. Durante la gara al nurburgring l'1 agosto ebbe un gravissimo incidente. La sua ferrari prese fuoco e solo l'intervento tempestivo di 4 piloti (Harald Ertl, Guy edwards , brett lunger e soprattutto Arturo Merzario) gli salvò la vita. Fu in pericolo di vita per 4 giorni per le inalazioni dei gas tossici della benzina. 42 giorni dopo l'incidente, con le ferite ancora sanguinanti e una visione non ancora perfetta, tornò in gara a Monza con un quarto posto. James Hunt, il suo grande rivale quell'anno, in sua assenza aveva ridotto il distacco sensibilmente e Lauda rischiò il tutto per tutto, fino all'ultima prova in giappone. la forte pioggia lo indusse a non rischiare ancora e si ritirò al secondo giro consegnando coì il titolo al rivale. si rifece poi nel 77 vincendo il titolo. Dopo il titolo mondiale ruppe i rapporti con la ferrari e passo per 2 anni alla brabham senza sussulti per poi ritirarsi. Tornò nell'82 con la McLaren vincendo alla quarta gara. nell'84 vinse il suo ultimo titolo con mezzo punto di distacco su prost, ancora oggi il più piccolo margine con cui si è vinto un mondiale. ritiratosi nell'85 definitivamente si dedicò alla sua compagnia aerea. le conseguenze dell'incidente se l'è portate fino ad oggi, tanto che l'anno scorso subì il trapianto di polmoni. ha lottato fino ad oggi
rip

una brutta notizia per i tifosi della ferrari. Questa mattina è morto all'età di 70 anni niki lauda. 3 volte campione del mondo, 2 con la ferrari e uno con la McLaren a fine carriera. nel 75 fu campione del mondo l'anno dopo sarà poi immortalato nel film rush. Durante la gara al nurburgring l'1 agosto ebbe un gravissimo incidente. La sua ferrari prese fuoco e solo l'intervento tempestivo di 4 piloti (Harald Ertl, Guy edwards , brett lunger e soprattutto Arturo Merzario) gli salvò la vita. Fu in pericolo di vita per 4 giorni per le inalazioni dei gas tossici della benzina. 42 giorni dopo l'incidente, con le ferite ancora sanguinanti e una visione non ancora perfetta, tornò in gara a Monza con un quarto posto. James Hunt, il suo grande rivale quell'anno, in sua assenza aveva ridotto il distacco sensibilmente e Lauda rischiò il tutto per tutto, fino all'ultima prova in giappone. la forte pioggia lo indusse a non rischiare ancora e si ritirò al secondo giro consegnando coì il titolo al rivale. si rifece poi nel 77 vincendo il titolo. Dopo il titolo mondiale ruppe i rapporti con la ferrari e passo per 2 anni alla brabham senza sussulti per poi ritirarsi. Tornò nell'82 con la McLaren vincendo alla quarta gara. nell'84 vinse il suo ultimo titolo con mezzo punto di distacco su prost, ancora oggi il più piccolo margine con cui si è vinto un mondiale. ritiratosi nell'85 definitivamente si dedicò alla sua compagnia aerea. le conseguenze dell'incidente se l'è portate fino ad oggi, tanto che l'anno scorso subì il trapianto di polmoni. ha lottato fino ad oggi rip
 
0
risposta
Dettagli Discussione
20
viste
0 risposte
1 followers
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza