Advertisement

Qualcuno ha visto le gare in streaming? Cosa ne pensate del format, delle gare...

Io ho visto qualche "spot" sui social... le finali a quattro mi sembrano davvero tristi...

Alcune gare con distacchi imbarazzanti!

Però qualche buona prestazione c'è stata, soprattutto "made in Cina"

Qualcuno ha visto le gare in streaming? Cosa ne pensate del format, delle gare... Io ho visto qualche "spot" sui social... le finali a quattro mi sembrano davvero tristi... Alcune gare con distacchi imbarazzanti! Però qualche buona prestazione c'è stata, soprattutto "made in Cina"
 
0
risposta

Qualcuno ha visto le gare in streaming? Cosa ne pensate del format, delle gare...

Io ho visto qualche "spot" sui social... le finali a quattro mi sembrano davvero tristi...

Alcune gare con distacchi imbarazzanti!

Però qualche buona prestazione c'è stata, soprattutto "made in Cina"

Ho visto 7 o 8 gare, in particolare i 400sl M.
L'idea è quella di una sfida a 4 fra il campione olimpico, quello mondiale, il primatista del mondo e il primatista mondiale stagionale. Il fine di questo format in pratica è che solo 4 big di ogni gara si spartiscono un malloppo, regalando a noi appassionati alcune buone o ottime prestazioni.
Rispetto ad un meeting normale c'è una maggiore concentrazione di campioni, ma l'appassionato si diverte anche a vedere un nuovo talento emergente o i progressi di un giovane italiano. All'appassionato moderato questo format direi che non dà nulla. Perché dovrebbe vedere queste gare? L'idea dell'ISL mi sembra migliore, più coinvolgente. Almeno lì la gente, forse, potrebbe tifare una squadra. Dipende da come sarà organizzato.
E poi le staffette... da cancellare. Che senso ha vedere Kamminga a farfalla?
Per finire, Cristina Chiuso sempre molto brava.

>Qualcuno ha visto le gare in streaming? Cosa ne pensate del format, delle gare... >Io ho visto qualche "spot" sui social... le finali a quattro mi sembrano davvero tristi... >Alcune gare con distacchi imbarazzanti! >Però qualche buona prestazione c'è stata, soprattutto "made in Cina" Ho visto 7 o 8 gare, in particolare i 400sl M. L'idea è quella di una sfida a 4 fra il campione olimpico, quello mondiale, il primatista del mondo e il primatista mondiale stagionale. Il fine di questo format in pratica è che solo 4 big di ogni gara si spartiscono un malloppo, regalando a noi appassionati alcune buone o ottime prestazioni. Rispetto ad un meeting normale c'è una maggiore concentrazione di campioni, ma l'appassionato si diverte anche a vedere un nuovo talento emergente o i progressi di un giovane italiano. All'appassionato moderato questo format direi che non dà nulla. Perché dovrebbe vedere queste gare? L'idea dell'ISL mi sembra migliore, più coinvolgente. Almeno lì la gente, forse, potrebbe tifare una squadra. Dipende da come sarà organizzato. E poi le staffette... da cancellare. Che senso ha vedere Kamminga a farfalla? Per finire, Cristina Chiuso sempre molto brava.
 
0
risposta

Qualcuno ha visto le gare in streaming? Cosa ne pensate del format, delle gare...

Io ho visto qualche "spot" sui social... le finali a quattro mi sembrano davvero tristi...

Alcune gare con distacchi imbarazzanti!

Però qualche buona prestazione c'è stata, soprattutto "made in Cina"

Non ho visto le gare per impegni difficilmente rimandabili, ma anche perchè - lo ammetto - non mi aspettavo grandi risultati. In realtà i ranking stagionali sono stati riscritti in varie gare.

Da un punto di vista tecnico mi soffermerei sul 400sl di Sun Yang: nuotare quel crono, in negative split, adesso, Cina o non Cina, impressiona (e temo che anche Detti lo sia stato e non so quanto creda al proposito espresso tempo fa di battere Sun nei 400sl ai Mondiali).
Senza alcun senso prevedere tanti impegni ravvicinati, per cui molti degli atleti coinvolti finivano con il gareggiare per "onor di firma" (e di incasso).

Quindi, formula da rivedere in alcuni aspetti, ma che comunque un po' di spettacolo lo ha sicuramente fornito: ad esempio vedere un 100sl con Cate Campbell e Sjostrom (e la svedese ben più motivata dallo stimolo economico di quanto - ad esempio - visto all'Euromeet di fine gennaio), oltre alla Blume, è sempre interessante.

Personalmente, con un nuoto che continua a prevedere per molti dei suoi protagonisti un numero molto limitato di picchi di condizione per ogni stagione (in genere due), per conseguire il giusto obiettivo di far arrivare più soldi ad atleti ed allenatori preferirei vedere notevolmente aumentati i montepremi (e visto che si fanno le semifinali, estendendoli ai semifinalisti) nelle grandi competizioni Fina, quindi Mondiali e vari Campionati continentali.

Poi, certo, se si vogliono organizzare anche meeting con buoni premi durante la stagione, benissimo: ad un certo punto - oltre a tenere conto del prestigio di un Mondiale o di un Europeo -spetterà ai vari nuotatori (e coach) scegliere se puntare al montepremi più appetitoso che si ha nel grande evento o incamerare i vari montepremi più ridotti disseminati negli altri eventi (organizzati da Fina o Isl) durante la stagione.

>Qualcuno ha visto le gare in streaming? Cosa ne pensate del format, delle gare... >Io ho visto qualche "spot" sui social... le finali a quattro mi sembrano davvero tristi... >Alcune gare con distacchi imbarazzanti! >Però qualche buona prestazione c'è stata, soprattutto "made in Cina" Non ho visto le gare per impegni difficilmente rimandabili, ma anche perchè - lo ammetto - non mi aspettavo grandi risultati. In realtà i ranking stagionali sono stati riscritti in varie gare. Da un punto di vista tecnico mi soffermerei sul 400sl di Sun Yang: nuotare quel crono, in negative split, adesso, Cina o non Cina, impressiona (e temo che anche Detti lo sia stato e non so quanto creda al proposito espresso tempo fa di battere Sun nei 400sl ai Mondiali). Senza alcun senso prevedere tanti impegni ravvicinati, per cui molti degli atleti coinvolti finivano con il gareggiare per "onor di firma" (e di incasso). Quindi, formula da rivedere in alcuni aspetti, ma che comunque un po' di spettacolo lo ha sicuramente fornito: ad esempio vedere un 100sl con Cate Campbell e Sjostrom (e la svedese ben più motivata dallo stimolo economico di quanto - ad esempio - visto all'Euromeet di fine gennaio), oltre alla Blume, è sempre interessante. Personalmente, con un nuoto che continua a prevedere per molti dei suoi protagonisti un numero molto limitato di picchi di condizione per ogni stagione (in genere due), per conseguire il giusto obiettivo di far arrivare più soldi ad atleti ed allenatori preferirei vedere notevolmente aumentati i montepremi (e visto che si fanno le semifinali, estendendoli ai semifinalisti) nelle grandi competizioni Fina, quindi Mondiali e vari Campionati continentali. Poi, certo, se si vogliono organizzare anche meeting con buoni premi durante la stagione, benissimo: ad un certo punto - oltre a tenere conto del prestigio di un Mondiale o di un Europeo -spetterà ai vari nuotatori (e coach) scegliere se puntare al montepremi più appetitoso che si ha nel grande evento o incamerare i vari montepremi più ridotti disseminati negli altri eventi (organizzati da Fina o Isl) durante la stagione.
modificato Apr 29 a 5:43 pm
 
0
risposta

non ho visto nulla, onestamente e' una formula che non m'ispira per niente. Giusto "premiare economicamente" i professionisti del nuoto, ma non credo che questa sia la via se si cerca di attirare pubblico ed appassionati... mah

non ho visto nulla, onestamente e' una formula che non m'ispira per niente. Giusto "premiare economicamente" i professionisti del nuoto, ma non credo che questa sia la via se si cerca di attirare pubblico ed appassionati... mah
 
1
risposta

Ho visto un'oretta sabato, diciamo che non mi ha entusiasmato, ma gusti personali. E' stato strano vedere solo 4 corsie occupate, si perde un po' dello spettacolo in quanto non ci potra' mai essere l'outsider dalla corsia 8! smile

La mia idea sull'evento e' simile a quello che ho per l'ISL, mi sembra solo una cosa per far cassa, perdendo molto in spettacolarizzazione. Concordo con Funuotofan che preferirei allora montepremi aumentati per europei e mondiali.

Una domanda riguardo i nuotatori invitati: il sito FINA dice The athletes’ participation in this exclusive Series will be on an invitation-only basis, comprising the Olympic and World medallists, the WR holder and the best in the world rankings in each event. ma perche' c'erano cosi' tanti cinesi? Sono effettivamente nel top dei ranking in quasi tutti gli eventi o ci sono delle quote riservate ai nuotatori di casa?

Ho visto un'oretta sabato, diciamo che non mi ha entusiasmato, ma gusti personali. E' stato strano vedere solo 4 corsie occupate, si perde un po' dello spettacolo in quanto non ci potra' mai essere l'outsider dalla corsia 8! ;) La mia idea sull'evento e' simile a quello che ho per l'ISL, mi sembra solo una cosa per far cassa, perdendo molto in spettacolarizzazione. Concordo con Funuotofan che preferirei allora montepremi aumentati per europei e mondiali. Una domanda riguardo i nuotatori invitati: il sito FINA dice _The athletes’ participation in this exclusive Series will be on an invitation-only basis, comprising the Olympic and World medallists, the WR holder and the best in the world rankings in each event._ ma perche' c'erano cosi' tanti cinesi? Sono effettivamente nel top dei ranking in quasi tutti gli eventi o ci sono delle quote riservate ai nuotatori di casa?
 
0
risposta

Una domanda riguardo i nuotatori invitati: il sito FINA dice The athletes’ participation in this exclusive Series will be on an invitation-only basis, comprising the Olympic and World medallists, the WR holder and the best in the world rankings in each event. ma perche' c'erano cosi' tanti cinesi? Sono effettivamente nel top dei ranking in quasi tutti gli eventi o ci sono delle quote riservate ai nuotatori di casa?

Non ci sono quote riservate ai nuotatori di casa. I cinesi (e la Hosszu)hanno fatto da tappabuchi perché non tutti hanno accettato l'invito.
Poteva esserci la Panziera, ma non c'è andata

>Una domanda riguardo i nuotatori invitati: il sito FINA dice _The athletes’ participation in this exclusive Series will be on an invitation-only basis, comprising the Olympic and World medallists, the WR holder and the best in the world rankings in each event._ ma perche' c'erano cosi' tanti cinesi? Sono effettivamente nel top dei ranking in quasi tutti gli eventi o ci sono delle quote riservate ai nuotatori di casa? Non ci sono quote riservate ai nuotatori di casa. I cinesi (e la Hosszu)hanno fatto da tappabuchi perché non tutti hanno accettato l'invito. Poteva esserci la Panziera, ma non c'è andata
 
1
risposta

Chi sta commentando le fare questo weekend insieme a Sacchi? Rimpiango Mecarozzi!

Chi sta commentando le fare questo weekend insieme a Sacchi? Rimpiango Mecarozzi!
 
0
risposta

Perché sono in diretta anche sulla Rai (canali web immagino)?

Sapevo che per l'Italia OA Sport aveva i diritti esclusivi...

Perché sono in diretta anche sulla Rai (canali web immagino)? Sapevo che per l'Italia OA Sport aveva i diritti esclusivi...
 
0
risposta

Erano in diretta sia su RaiSport Web che su Eurosport!

Erano in diretta sia su RaiSport Web che su Eurosport!
 
1
risposta

Chi sta commentando le fare questo weekend insieme a Sacchi? Rimpiango Mecarozzi!

Io la guardavo su OA perchè ieri avevo provato RaiSport ma non si vedeva niente nei primi minuti (...) ma se è lo stesso che ha commentato la Coppa Brema, di cui non ricordo il nome, cento volte meglio Mecarozzi, era palesamente non a suo agio nel contesto.

>Chi sta commentando le fare questo weekend insieme a Sacchi? Rimpiango Mecarozzi! Io la guardavo su OA perchè ieri avevo provato RaiSport ma non si vedeva niente nei primi minuti (...) ma se è lo stesso che ha commentato la Coppa Brema, di cui non ricordo il nome, cento volte meglio Mecarozzi, era palesamente non a suo agio nel contesto.
 
0
risposta

Chi sta commentando le fare questo weekend insieme a Sacchi? Rimpiango Mecarozzi!

Non avendo visto le gare (nè su raisport nè su altro), mi viene da dire: peròòò smile Anche se so bene che i telecronisti di raisport ci possono stupire sempre..

Ho visto qualche minuto della coppa Brema e mi pare di ricordare che la voce del telecronista fosse quella di Davide Novelli, di cui ricordo qualche telecronaca di sci alpino femminile (no comment sul livello delle telecronache).

Boh, sarò troppo appassionato di sport e molto ingenuo, ma non capisco come faccia un giornalista professionista a non essere - come dice Andrea.zam - a suo agio nel contesto..

Chi fa quel mestiere dovrebbe amare già gli sport, come accade a noi forumisti, fin da bambino, e quindi tenersi aggiornato dovrebbe essere la cosa più semplice (e piacevole) del mondo.

Venire remunerato per seguire quello che già a uno piace : un sogno..

>Chi sta commentando le fare questo weekend insieme a Sacchi? Rimpiango Mecarozzi! Non avendo visto le gare (nè su raisport nè su altro), mi viene da dire: peròòò :) Anche se so bene che i telecronisti di raisport ci possono stupire sempre.. Ho visto qualche minuto della coppa Brema e mi pare di ricordare che la voce del telecronista fosse quella di Davide Novelli, di cui ricordo qualche telecronaca di sci alpino femminile (no comment sul livello delle telecronache). Boh, sarò troppo appassionato di sport e molto ingenuo, ma non capisco come faccia un giornalista professionista a non essere - come dice Andrea.zam - a suo agio nel contesto.. Chi fa quel mestiere dovrebbe amare già gli sport, come accade a noi forumisti, fin da bambino, e quindi tenersi aggiornato dovrebbe essere la cosa più semplice (e piacevole) del mondo. Venire remunerato per seguire quello che già a uno piace : un sogno..
 
0
risposta

2'06"64 (1'02"59 a metà gara) per la Panziera che infila la Hosszu (2'06"94) nell'ultima vasca. Margherita è più solida del trono di spade smile

2'06"64 (1'02"59 a metà gara) per la Panziera che infila la Hosszu (2'06"94) nell'ultima vasca. Margherita è più solida del trono di spade :D
 
1
risposta

2'06"64 (1'02"59 a metà gara) per la Panziera che infila la Hosszu (2'06"94) nell'ultima vasca. Margherita è più solida del trono di spade smile

La notizia però è che Lilly King ed Efimova erano nella stessa squadra in staffetta.

>2'06"64 (1'02"59 a metà gara) per la Panziera che infila la Hosszu (2'06"94) nell'ultima vasca. Margherita è più solida del trono di spade :D La notizia però è che Lilly King ed Efimova erano nella stessa squadra in staffetta.
 
0
risposta

2'06"64 (1'02"59 a metà gara) per la Panziera che infila la Hosszu (2'06"94) nell'ultima vasca. Margherita è più solida del trono di spade smile

La notizia però è che Lilly King ed Efimova erano nella stessa squadra in staffetta.

E Lilly King ha vinto i 200 rana, con il PB, in 2.21.39, superando nell'ultima vasca una Efimova con la solita distribuzione scellerata (terzo 50m troppo veloce).
Posto che dipende dagli stati di forma (natatoria), nuotare veloce i 200 rana dipende comunque anche dalle forme (cioè dalla costituzione fisica) che madre natura ti ha dato, oltre che dal talento natatorio, e in questo la Efimova ho il "sospetto" che sia stata privilegiata rispetto alla King.
Eppure, ancorchè in un meeting della Fina Series, la King è riuscita a vincere un 200 rana contro la Efimova.

Velocemente il resto che mi è parso degno di nota. King a poco più di due decimi dal suo WR dei 50 rana (29.63 contro il 29.93 della Efimova). E' questo uno dei WR più battibili a breve, con la stessa King autorevole candidata a migliorarlo; un altro - imo - sarebbe quello dei 200 rana femminili se la Efimova trovasse un po' di motivazione per allenarsi con regolarità.

Bel 200 misti femminili con l'inedito di una Hosszu nettamente dietro all'ultima virata, eppure capace di un 29.71 a sl con cui è riuscita a precedere la Pickrem, comunque al nuovo record canadese (2.08.50 contro 2.08.61).

Si confermano nei 50 rana i ranisti brasiliani su crono vicini al 26 e mezzo, la Sjostrom fa le sue solite 5 gare a caccia di remunerazione, vincendone 3 (SB nei 100 delfino), notevole crono di Rapsys nei 200sl (secondo in stagione al solo Malyutin) con il lituano poi sconfitto da Detti nei 400sl, Flickinger sempre solidissima nei 200 delfino femminili e anche Leah Smith conferma di essere in un'ottima stagione, Murphy molto soddisfatto dall'essere sceso sotto i 53" nei 100 dorso a questo punto della preparazione e, come tutti, molto contento dei premi che la Fina distribuisce con queste Series.

E, alla fine, anche se per me queste Fina Series, come il circuito Isl prossimo venturo, non aggiungono nulla di tecnicamente significativo al nuoto, se i nuotatori sono contenti e qualche spettatore in più segue il nuoto durante la stagione, cosa sono io per eccepire?

>>2'06"64 (1'02"59 a metà gara) per la Panziera che infila la Hosszu (2'06"94) nell'ultima vasca. Margherita è più solida del trono di spade :D >La notizia però è che Lilly King ed Efimova erano nella stessa squadra in staffetta. E Lilly King ha vinto i 200 rana, con il PB, in 2.21.39, superando nell'ultima vasca una Efimova con la solita distribuzione scellerata (terzo 50m troppo veloce). Posto che dipende dagli stati di forma (natatoria), nuotare veloce i 200 rana dipende comunque anche dalle forme (cioè dalla costituzione fisica) che madre natura ti ha dato, oltre che dal talento natatorio, e in questo la Efimova ho il "sospetto" che sia stata privilegiata rispetto alla King. Eppure, ancorchè in un meeting della Fina Series, la King è riuscita a vincere un 200 rana contro la Efimova. Velocemente il resto che mi è parso degno di nota. King a poco più di due decimi dal suo WR dei 50 rana (29.63 contro il 29.93 della Efimova). E' questo uno dei WR più battibili a breve, con la stessa King autorevole candidata a migliorarlo; un altro - imo - sarebbe quello dei 200 rana femminili se la Efimova trovasse un po' di motivazione per allenarsi con regolarità. Bel 200 misti femminili con l'inedito di una Hosszu nettamente dietro all'ultima virata, eppure capace di un 29.71 a sl con cui è riuscita a precedere la Pickrem, comunque al nuovo record canadese (2.08.50 contro 2.08.61). Si confermano nei 50 rana i ranisti brasiliani su crono vicini al 26 e mezzo, la Sjostrom fa le sue solite 5 gare a caccia di remunerazione, vincendone 3 (SB nei 100 delfino), notevole crono di Rapsys nei 200sl (secondo in stagione al solo Malyutin) con il lituano poi sconfitto da Detti nei 400sl, Flickinger sempre solidissima nei 200 delfino femminili e anche Leah Smith conferma di essere in un'ottima stagione, Murphy molto soddisfatto dall'essere sceso sotto i 53" nei 100 dorso a questo punto della preparazione e, come tutti, molto contento dei premi che la Fina distribuisce con queste Series. E, alla fine, anche se per me queste Fina Series, come il circuito Isl prossimo venturo, non aggiungono nulla di tecnicamente significativo al nuoto, se i nuotatori sono contenti e qualche spettatore in più segue il nuoto durante la stagione, cosa sono io per eccepire?
 
0
risposta

Sapete se è possibile rivedere le gare?

Sapete se è possibile rivedere le gare?
 
0
risposta

Sapete se è possibile rivedere le gare?

Se a qualcuno potesse servire, ho trovato questo canale youtube dove sono caricate tutte le gare: https://www.youtube.com/channel/UCuw1vsO4QUifbPPHzVyyuxQ/videos?view=0&sort=dd&flow=grid

>Sapete se è possibile rivedere le gare? Se a qualcuno potesse servire, ho trovato questo canale youtube dove sono caricate tutte le gare: https://www.youtube.com/channel/UCuw1vsO4QUifbPPHzVyyuxQ/videos?view=0&sort=dd&flow=grid
 
3
risposta

Speriamo che sia tutto calcolato per il picco a fine luglio.

Penso che, dopo Regan Smith che farà il mondiale facile, si possa giocare l'argento con le due canadesi.La Baker la vedo più appesantita quest'anno.

Sui cento la medaglia è durissima. Le due canadesi e due americane a caso ( Smoliga, Baker, Smith, non so chi sia qualificato) davanti.
Al femminile potrebbe essere l'unica medaglia.
Sui 200 la Pelle, anche senza la Sjostrom è dietro a Ledecky, Titmus e Ruck.

Speriamo che sia tutto calcolato per il picco a fine luglio. Penso che, dopo Regan Smith che farà il mondiale facile, si possa giocare l'argento con le due canadesi.La Baker la vedo più appesantita quest'anno. Sui cento la medaglia è durissima. Le due canadesi e due americane a caso ( Smoliga, Baker, Smith, non so chi sia qualificato) davanti. Al femminile potrebbe essere l'unica medaglia. Sui 200 la Pelle, anche senza la Sjostrom è dietro a Ledecky, Titmus e Ruck.
 
0
risposta

Ciao Alfa.
Dopo i trials australiani (mai così attesi) ne sapremo di più, anche per quel che riguarda i 200 dorso femminili.
E' chiaro che Regan Smith appare in nettissima ascesa e ai Mondiali avrà i 200 dorso come unica gara individuale (a meno di un forfeit della Baker nei 100 dorso).
Al momento do la Smith e la Panziera favorite per l'oro, in attesa di vedere cosa farà Kaylee McKeown ai trials di cui sopra.
Il WR di Missy Franklin di Londra2012 è ad un livello incredibile (2.04.06) e penso che bisognerà attendere ancora un po' per vederlo davvero insidiato.

Nei 100 dorso si sono qualificate Baker e Smoliga (quest'ultima per pochi centesimi sulla Smith dopo i risultati combinati di Nats2018 e Panpacs) che hanno avuto finora una stagione opposta. Molto convincente la Smoliga, assai meno la Baker, che si è anche infortunata qualche settimana fa con conseguente interruzione degli allenamenti.

Nei 100 dorso la Panziera è da finale, mentre, tra i nomi che hai citato, ho molti dubbi sulla Ruck, reduce dal suo primo anno a Stanford e assai lontana dalla continuità mostrata la scorsa stagione, quando si allenava con Titley all'HPC in Canada, per cui la Pellegrini non la vedo così lontana dal podio dei 200sl, come mi sembrava lo scorso anno, con le tre 2000 (Ruck, Titmus e Ikee) arrembanti, oltre alla Ledecky e ad una Bonnet anch'ella scesa sotto l'1.55.

Giochi molto aperti, insomma, e la Quadarella, soprattutto sui 1500sl, resta, per me, da podio, mentre per la Cusinato nei misti i pronostici sono un po' più sfavorevoli di un anno fa, ma - con Hosszu, Ohashi e Pickrem favorite per le medaglie - non siamo comunque lontani dai crono che varranno la zona podio se la Cusinato saprà riproporsi ai livelli della scorsa estate (non facile, lo riconosco, tra cambio di allenatore etc).

Ciao Alfa. Dopo i trials australiani (mai così attesi) ne sapremo di più, anche per quel che riguarda i 200 dorso femminili. E' chiaro che Regan Smith appare in nettissima ascesa e ai Mondiali avrà i 200 dorso come unica gara individuale (a meno di un forfeit della Baker nei 100 dorso). Al momento do la Smith e la Panziera favorite per l'oro, in attesa di vedere cosa farà Kaylee McKeown ai trials di cui sopra. Il WR di Missy Franklin di Londra2012 è ad un livello incredibile (2.04.06) e penso che bisognerà attendere ancora un po' per vederlo davvero insidiato. Nei 100 dorso si sono qualificate Baker e Smoliga (quest'ultima per pochi centesimi sulla Smith dopo i risultati combinati di Nats2018 e Panpacs) che hanno avuto finora una stagione opposta. Molto convincente la Smoliga, assai meno la Baker, che si è anche infortunata qualche settimana fa con conseguente interruzione degli allenamenti. Nei 100 dorso la Panziera è da finale, mentre, tra i nomi che hai citato, ho molti dubbi sulla Ruck, reduce dal suo primo anno a Stanford e assai lontana dalla continuità mostrata la scorsa stagione, quando si allenava con Titley all'HPC in Canada, per cui la Pellegrini non la vedo così lontana dal podio dei 200sl, come mi sembrava lo scorso anno, con le tre 2000 (Ruck, Titmus e Ikee) arrembanti, oltre alla Ledecky e ad una Bonnet anch'ella scesa sotto l'1.55. Giochi molto aperti, insomma, e la Quadarella, soprattutto sui 1500sl, resta, per me, da podio, mentre per la Cusinato nei misti i pronostici sono un po' più sfavorevoli di un anno fa, ma - con Hosszu, Ohashi e Pickrem favorite per le medaglie - non siamo comunque lontani dai crono che varranno la zona podio se la Cusinato saprà riproporsi ai livelli della scorsa estate (non facile, lo riconosco, tra cambio di allenatore etc).
 
0
risposta

E, alla fine, anche se per me queste Fina Series, come il circuito Isl prossimo venturo, non aggiungono nulla di tecnicamente significativo al nuoto, se i nuotatori sono contenti e qualche spettatore in più segue il nuoto durante la stagione, cosa sono io per eccepire?

Trovo molto difficile che il nuoto possa raccogliere più spettatori puntando sul lato tecnico visto che già adesso è una disciplina con grande vitalità, con record battuti molto frequentemente a differenza della stagnante atletica leggera.

Il problema del nuoto nell'attirare "spettatori della domenica" è che manca di personaggi (o non è in grado di produrli) che colpiscano il non appassionato. Phelps mediaticamente non è stato paragonabile a un Bolt che faceva spettacolo da solo. La fuga di Thorpe da Phelps ci ha impedito di vedere una enorme sfida tra i due grandi degli anni 2000 delle due superpotenze; le piscine strapiene in Italia le abbiamo viste al massimo della sfida Pellegrini-Manaudou che però credo non abbiano mai sfondato oltreoceano dove si gioca davvero la partita mediatica. (Poi per carità, per i puristi, quel momento di sovraesposizione gossippara del nuoto è stato come una coltellata in petto).

Tutto questo per dire che ISL, world cup e quant'altro serviranno solo a darci nuoto di buon livello un po' più spesso durante l'anno e qualche soldo in più ai nuotatori che se lo meritano pure.

>E, alla fine, anche se per me queste Fina Series, come il circuito Isl prossimo venturo, non aggiungono nulla di tecnicamente significativo al nuoto, se i nuotatori sono contenti e qualche spettatore in più segue il nuoto durante la stagione, cosa sono io per eccepire? Trovo molto difficile che il nuoto possa raccogliere più spettatori puntando sul lato tecnico visto che già adesso è una disciplina con grande vitalità, con record battuti molto frequentemente a differenza della stagnante atletica leggera. Il problema del nuoto nell'attirare "spettatori della domenica" è che manca di personaggi (o non è in grado di produrli) che colpiscano il non appassionato. Phelps mediaticamente non è stato paragonabile a un Bolt che faceva spettacolo da solo. La fuga di Thorpe da Phelps ci ha impedito di vedere una enorme sfida tra i due grandi degli anni 2000 delle due superpotenze; le piscine strapiene in Italia le abbiamo viste al massimo della sfida Pellegrini-Manaudou che però credo non abbiano mai sfondato oltreoceano dove si gioca davvero la partita mediatica. (Poi per carità, per i puristi, quel momento di sovraesposizione gossippara del nuoto è stato come una coltellata in petto). Tutto questo per dire che ISL, world cup e quant'altro serviranno solo a darci nuoto di buon livello un po' più spesso durante l'anno e qualche soldo in più ai nuotatori che se lo meritano pure.
modificato Jun 4 a 2:15 pm
 
0
risposta

E, alla fine, anche se per me queste Fina Series, come il circuito Isl prossimo venturo, non aggiungono nulla di tecnicamente significativo al nuoto, se i nuotatori sono contenti e qualche spettatore in più segue il nuoto durante la stagione, cosa sono io per eccepire?

Trovo molto difficile che il nuoto possa raccogliere più spettatori puntando sul lato tecnico visto che già adesso è una disciplina con grande vitalità, con record battuti molto frequentemente a differenza della stagnante atletica leggera.

Il problema del nuoto nell'attirare "spettatori della domenica" è che manca di personaggi (o non è in grado di produrli) che colpiscano il non appassionato. Phelps mediaticamente non è stato paragonabile a un Bolt che faceva spettacolo da solo. La fuga di Thorpe da Phelps ci ha impedito di vedere una enorme sfida tra i due grandi degli anni 2000 delle due superpotenze; le piscine strapiene in Italia le abbiamo viste al massimo della sfida Pellegrini-Manaudou che però credo non abbiano mai sfondato oltreoceano dove si gioca davvero la partita mediatica. (Poi per carità, per i puristi, quel momento di sovraesposizione gossippara del nuoto è stato come una coltellata in petto).

Tutto questo per dire che ISL, world cup e quant'altro serviranno solo a darci nuoto di buon livello un po' più spesso durante l'anno e qualche soldo in più ai nuotatori che se lo meritano pure.

Puntare sul personaggio in un certo senso significa drogare lo spettatore. L'effetto poi svanisce quando il personaggio se ne va.
L'altra sera abbiamo visto il meeting di Stoccolma di atletica e c'erano quattro gatti allo stadio. Quando c'era Bolt era pieno, ma non nasce sempre un Bolt.
Secondo me il problema è che questi meeting (swim series e tutto il resto) sono percepiti anche dagli appassionati come delle "amichevoli", e anche nel calcio le amichevoli non se le fila nessuno.
Perchè non organizzare dei meeting-qualificazione?Cioè al posto delle selezioni nazionali, fare 7 o 8 tappe da gennaio a giugno con nuotatori di ogni nazione, in cui ciascuno può ottenere il pass per mondiali, campionati continentali o olimpiadi. Un nuotatore al massimo potrebbe partecipare a due tappe (anche perché tutti i partecipanti sarebbero qualche migliaio) in cui può cercare il tempo minimo ma anche lottare per essere fra i primi due della sua nazione. E anche con le staffette sarebbe molto interessante. Ad esempio le world relays di atletica a Yokohama hanno avuto un buon successo anche perché erano valide per la qualificazione ai mondiali.
7 o 8 tappe così avrebbero di sicuro una maggiore attenzione mediatica e agli appassionati abituali probabilmente si aggiungerebbe qualche spettatore della domenica.
Temo però che gli USA difficilmente rinuncerebbero ai loro trials

>>E, alla fine, anche se per me queste Fina Series, come il circuito Isl prossimo venturo, non aggiungono nulla di tecnicamente significativo al nuoto, se i nuotatori sono contenti e qualche spettatore in più segue il nuoto durante la stagione, cosa sono io per eccepire? >Trovo molto difficile che il nuoto possa raccogliere più spettatori puntando sul lato tecnico visto che già adesso è una disciplina con grande vitalità, con record battuti molto frequentemente a differenza della stagnante atletica leggera. >Il problema del nuoto nell'attirare "spettatori della domenica" è che manca di personaggi (o non è in grado di produrli) che colpiscano il non appassionato. Phelps mediaticamente non è stato paragonabile a un Bolt che faceva spettacolo da solo. La fuga di Thorpe da Phelps ci ha impedito di vedere una enorme sfida tra i due grandi degli anni 2000 delle due superpotenze; le piscine strapiene in Italia le abbiamo viste al massimo della sfida Pellegrini-Manaudou che però credo non abbiano mai sfondato oltreoceano dove si gioca davvero la partita mediatica. (Poi per carità, per i puristi, quel momento di sovraesposizione gossippara del nuoto è stato come una coltellata in petto). >Tutto questo per dire che ISL, world cup e quant'altro serviranno solo a darci nuoto di buon livello un po' più spesso durante l'anno e qualche soldo in più ai nuotatori che se lo meritano pure. Puntare sul personaggio in un certo senso significa drogare lo spettatore. L'effetto poi svanisce quando il personaggio se ne va. L'altra sera abbiamo visto il meeting di Stoccolma di atletica e c'erano quattro gatti allo stadio. Quando c'era Bolt era pieno, ma non nasce sempre un Bolt. Secondo me il problema è che questi meeting (swim series e tutto il resto) sono percepiti anche dagli appassionati come delle "amichevoli", e anche nel calcio le amichevoli non se le fila nessuno. Perchè non organizzare dei meeting-qualificazione?Cioè al posto delle selezioni nazionali, fare 7 o 8 tappe da gennaio a giugno con nuotatori di ogni nazione, in cui ciascuno può ottenere il pass per mondiali, campionati continentali o olimpiadi. Un nuotatore al massimo potrebbe partecipare a due tappe (anche perché tutti i partecipanti sarebbero qualche migliaio) in cui può cercare il tempo minimo ma anche lottare per essere fra i primi due della sua nazione. E anche con le staffette sarebbe molto interessante. Ad esempio le world relays di atletica a Yokohama hanno avuto un buon successo anche perché erano valide per la qualificazione ai mondiali. 7 o 8 tappe così avrebbero di sicuro una maggiore attenzione mediatica e agli appassionati abituali probabilmente si aggiungerebbe qualche spettatore della domenica. Temo però che gli USA difficilmente rinuncerebbero ai loro trials
 
0
risposta
Dettagli Discussione
813
viste
19 risposte
9 followers
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza