Advertisement

La forte mistista azzurra ha scelto di abbandonare il centro federale di Ostia per far ritorno in Veneto. Nessun dissapore tecnico/umano con Morini ma una "semplice" necessità di vivere in un ambiente (città) meno restrittiva di Ostia . Quello che non mi è piaciuto sono state le parole di Morini a commento della vicenda: "chi va via non diventa campione del mondo"...Grandissimo allenatore il Moro, impossibile discutere il lavoro che ha fatto con Greg&Gabri ma anche con Ilaria, Zuin, De Tullio etc.. ma non è francamente inopportuno uscirsene con una sentenza simile? Insomma secondo lui l'unica via per il successo è quella che propone lui?

La forte mistista azzurra ha scelto di abbandonare il centro federale di Ostia per far ritorno in Veneto. Nessun dissapore tecnico/umano con Morini ma una "semplice" necessità di vivere in un ambiente (città) meno restrittiva di Ostia . Quello che non mi è piaciuto sono state le parole di Morini a commento della vicenda: "chi va via non diventa campione del mondo"...Grandissimo allenatore il Moro, impossibile discutere il lavoro che ha fatto con Greg&Gabri ma anche con Ilaria, Zuin, De Tullio etc.. ma non è francamente inopportuno uscirsene con una sentenza simile? Insomma secondo lui l'unica via per il successo è quella che propone lui?
modificato May 4 a 5:30 pm
 
1
risposta

Le ragazze sembrano subire parecchio l’ambiente di Ostia. Ricordo un’intervista della Carli di qualche tempo fa dove raccontava di non essere riuscita a reggere la vita “da clausura” di Ostia, pur trovandosi bene con Morini (Carli che ottenne risultati importanti in quegli anni, finale mondiale nei 400sl).
La Cusinato mi sembra un Burdisso al femminile, ha sempre dichiarato di tenere molto all’universita’ e ai suoi studi. Evidentemente ad Ostia non e’ riuscita a trovare un equilibrio per far convivere al meglio nuoto, studi e vita personale. Decisione importante e immagino difficile visto gli ottimi risultati, mi sembra cmq una ragazza molto intelligente, in bocca al lupo a lei 😊

Le ragazze sembrano subire parecchio l’ambiente di Ostia. Ricordo un’intervista della Carli di qualche tempo fa dove raccontava di non essere riuscita a reggere la vita “da clausura” di Ostia, pur trovandosi bene con Morini (Carli che ottenne risultati importanti in quegli anni, finale mondiale nei 400sl). La Cusinato mi sembra un Burdisso al femminile, ha sempre dichiarato di tenere molto all’universita’ e ai suoi studi. Evidentemente ad Ostia non e’ riuscita a trovare un equilibrio per far convivere al meglio nuoto, studi e vita personale. Decisione importante e immagino difficile visto gli ottimi risultati, mi sembra cmq una ragazza molto intelligente, in bocca al lupo a lei
 
1
risposta

La forte mistista azzurra ha scelto di abbandonare il centro federale di Ostia per far ritorno in Veneto. Nessun dissapore tecnico/umano con Morini ma una "semplice" necessità di vivere in un ambiente (città) meno restrittiva di Ostia . Quello che non mi è piaciuto sono state le parole di Morini a commento della vicenda: "chi va via non diventa campione del mondo"...Grandissimo allenatore il Moro, impossibile discutere il lavoro che ha fatto con Greg&Gabri ma anche con Ilaria, Zuin, De Tullio etc.. ma non è francamente inopportuno uscirsene con una sentenza simile? Insomma secondo lui l'unica via per il successo è quella che propone lui?

Ricordiamoci anche com'e' finita con Federica Pellegrini... lei lo ha mollato dopo pochissimo e insomma, non e' una che abbia vinto poco in carriera.
Oppure Glessi, promessa giovanile totalmente scomparso sotto la sua guida.

Ci avrei pensato due volte prima di fare un'affermazione del genere, l'equilibrio atleta-allenatore e' molto delicato e personale, non e' detto che cio' che funziona con una persona sia valido universalmente. Caduta di stile.

>La forte mistista azzurra ha scelto di abbandonare il centro federale di Ostia per far ritorno in Veneto. Nessun dissapore tecnico/umano con Morini ma una "semplice" necessità di vivere in un ambiente (città) meno restrittiva di Ostia . Quello che non mi è piaciuto sono state le parole di Morini a commento della vicenda: "chi va via non diventa campione del mondo"...Grandissimo allenatore il Moro, impossibile discutere il lavoro che ha fatto con Greg&Gabri ma anche con Ilaria, Zuin, De Tullio etc.. ma non è francamente inopportuno uscirsene con una sentenza simile? Insomma secondo lui l'unica via per il successo è quella che propone lui? Ricordiamoci anche com'e' finita con Federica Pellegrini... lei lo ha mollato dopo pochissimo e insomma, non e' una che abbia vinto poco in carriera. Oppure Glessi, promessa giovanile totalmente scomparso sotto la sua guida. Ci avrei pensato due volte prima di fare un'affermazione del genere, l'equilibrio atleta-allenatore e' molto delicato e personale, non e' detto che cio' che funziona con una persona sia valido universalmente. Caduta di stile.
 
1
risposta
Dettagli Discussione
231
viste
2 risposte
3 followers
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza