Advertisement

report
400 sl m vince proietti colonna 3.43.21 su ciampi 3.43.87 e senor 3.45.83 dalla seconda serie
50 dorso f ri per la scalia 26.67 migliora il suo 26.70 di quest'anno precede di liddo 27.12 e cocconcelli 27.14
50 farfalla m ri sfiorato per 4 centesimi da orsi 22.87 precede d'angelo 23.25 e rivolta 23.29
200 sl f vince la pellegrini 1.55.31 su letrari 1.57.31 e mizzau 1.57.82
50 rana m vinc escozzoli 25.99 precede martinenghi 26.58 e casna 26.95 da segnalare il 2003 cerasuolo 27.77
100 rana f 1.05.86 davanti a scarcella e castiglioni a pari merito 1.06.00
400 misti m vince tarocchi 4.06.90 quinto all time precede razzetti 4.08.43 e pelizzari dalla seconda serie 4.09.27
100 farfalla f vince di liddo 57.01 su bianchi 57.20 e cocconcelli 59.32 dalla seconda serie
4*50 sl m vince esercito 1.26.17 ris davanti a fiamme oro 1.26.23 e aniene 1.28.04
codia 22.28
vendrame 21.49
bonacchi 21.38
zazzeri 21.02
da segnalare ceccon 21.62 in prima

report **400 sl m** vince proietti colonna 3.43.21 su ciampi 3.43.87 e senor 3.45.83 dalla seconda serie **50 dorso f** ri per la scalia 26.67 migliora il suo 26.70 di quest'anno precede di liddo 27.12 e cocconcelli 27.14 **50 farfalla m** ri sfiorato per 4 centesimi da orsi 22.87 precede d'angelo 23.25 e rivolta 23.29 **200 sl f** vince la pellegrini 1.55.31 su letrari 1.57.31 e mizzau 1.57.82 **50 rana m** vinc escozzoli 25.99 precede martinenghi 26.58 e casna 26.95 da segnalare il 2003 cerasuolo 27.77 **100 rana f** 1.05.86 davanti a scarcella e castiglioni a pari merito 1.06.00 **400 misti m** vince tarocchi 4.06.90 quinto all time precede razzetti 4.08.43 e pelizzari dalla seconda serie 4.09.27 **100 farfalla f** vince di liddo 57.01 su bianchi 57.20 e cocconcelli 59.32 dalla seconda serie **4*50 sl m** vince esercito 1.26.17 ris davanti a fiamme oro 1.26.23 e aniene 1.28.04 codia 22.28 vendrame 21.49 bonacchi 21.38 zazzeri 21.02 da segnalare ceccon 21.62 in prima
 
0
risposta

Risultato di maggior rilievo tecnico della prima mattinata di gare, il 25.99 di Scozzoli nei 50 rana.
Risultato più intrigante in prospettiva misti, l'1.06.83 della Cusinato nei 100 rana.
Brava la Scalia a mantenere le motivazioni alte ( nuovo miglioramento del RI dei 50 dorso) nonostante la mancata convocazione ai Mondiali di vasca corta.
Continuano, dopo Livorno, i progressi di Orsi (22.87 nei 50 delfino) e nei 400 misti, in cerca di capofila nazionale dopo i tanti anni di leadership di Turrini, si fa vedere Tarocchi (4.06.90).
Bene la 2002 Cocconcelli tra 50 dorso (27.14) e 100 delfino (59.32).
Promettente 21.62 di Ceccon in prima di staffetta 4x50sl, che rivaleggia con il 21.02 di Zazzeri come frazione più veloce (discreto anche il 21.14 di Orsi). Considerate le caratteristiche, buono il 21.49 lanciato di Vendrame.
Si rivede anche Miressi, di cui verificheremo meglio la condizione nel 100sl del pomeriggio.

Risultato di maggior rilievo tecnico della prima mattinata di gare, il 25.99 di Scozzoli nei 50 rana. Risultato più intrigante in prospettiva misti, l'1.06.83 della Cusinato nei 100 rana. Brava la Scalia a mantenere le motivazioni alte ( nuovo miglioramento del RI dei 50 dorso) nonostante la mancata convocazione ai Mondiali di vasca corta. Continuano, dopo Livorno, i progressi di Orsi (22.87 nei 50 delfino) e nei 400 misti, in cerca di capofila nazionale dopo i tanti anni di leadership di Turrini, si fa vedere Tarocchi (4.06.90). Bene la 2002 Cocconcelli tra 50 dorso (27.14) e 100 delfino (59.32). Promettente 21.62 di Ceccon in prima di staffetta 4x50sl, che rivaleggia con il 21.02 di Zazzeri come frazione più veloce (discreto anche il 21.14 di Orsi). Considerate le caratteristiche, buono il 21.49 lanciato di Vendrame. Si rivede anche Miressi, di cui verificheremo meglio la condizione nel 100sl del pomeriggio.
modificato Nov 30 a 3:09 pm
 
0
risposta

Pomeriggio di gare pieno di spunti, oltre ad alcuni RI di notevole rilievo.

Ho ascoltato l'intervista del dt Butini ai microfoni Rai e, alla luce di quanto scritto sopra, era giustificata la sua soddisfazione.

Con una Panziera di proporzioni mondiali (ancor più in vasca da 50m), che insieme alla Cusinato e alla Quadarella costituisce un tridente davvero notevole in campo femminile (quello storicamente più debole e che in passato era indissolubilmente legato alla Pellegrini), con grandi prospettive di medaglia anche ai Mondiali della prossima estate e alle Olimpiadi2020, a Butini deve essere sembrata quasi fuori luogo la domanda fattagli dal telecronista sulla delusione di chi (Ferraioli e Scalia) ad Hangzhou non ci andrà e oggi è stato artefice di buone prestazioni..

Butini ha (giustamente) ricordato l'esistenza di TL. Poi, chiaro, tutti sappiamo che rimane un (ampio) margine di discrezionalità per convocazioni aggiuntive, e dalla discrezionalità nelle scelte è quasi inevitabile che nascano polemiche (ancorchè abbastanza blande come in questa occasione) da parte di chi pensava di meritare la convocazione.
Comunque, è indubbio come anche in questo inizio di stagione 2018/19 il movimento natatorio italiano si stia confermando sempre più solido e l'onda lunga di Glasgow2018 appaia consolidarsi.

Commento alcuni risultati di oggi.

Il 2.01.56 della Panziera nei 200 dorso, prima del tapering per Hanzhou, è il risultato che più colpisce: 9 decimi meglio degli Europei di 12 mesi fa (quando aveva finalizzato la preparazione) e a poco più di due secondi dal WR della Hosszu.
Mostrando velocità e virate ulteriormente migliorate ma certo non paragonabili con le specialiste mondiali del dorso, la Panziera è ormai competitiva per l'oro mondiale anche in vasca corta, figuriamoci in lunga..
Alle sue spalle ottimi crono da parte delle 2002 D'Innocenzo (2.06.08 ) e Cenci (2.06.95) e della 2004 Gaetani (2.07.85).

Molto buono il 50.80 di Ceccon nei 100 dorso, a un solo centesimo dal vincitore Mora, e discreto comportamento anche di Burdisso (apparso potenziato e che si è detto molto stanco per il lavoro svolto) nei 200 delfino, vinti in 1.54.33 davanti ad un Carini in netta risalita.
Miressi, in chiara rimonta di condizione rispetto ai primi meeting novembrini, è arrivato secondo nei 100sl in 47.25, a due decimi dal vincitore Zazzeri. Ottime notizie dal terzo, Vendrame, che pare in una stagione on: 47.61 per lui, che sappiamo avere nella vasca da 50 metri di gran lunga la più adatta alle sue caratteristiche.
Con Condorelli (47.91) ancora in bacino di carenaggio, appare piuttosto convincente, in prospettiva 200sl, Megli a 48.11.

Orsi effervescente: gran RI a 51.57 nei 100 misti.
Come ha detto lui nel post-gara, è tornato esplosivo ogni volta che arriva in virata e appare rinvigorito nel morale e nel fisico. Speriamo riesca a ritrovare la piena brillantezza anche nello sl veloce.

Non male il 2.08.97 della Pirovano nei 200 misti, con una Franceschi in recupero di condizione seconda in 2.09.19.
Cocconcelli (quarta) discreta come crono (2.10.99) ma troppo frenetica nell'azione a delfino-dorso, che l'ha portata a cedere nella seconda metà-gara.

PS Telecronisti in discreta forma anche loro e autori, tutto sommato, di poche "topiche"smile : Luca Sacchi pronostica un possibile sub-50" da parte di Dressel a Hangzhou (peccato che Dressel non sia iscritto ai 100 misti) e confessa candidamente di non sapere come nuota Marta Verzi.
Mecarozzi chiama due volte la Masciopinto Maria (Maria Ginevra sarebbe stato meglio) e cerca di "scroccare" un ritratto a Zazzeri. Mezzo voto in più a Luca Sacchi per essersi dissociato dalla coercizione smile

Pomeriggio di gare pieno di spunti, oltre ad alcuni RI di notevole rilievo. Ho ascoltato l'intervista del dt Butini ai microfoni Rai e, alla luce di quanto scritto sopra, era giustificata la sua soddisfazione. Con una Panziera di proporzioni mondiali (ancor più in vasca da 50m), che insieme alla Cusinato e alla Quadarella costituisce un tridente davvero notevole in campo femminile (quello storicamente più debole e che in passato era indissolubilmente legato alla Pellegrini), con grandi prospettive di medaglia anche ai Mondiali della prossima estate e alle Olimpiadi2020, a Butini deve essere sembrata quasi fuori luogo la domanda fattagli dal telecronista sulla delusione di chi (Ferraioli e Scalia) ad Hangzhou non ci andrà e oggi è stato artefice di buone prestazioni.. Butini ha (giustamente) ricordato l'esistenza di TL. Poi, chiaro, tutti sappiamo che rimane un (ampio) margine di discrezionalità per convocazioni aggiuntive, e dalla discrezionalità nelle scelte è quasi inevitabile che nascano polemiche (ancorchè abbastanza blande come in questa occasione) da parte di chi pensava di meritare la convocazione. Comunque, è indubbio come anche in questo inizio di stagione 2018/19 il movimento natatorio italiano si stia confermando sempre più solido e l'onda lunga di Glasgow2018 appaia consolidarsi. Commento alcuni risultati di oggi. Il 2.01.56 della Panziera nei 200 dorso, prima del tapering per Hanzhou, è il risultato che più colpisce: 9 decimi meglio degli Europei di 12 mesi fa (quando aveva finalizzato la preparazione) e a poco più di due secondi dal WR della Hosszu. Mostrando velocità e virate ulteriormente migliorate ma certo non paragonabili con le specialiste mondiali del dorso, la Panziera è ormai competitiva per l'oro mondiale anche in vasca corta, figuriamoci in lunga.. Alle sue spalle ottimi crono da parte delle 2002 D'Innocenzo (2.06.08 ) e Cenci (2.06.95) e della 2004 Gaetani (2.07.85). Molto buono il 50.80 di Ceccon nei 100 dorso, a un solo centesimo dal vincitore Mora, e discreto comportamento anche di Burdisso (apparso potenziato e che si è detto molto stanco per il lavoro svolto) nei 200 delfino, vinti in 1.54.33 davanti ad un Carini in netta risalita. Miressi, in chiara rimonta di condizione rispetto ai primi meeting novembrini, è arrivato secondo nei 100sl in 47.25, a due decimi dal vincitore Zazzeri. Ottime notizie dal terzo, Vendrame, che pare in una stagione on: 47.61 per lui, che sappiamo avere nella vasca da 50 metri di gran lunga la più adatta alle sue caratteristiche. Con Condorelli (47.91) ancora in bacino di carenaggio, appare piuttosto convincente, in prospettiva 200sl, Megli a 48.11. Orsi effervescente: gran RI a 51.57 nei 100 misti. Come ha detto lui nel post-gara, è tornato esplosivo ogni volta che arriva in virata e appare rinvigorito nel morale e nel fisico. Speriamo riesca a ritrovare la piena brillantezza anche nello sl veloce. Non male il 2.08.97 della Pirovano nei 200 misti, con una Franceschi in recupero di condizione seconda in 2.09.19. Cocconcelli (quarta) discreta come crono (2.10.99) ma troppo frenetica nell'azione a delfino-dorso, che l'ha portata a cedere nella seconda metà-gara. PS Telecronisti in discreta forma anche loro e autori, tutto sommato, di poche "topiche":) : Luca Sacchi pronostica un possibile sub-50" da parte di Dressel a Hangzhou (peccato che Dressel non sia iscritto ai 100 misti) e confessa candidamente di non sapere come nuota Marta Verzi. Mecarozzi chiama due volte la Masciopinto Maria (Maria Ginevra sarebbe stato meglio) e cerca di "scroccare" un ritratto a Zazzeri. Mezzo voto in più a Luca Sacchi per essersi dissociato dalla coercizione :)
modificato Nov 30 a 9:57 pm
 
0
risposta

report
800 sl f vittoria con personale della quadarella che migliora a ogni gara 8.13.41 seconda all time scavalcando la pellegrini precede gabrielleschi 8.23.43 e caramignoli 8.24.28
200 farfalla m prima vittoria millennial in corta al maschile con burdisso 1.54.33 precede carini 1.54.55 e pelizzari 1.54.56
200 dorso f secondo ri della rassegna con la panziera 2.01.56 migliora il suo 2.02.43 del 2017 precede le 2 2002 d'innocenzo 2.06.08 e cenci 2.06.95 quarta la 2004 gaetani 2.07.85
200 rana m vince martinenghi 2.07.00 precede fusco 2.07.42 e giorgetti 2.07.71
50 sl f vince la ferraioli 24.28 su ruberti 24.76 e di pietro 24.80 5 sotto i 25
100 dorso m vince mora 50.79 un centesimo su ceccon che non imita il rivale burdisso 50.80 terzo milli 51.10
100 misti m seconda vittoria e secondo ri del pomeriggio per il nostro orsobu che dopo aver sfiorato quello dei 50 farfalla lo stabilisce qui 51.57 migliora il suo 51.76 dell'anno scorso(sul sito della fin lo davano stabilito nel futuro il 17 dicembre) precede geni 52.60 e scozzoli 52.86
200 misti f buon crono della pirovano 2.08.97 su Franceschi 2.09.19 e trombetti 2.10.25
100 sl m vince zazzeri 47.06 su miressi 47.25 e vendrame 47.61
mista f vince azzurra 91 1.47.83 ris davanti a fiamme oro 1.48.47 e carabinieri 1.49.27
cocconcelli 27.08
carraro 30.09
bianchi 26.20
ruberti 24.46
da segnalare scalia 26.71 a dorso

report **800 sl f** vittoria con personale della quadarella che migliora a ogni gara 8.13.41 seconda all time scavalcando la pellegrini precede gabrielleschi 8.23.43 e caramignoli 8.24.28 **200 farfalla m** prima vittoria millennial in corta al maschile con burdisso 1.54.33 precede carini 1.54.55 e pelizzari 1.54.56 **200 dorso f** secondo ri della rassegna con la panziera 2.01.56 migliora il suo 2.02.43 del 2017 precede le 2 2002 d'innocenzo 2.06.08 e cenci 2.06.95 quarta la 2004 gaetani 2.07.85 **200 rana m** vince martinenghi 2.07.00 precede fusco 2.07.42 e giorgetti 2.07.71 **50 sl f** vince la ferraioli 24.28 su ruberti 24.76 e di pietro 24.80 5 sotto i 25 **100 dorso m** vince mora 50.79 un centesimo su ceccon che non imita il rivale burdisso 50.80 terzo milli 51.10 **100 misti m** seconda vittoria e secondo ri del pomeriggio per il nostro orsobu che dopo aver sfiorato quello dei 50 farfalla lo stabilisce qui 51.57 migliora il suo 51.76 dell'anno scorso(sul sito della fin lo davano stabilito nel futuro il 17 dicembre) precede geni 52.60 e scozzoli 52.86 **200 misti f** buon crono della pirovano 2.08.97 su Franceschi 2.09.19 e trombetti 2.10.25 **100 sl m** vince zazzeri 47.06 su miressi 47.25 e vendrame 47.61 **mista f** vince azzurra 91 1.47.83 ris davanti a fiamme oro 1.48.47 e carabinieri 1.49.27 cocconcelli 27.08 carraro 30.09 bianchi 26.20 ruberti 24.46 da segnalare scalia 26.71 a dorso
 
1
risposta

Pomeriggio di gare pieno di spunti, oltre ad alcuni RI di notevole rilievo.

Ho ascoltato l'intervista del dt Butini ai microfoni Rai e, alla luce di quanto scritto sopra, era giustificata la sua soddisfazione.

Con una Panziera di proporzioni mondiali (ancor più in vasca da 50m), che insieme alla Cusinato e alla Quadarella costituisce un tridente davvero notevole in campo femminile (quello storicamente più debole e che in passato era indissolubilmente legato alla Pellegrini), con grandi prospettive di medaglia anche ai Mondiali della prossima estate e alle Olimpiadi2020, a Butini deve essere sembrata quasi fuori luogo la domanda fattagli dal telecronista sulla delusione di chi (Ferraioli e Scalia) ad Hangzhou non ci andrà e oggi è stato artefice di buone prestazioni..

Butini ha (giustamente) ricordato l'esistenza di TL. Poi, chiaro, tutti sappiamo che rimane un (ampio) margine di discrezionalità per convocazioni aggiuntive, e dalla discrezionalità nelle scelte è quasi inevitabile che nascano polemiche (ancorchè abbastanza blande come in questa occasione) da parte di chi pensava di meritare la convocazione.
Comunque, è indubbio come anche in questo inizio di stagione 2018/19 il movimento natatorio italiano si stia confermando sempre più solido e l'onda lunga di Glasgow2018 appaia consolidarsi.

Be' io faccio fatica a trovare fuori luogo una richiesta di commento alle convocazioni a chi le ha fatte. Per il resto tutto giusto, sicuramente abbiamo già una delle nazionali più numerose e con maggiori ambizioni, inoltre come ricordato sono stati fissati dei tempi limite che rappresentavano la possibilità diretta disponibile per ottenere la qualificazione. Non avendoli raggiunti la delusione può essere minima. Detto questo, i limiti sicuramente erano molto bassi (la maggior parte dei convocati non ha nuotato entro quei tempi in questa fase della stagione) e la storia recente parla di numerose scelte discrezionali nell'integrazione della squadra azzurra, soprattutto in un'ottica staffetta nella quale rientrerebbero sia Ferraioli che Scalia. Quello che però mi è parso di capire dalla parole di Butini è che le integrazioni per le staffette siano state fatte focalizzandosi su quelle di maggiore interesse per il prossimo biennio, quindi senza curare troppo le 4x50 (che è anche piuttosto condivisibile). Ed è proprio nella 4x50 mista dove Scalia e Ferraioli avrebbero potuto alzare il livello. Nella 4x100 tutto sommato Panziera/Zofkova e Pellegrini dovrebbero dare un contributo equivalente se non maggiore anche in corta (soprattutto nel caso dello sl, visto che a Genova la Pellegrini ha nuotato i 100 molto meglio della Ferraioli). Con quest'ottica quindi le convocazioni delle due azzurre sarebbero state superflue.

Commento alcuni risultati di oggi.

Il 2.01.56 della Panziera nei 200 dorso, prima del tapering per Hanzhou, è il risultato che più colpisce: 9 decimi meglio degli Europei di 12 mesi fa (quando aveva finalizzato la preparazione) e a poco più di due secondi dal WR della Hosszu.
Mostrando velocità e virate ulteriormente migliorate ma certo non paragonabili con le specialiste mondiali del dorso, la Panziera è ormai competitiva per l'oro mondiale anche in vasca corta, figuriamoci in lunga..
Alle sue spalle ottimi crono da parte delle 2002 D'Innocenzo (2.06.08 ) e Cenci (2.06.95) e della 2004 Gaetani (2.07.85).

Prestazione veramente impressionante, anche per la stessa Panziera che in zona mista avevo un sorriso che le percorreva tutto il corpo (per parafrasare modi di dire meno eleganti smile ). Tantissima curiosità di vederla tra due settimane. Dando un'occhiata alle entry list provvisorie non dovrebbero esserci tutte le più forti della distanza ma spicca la probabile riproposizione del duello Baker-Seebohm (che appaiono entrambe nella lista dei presenti), e sarà un test molto importante per la Panziera, nonchè molto interessante per noi.

Molto buono il 50.80 di Ceccon nei 100 dorso, a un solo centesimo dal vincitore Mora, e discreto comportamento anche di Burdisso (apparso potenziato e che si è detto molto stanco per il lavoro svolto) nei 200 delfino, vinti in 1.54.33 davanti ad un Carini in netta risalita.
Miressi, in chiara rimonta di condizione rispetto ai primi meeting novembrini, è arrivato secondo nei 100sl in 47.25, a due decimi dal vincitore Zazzeri. Ottime notizie dal terzo, Vendrame, che pare in una stagione on: 47.61 per lui, che sappiamo avere nella vasca da 50 metri di gran lunga la più adatta alle sue caratteristiche.
Con Condorelli (47.91) ancora in bacino di carenaggio, appare piuttosto convincente, in prospettiva 200sl, Megli a 48.11.

Orsi effervescente: gran RI a 51.57 nei 100 misti.
Come ha detto lui nel post-gara, è tornato esplosivo ogni volta che arriva in virata e appare rinvigorito nel morale e nel fisico. Speriamo riesca a ritrovare la piena brillantezza anche nello sl veloce.

100sl interessanti e che tornano a mostrare una buona densità, anche senza un exploit da sub-47 che comunque non è richiesto in una manifestazione "di passaggio" come questa. Bello il duello tra Zazzeri e Miressi. Giusto sottolineare l'apparente recupero di Vendrame, che speriamo trovi continuità lungo tutta la stagione. Comincia a piacermi anche Condorelli che non è ancora certo ai massimi livelli ma sta trovando continuità su tempi discreti, nuotando tanto sia sullo sl che nel delfino veloce. Peccato non aver visto Orsi sui 100 sl, davvero esplosivo e convincente nei 100 misti, ma anche in mattinata nei 50 delfino dove non solo ha vinto ma ha sfiorato il RI. E' vero che lui stesso ha espresso qualche difficoltà nell'esprimersi al meglio a stile libero ma penso che il risultato sarebbe comunque potuto essere interessante, mi accontenterò di valutare la sua forma a stile col 50 di domani.
Aggiungo in fine una menzione all'altro convocato per la staffetta, Nardini, che mi aveva lasciato qualche perplessità dopo il netto peggioramento tra la prestazione di Genova e quella di Livorno. Qui si riporta più in linea col tempo ottenuto in casa, e che gli è valso la convocazione, nuotando 48.06.

Sul capitolo 100 dorso bene Ceccon che ad occhio mi sembrava avesse addirittura portato a termine il recupero su Mora.
Davvero strano invece vedere una simile controprestazione di Sabbioni in corta, sopprattutto dopo quanto fatto vedere a Glasgow. Certo il lavoro di Giunta sembra sempre molto finalizzato al singolo evento, quindi si può sperare di vedere un recupero in Cina (e sotto quest'ottica si può provare a interpretare l'equivalente flop del compagno Pizzini, che però non è specialista della mezza vasca), ma qua c'è davvero tanto da recuperare.

Non male il 2.08.97 della Pirovano nei 200 misti, con una Franceschi in recupero di condizione seconda in 2.09.19.
Cocconcelli (quarta) discreta come crono (2.10.99) ma troppo frenetica nell'azione a delfino-dorso, che l'ha portata a cedere nella seconda metà-gara.

Bella gara tra le giovani mististe che hanno potuto contendersi l'oro data l'assenza della Cusinato, che ha puntato a gara alternative (credo solo 100 rana e 100 misti) qui a Riccione.
Il misto della Cocconcelli può essere decisamente interessante ma, come per altri atleti con le sue caratteristiche da velocista e da specialista delle prime due frazioni, servirà lavorare per costruire un 200 equilibrato. Come sottolineato prima comunque ottime (e tante) prestazioni oggi per la giovane bolognese, che chiude in bellezza partecipando da protagonista alla vittoria con RI per società della staffetta 4x100 mista dell'Azzurra. Il suo 27.08 migliora ulteriormente l'ottimo 50 dorso nuotato in mattinata.

Infine mi piace fare una menzione alla vittoria nei 200 rana di Martinenghi, che per sua stessa ammissione vuole cogliere ogni possibilità di gareggiare dopo la stop forzato. Ho trovato interessante la prestazione intanto perchè mi ha fatto specie vederlo affrontare, e portare fino in fondo, un 200 con una frequenza di bracciata da velocista, visibilmente maggiore a quella degli avversari, e poi perchè ai microfoni si è detto molto determinato a (re)inserire questa distanza tra le sue gare in futuro, ed è sempre bello vedere questo tipo di intraprendenza anche se non so se potrà mai diventare davvero competitivo sulla distanza.

>Pomeriggio di gare pieno di spunti, oltre ad alcuni RI di notevole rilievo. >Ho ascoltato l'intervista del dt Butini ai microfoni Rai e, alla luce di quanto scritto sopra, era giustificata la sua soddisfazione. >Con una Panziera di proporzioni mondiali (ancor più in vasca da 50m), che insieme alla Cusinato e alla Quadarella costituisce un tridente davvero notevole in campo femminile (quello storicamente più debole e che in passato era indissolubilmente legato alla Pellegrini), con grandi prospettive di medaglia anche ai Mondiali della prossima estate e alle Olimpiadi2020, a Butini deve essere sembrata quasi fuori luogo la domanda fattagli dal telecronista sulla delusione di chi (Ferraioli e Scalia) ad Hangzhou non ci andrà e oggi è stato artefice di buone prestazioni.. >Butini ha (giustamente) ricordato l'esistenza di TL. Poi, chiaro, tutti sappiamo che rimane un (ampio) margine di discrezionalità per convocazioni aggiuntive, e dalla discrezionalità nelle scelte è quasi inevitabile che nascano polemiche (ancorchè abbastanza blande come in questa occasione) da parte di chi pensava di meritare la convocazione. >Comunque, è indubbio come anche in questo inizio di stagione 2018/19 il movimento natatorio italiano si stia confermando sempre più solido e l'onda lunga di Glasgow2018 appaia consolidarsi. Be' io faccio fatica a trovare fuori luogo una richiesta di commento alle convocazioni a chi le ha fatte. Per il resto tutto giusto, sicuramente abbiamo già una delle nazionali più numerose e con maggiori ambizioni, inoltre come ricordato sono stati fissati dei tempi limite che rappresentavano la possibilità diretta disponibile per ottenere la qualificazione. Non avendoli raggiunti la delusione può essere minima. Detto questo, i limiti sicuramente erano molto bassi (la maggior parte dei convocati non ha nuotato entro quei tempi in questa fase della stagione) e la storia recente parla di numerose scelte discrezionali nell'integrazione della squadra azzurra, soprattutto in un'ottica staffetta nella quale rientrerebbero sia Ferraioli che Scalia. Quello che però mi è parso di capire dalla parole di Butini è che le integrazioni per le staffette siano state fatte focalizzandosi su quelle di maggiore interesse per il prossimo biennio, quindi senza curare troppo le 4x50 (che è anche piuttosto condivisibile). Ed è proprio nella 4x50 mista dove Scalia e Ferraioli avrebbero potuto alzare il livello. Nella 4x100 tutto sommato Panziera/Zofkova e Pellegrini dovrebbero dare un contributo equivalente se non maggiore anche in corta (soprattutto nel caso dello sl, visto che a Genova la Pellegrini ha nuotato i 100 molto meglio della Ferraioli). Con quest'ottica quindi le convocazioni delle due azzurre sarebbero state superflue. >Commento alcuni risultati di oggi. >Il 2.01.56 della Panziera nei 200 dorso, prima del tapering per Hanzhou, è il risultato che più colpisce: 9 decimi meglio degli Europei di 12 mesi fa (quando aveva finalizzato la preparazione) e a poco più di due secondi dal WR della Hosszu. >Mostrando velocità e virate ulteriormente migliorate ma certo non paragonabili con le specialiste mondiali del dorso, la Panziera è ormai competitiva per l'oro mondiale anche in vasca corta, figuriamoci in lunga.. >Alle sue spalle ottimi crono da parte delle 2002 D'Innocenzo (2.06.08 ) e Cenci (2.06.95) e della 2004 Gaetani (2.07.85). Prestazione veramente impressionante, anche per la stessa Panziera che in zona mista avevo un sorriso che le percorreva tutto il corpo (per parafrasare modi di dire meno eleganti :D ). Tantissima curiosità di vederla tra due settimane. Dando un'occhiata alle entry list provvisorie non dovrebbero esserci tutte le più forti della distanza ma spicca la probabile riproposizione del duello Baker-Seebohm (che appaiono entrambe nella lista dei presenti), e sarà un test molto importante per la Panziera, nonchè molto interessante per noi. >Molto buono il 50.80 di Ceccon nei 100 dorso, a un solo centesimo dal vincitore Mora, e discreto comportamento anche di Burdisso (apparso potenziato e che si è detto molto stanco per il lavoro svolto) nei 200 delfino, vinti in 1.54.33 davanti ad un Carini in netta risalita. >Miressi, in chiara rimonta di condizione rispetto ai primi meeting novembrini, è arrivato secondo nei 100sl in 47.25, a due decimi dal vincitore Zazzeri. Ottime notizie dal terzo, Vendrame, che pare in una stagione on: 47.61 per lui, che sappiamo avere nella vasca da 50 metri di gran lunga la più adatta alle sue caratteristiche. >Con Condorelli (47.91) ancora in bacino di carenaggio, appare piuttosto convincente, in prospettiva 200sl, Megli a 48.11. >Orsi effervescente: gran RI a 51.57 nei 100 misti. >Come ha detto lui nel post-gara, è tornato esplosivo ogni volta che arriva in virata e appare rinvigorito nel morale e nel fisico. Speriamo riesca a ritrovare la piena brillantezza anche nello sl veloce. 100sl interessanti e che tornano a mostrare una buona densità, anche senza un exploit da sub-47 che comunque non è richiesto in una manifestazione "di passaggio" come questa. Bello il duello tra Zazzeri e Miressi. Giusto sottolineare l'apparente recupero di Vendrame, che speriamo trovi continuità lungo tutta la stagione. Comincia a piacermi anche Condorelli che non è ancora certo ai massimi livelli ma sta trovando continuità su tempi discreti, nuotando tanto sia sullo sl che nel delfino veloce. Peccato non aver visto Orsi sui 100 sl, davvero esplosivo e convincente nei 100 misti, ma anche in mattinata nei 50 delfino dove non solo ha vinto ma ha sfiorato il RI. E' vero che lui stesso ha espresso qualche difficoltà nell'esprimersi al meglio a stile libero ma penso che il risultato sarebbe comunque potuto essere interessante, mi accontenterò di valutare la sua forma a stile col 50 di domani. Aggiungo in fine una menzione all'altro convocato per la staffetta, Nardini, che mi aveva lasciato qualche perplessità dopo il netto peggioramento tra la prestazione di Genova e quella di Livorno. Qui si riporta più in linea col tempo ottenuto in casa, e che gli è valso la convocazione, nuotando 48.06. Sul capitolo 100 dorso bene Ceccon che ad occhio mi sembrava avesse addirittura portato a termine il recupero su Mora. Davvero strano invece vedere una simile controprestazione di Sabbioni in corta, sopprattutto dopo quanto fatto vedere a Glasgow. Certo il lavoro di Giunta sembra sempre molto finalizzato al singolo evento, quindi si può sperare di vedere un recupero in Cina (e sotto quest'ottica si può provare a interpretare l'equivalente flop del compagno Pizzini, che però non è specialista della mezza vasca), ma qua c'è davvero tanto da recuperare. >Non male il 2.08.97 della Pirovano nei 200 misti, con una Franceschi in recupero di condizione seconda in 2.09.19. >Cocconcelli (quarta) discreta come crono (2.10.99) ma troppo frenetica nell'azione a delfino-dorso, che l'ha portata a cedere nella seconda metà-gara. Bella gara tra le giovani mististe che hanno potuto contendersi l'oro data l'assenza della Cusinato, che ha puntato a gara alternative (credo solo 100 rana e 100 misti) qui a Riccione. Il misto della Cocconcelli può essere decisamente interessante ma, come per altri atleti con le sue caratteristiche da velocista e da specialista delle prime due frazioni, servirà lavorare per costruire un 200 equilibrato. Come sottolineato prima comunque ottime (e tante) prestazioni oggi per la giovane bolognese, che chiude in bellezza partecipando da protagonista alla vittoria con RI per società della staffetta 4x100 mista dell'Azzurra. Il suo 27.08 migliora ulteriormente l'ottimo 50 dorso nuotato in mattinata. Infine mi piace fare una menzione alla vittoria nei 200 rana di Martinenghi, che per sua stessa ammissione vuole cogliere ogni possibilità di gareggiare dopo la stop forzato. Ho trovato interessante la prestazione intanto perchè mi ha fatto specie vederlo affrontare, e portare fino in fondo, un 200 con una frequenza di bracciata da velocista, visibilmente maggiore a quella degli avversari, e poi perchè ai microfoni si è detto molto determinato a (re)inserire questa distanza tra le sue gare in futuro, ed è sempre bello vedere questo tipo di intraprendenza anche se non so se potrà mai diventare davvero competitivo sulla distanza.
modificato Dec 1 a 12:39 am
 
0
risposta

Aggiungerei che le interviste senza la Caporale sono più brevi e più tecniche.
Vediamo se anche oggi sarà così. La prova del nove sarà l'inevitabile intervista a Barelli.
Ieri il migliore al microfono è stato Mora.
Luca Sacchi: Sei uno specialista della corta.
Lorenzo Mora: Sto cercando di smettere.
Speriamo davvero che diventi forte almeno nei 200 in lunga. Lo spazio ci sarebbe.
Oggi sono troppo curioso di vedere che combina Ceccon, nei 200sl e ovviamente se mantiene la promessa di RI nei 200 misti. Razzetti e Glessi sembrano in crescita, sarebbe bello vedere tre giovani sotto 1.56.

Aggiungerei che le interviste senza la Caporale sono più brevi e più tecniche. Vediamo se anche oggi sarà così. La prova del nove sarà l'inevitabile intervista a Barelli. Ieri il migliore al microfono è stato Mora. Luca Sacchi: Sei uno specialista della corta. Lorenzo Mora: Sto cercando di smettere. Speriamo davvero che diventi forte almeno nei 200 in lunga. Lo spazio ci sarebbe. Oggi sono troppo curioso di vedere che combina Ceccon, nei 200sl e ovviamente se mantiene la promessa di RI nei 200 misti. Razzetti e Glessi sembrano in crescita, sarebbe bello vedere tre giovani sotto 1.56.
 
0
risposta

Nei 200sl Ceccon nuota un buon 1'45"4 (quarto nel riepilogo dei risultati), Razzetti da 1"45"6 in una gara che vede tanti atleti sotto l'1'46"; alla fine la spunta Detti con 1'44"39 (unico a scendere sotto l'1'45" ). Fa piacere notare il fatto che siano in moltissimi a provare i 200sl, questa competizione per i posti in staffetta non può che far bene alla 4x200.

Nei 200sl Ceccon nuota un buon 1'45"4 (quarto nel riepilogo dei risultati), Razzetti da 1"45"6 in una gara che vede tanti atleti sotto l'1'46"; alla fine la spunta Detti con 1'44"39 (unico a scendere sotto l'1'45" ). Fa piacere notare il fatto che siano in moltissimi a provare i 200sl, questa competizione per i posti in staffetta non può che far bene alla 4x200.
modificato Dec 1 a 9:27 am
 
0
risposta

Nei 200sl Ceccon nuota un buon 1'45"4 (quarto nel riepilogo dei risultati), Razzetti da 1"45"6 in una gara che vede tanti atleti sotto l'1'46"; alla fine la spunta Detti con 1'44"39 (unico a scendere sotto l'1'45" ). Fa piacere notare il fatto che siano in moltissimi a provare i 200sl, questa competizione per i posti in staffetta non può che far bene alla 4x200.

I passaggi di Ceccon fino ai 150 facevano pensare ad un 1.44. Comunque benssimo così. Probabilmente nell'ultima serie avrebbe fatto meglio, e avrebbe fatto bene a tutti gli altri, partiti un po' lenti.

Continua a impressionare Benedetta Pilato: 30.32 nei 50 rana, terza all time.

>Nei 200sl Ceccon nuota un buon 1'45"4 (quarto nel riepilogo dei risultati), Razzetti da 1"45"6 in una gara che vede tanti atleti sotto l'1'46"; alla fine la spunta Detti con 1'44"39 (unico a scendere sotto l'1'45" ). Fa piacere notare il fatto che siano in moltissimi a provare i 200sl, questa competizione per i posti in staffetta non può che far bene alla 4x200. I passaggi di Ceccon fino ai 150 facevano pensare ad un 1.44. Comunque benssimo così. Probabilmente nell'ultima serie avrebbe fatto meglio, e avrebbe fatto bene a tutti gli altri, partiti un po' lenti. Continua a impressionare Benedetta Pilato: 30.32 nei 50 rana, terza all time.
 
1
risposta

Report
400 sl f vince la quadarella 4.03.48 su caramignoli 4.05.74 e carli 4.08.91
50 dorso m vince milli 23.55 su orsi 23.62 e sabbioni e spinazzola 23.92
50 farfalla f podio in 4 centesimi vince di liddo 26.32 su bianchi 26.33 e di pietro 26.35

200 sl m vince detti 1.44.39 su ciampi 1.45.22 e proietti colonna 1.45.39
50 rana f vince la carraro 30.19 sulla sempre più sorprendente 2005 pilato 30.32 e morotti 30.62
100 rana m vince scozzoli 57.17 su martinenghi 57.73 e casna 58.77 quarto fusco 58.86
400 misti f vince trombetti 4.35.27 su pirozzi 4.37.06 e toni 4.37.80
100 farfalla m vince rivolta 51.17 su codia 51.37 e condorelli 51.46 dalla seconda corsia
4*50 sl f vince esercito 1.39.07 su aniene 1.39.43 e carabinieri 1.39.47

Report 400 sl f vince la quadarella 4.03.48 su caramignoli 4.05.74 e carli 4.08.91 50 dorso m vince milli 23.55 su orsi 23.62 e sabbioni e spinazzola 23.92 50 farfalla f podio in 4 centesimi vince di liddo 26.32 su bianchi 26.33 e di pietro 26.35 200 sl m vince detti 1.44.39 su ciampi 1.45.22 e proietti colonna 1.45.39 50 rana f vince la carraro 30.19 sulla sempre più sorprendente 2005 pilato 30.32 e morotti 30.62 100 rana m vince scozzoli 57.17 su martinenghi 57.73 e casna 58.77 quarto fusco 58.86 400 misti f vince trombetti 4.35.27 su pirozzi 4.37.06 e toni 4.37.80 100 farfalla m vince rivolta 51.17 su codia 51.37 e condorelli 51.46 dalla seconda corsia 4*50 sl f vince esercito 1.39.07 su aniene 1.39.43 e carabinieri 1.39.47
 
0
risposta

Be' io faccio fatica a trovare fuori luogo una richiesta di commento alle convocazioni a chi le ha fatte.

Approfitto di questo tuo commento per precisare meglio quello che ho scritto ieri sera.
Trovo giustissimo fare domande di quel tipo, e anche più "scomode", al dt e io personalmente qualificherei ai grandi eventi internazionali solo attraverso criteri oggettivi (TL o, se si vuole dare un'ancora di salvataggio ad eventuali infortunati, risultati di grande valore ottenuti 12 mesi prima).
Mi "mettevo nei panni" di Butini che, obiettivamente, ha notevoli motivi di soddisfazione perchè vede proseguire la crescita del movimento italiano, palesatasi in modo deflagrante (all'estero molti sono ancora increduli) agli Europei2018.

Peccato che non abbia potuto vedere le gare della mattinata. Impressionante, come ha sottolineato Miro, il 30.32 nei 50 rana della 2005 Pilato (doppio peccato che non abbia disputato i 100 rana).

Sottolineo anche il 24.41 lanciato di Margherita Panziera nella 4x50sl, altro indicatore della sua crescita complessiva (e in particolare nella capacità di sprigionare potenza).
Nel pomeriggio, proprio la Panziera (da tenere d'occhio anche la Scalia) ha serie chance di migliorare il RI dei 100 dorso di Elena Gemo (57.35).
Altro record gommato in pericolo, imo, il 59.56 della Segat nei 100 misti. La Cusinato non è certo una specialista della velocità ma, come la Panziera, è talmente cresciuta a 360° (in questi tempi "calamitosi" qualcuno direbbe 370° smile ) da poterlo attaccare e anche Costanza Cocconcelli potrebbe arrivarci vicino (poi, ovviamente, vincerà Laura Letrari smile ).
Infine, il RI più atteso, quello di Ceccon nei 200 misti.

>Be' io faccio fatica a trovare fuori luogo una richiesta di commento alle convocazioni a chi le ha fatte. Approfitto di questo tuo commento per precisare meglio quello che ho scritto ieri sera. Trovo giustissimo fare domande di quel tipo, e anche più "scomode", al dt e io personalmente qualificherei ai grandi eventi internazionali solo attraverso criteri oggettivi (TL o, se si vuole dare un'ancora di salvataggio ad eventuali infortunati, risultati di grande valore ottenuti 12 mesi prima). Mi "mettevo nei panni" di Butini che, obiettivamente, ha notevoli motivi di soddisfazione perchè vede proseguire la crescita del movimento italiano, palesatasi in modo deflagrante (all'estero molti sono ancora increduli) agli Europei2018. Peccato che non abbia potuto vedere le gare della mattinata. Impressionante, come ha sottolineato Miro, il 30.32 nei 50 rana della 2005 Pilato (doppio peccato che non abbia disputato i 100 rana). Sottolineo anche il 24.41 lanciato di Margherita Panziera nella 4x50sl, altro indicatore della sua crescita complessiva (e in particolare nella capacità di sprigionare potenza). Nel pomeriggio, proprio la Panziera (da tenere d'occhio anche la Scalia) ha serie chance di migliorare il RI dei 100 dorso di Elena Gemo (57.35). Altro record gommato in pericolo, imo, il 59.56 della Segat nei 100 misti. La Cusinato non è certo una specialista della velocità ma, come la Panziera, è talmente cresciuta a 360° (in questi tempi "calamitosi" qualcuno direbbe 370° :x ) da poterlo attaccare e anche Costanza Cocconcelli potrebbe arrivarci vicino (poi, ovviamente, vincerà Laura Letrari ;) ). Infine, il RI più atteso, quello di Ceccon nei 200 misti.
 
0
risposta

Infine, il RI più atteso, quello di Ceccon nei 200 misti.

Ha mantenuto la promessa.
200 misti, la gara dei campionati, anche per l'età dei protagonisti.
Ceccon 28° all time. E' la prima volta che entra nei 50 di sempre.
Finalmente Glessi torna a crescere, dopo 3 anni di stasi.
Bello avere dei giovani mististi "moderni", cioè gente che a delfino-dorso passa ultraveloce

L'ultima notiza di fine giornata è che la Pellegrini mi pare di aver capito non farà i 200 ai mondiali in corta (e vabbè) ma neanche in lunga in Corea.

>Infine, il RI più atteso, quello di Ceccon nei 200 misti. Ha mantenuto la promessa. 200 misti, la gara dei campionati, anche per l'età dei protagonisti. Ceccon 28° all time. E' la prima volta che entra nei 50 di sempre. Finalmente Glessi torna a crescere, dopo 3 anni di stasi. Bello avere dei giovani mististi "moderni", cioè gente che a delfino-dorso passa ultraveloce L'ultima notiza di fine giornata è che la Pellegrini mi pare di aver capito non farà i 200 ai mondiali in corta (e vabbè) ma neanche in lunga in Corea.
modificato Dec 1 a 5:18 pm
 
0
risposta

200 misti, la gara dei campionati, anche per l'età dei protagonisti.
Ceccon 28° all time. E' la prima volta che entra nei 50 di sempre.
Finalmente Glessi torna a crescere, dopo 3 anni di stasi.
Bello avere dei giovani mististi "moderni", cioè gente che a delfino-dorso passa ultraveloce

L'ultima notiza di fine giornata è che la Pellegrini mi pare di aver capito non farà i 200 ai mondiali in corta (e vabbè) ma neanche in lunga in Corea.

La prestazione di Glessi (1.54.50, meglio del precedente RI) è la vera notizia di giornata e immagino la sua leggerezza nell'uscire dalla piscina finalmente pienamente appagato.

Ceccon (gran crono il suo) sta davvero maturando, confermo quell'impressione che avevo avuto dallo streaming del meeting di Bolzano.

Altra notizia di giornata è il 21.53 di Vergani, terzo a poco dagli specialisti Orsi e Zazzeri. Nelle gare precedenti Vergani aveva palesato un netto ritardo di condizione che si aggiungeva ai suoi evidenti limiti in partenza e virata, autentiche palle al piede in vasca corta.
La prestazione di oggi è un grandissimo passo in avanti per quello che, un po' come Ervin, è un 50ista anomalo (scarso in partenza e come muscoli rispetto ai competitors) ma di enorme velocità e talento come nuotata.
Il mio sogno - lo so, con Dressel e Proud quasi impossibile - è di vedere ripetere, da Vergani, a Tokyo2020 il miracolo Erviniano di Rio2016.

Tornando a quest'ultima sessione, tante belle gare, diversi RI sfiorati (nei 200 dorso Mora a 17 centesimi, nei 100 dorso la Scalia a 21, nei 200 rana la Fangio a 29 e nei 100 misti la Letrari a 32) e ultime citazioni per il 14.37.08 di Ciampi nei 1500sl, il 58.41 della D'Innocenzo e l'ancor più sorprendente 59.39 della Mele nei 100 dorso.

PS Sulla Pellegrini, come peraltro ha detto Giunta, aspetterei a dire che non farà i 200sl ai Mondiali 2019. Stanno navigando a vista, cioè vedranno, da gennaio, come Federica, a 30 anni, digerirà sessioni di lavoro impegnative, dopo averne già sostenute tante in passato.

>200 misti, la gara dei campionati, anche per l'età dei protagonisti. >Ceccon 28° all time. E' la prima volta che entra nei 50 di sempre. >Finalmente Glessi torna a crescere, dopo 3 anni di stasi. >Bello avere dei giovani mististi "moderni", cioè gente che a delfino-dorso passa ultraveloce >L'ultima notiza di fine giornata è che la Pellegrini mi pare di aver capito non farà i 200 ai mondiali in corta (e vabbè) ma neanche in lunga in Corea. La prestazione di Glessi (1.54.50, meglio del precedente RI) è la vera notizia di giornata e immagino la sua leggerezza nell'uscire dalla piscina finalmente pienamente appagato. Ceccon (gran crono il suo) sta davvero maturando, confermo quell'impressione che avevo avuto dallo streaming del meeting di Bolzano. Altra notizia di giornata è il 21.53 di Vergani, terzo a poco dagli specialisti Orsi e Zazzeri. Nelle gare precedenti Vergani aveva palesato un netto ritardo di condizione che si aggiungeva ai suoi evidenti limiti in partenza e virata, autentiche palle al piede in vasca corta. La prestazione di oggi è un grandissimo passo in avanti per quello che, un po' come Ervin, è un 50ista anomalo (scarso in partenza e come muscoli rispetto ai competitors) ma di enorme velocità e talento come nuotata. Il mio sogno - lo so, con Dressel e Proud quasi impossibile - è di vedere ripetere, da Vergani, a Tokyo2020 il miracolo Erviniano di Rio2016. Tornando a quest'ultima sessione, tante belle gare, diversi RI sfiorati (nei 200 dorso Mora a 17 centesimi, nei 100 dorso la Scalia a 21, nei 200 rana la Fangio a 29 e nei 100 misti la Letrari a 32) e ultime citazioni per il 14.37.08 di Ciampi nei 1500sl, il 58.41 della D'Innocenzo e l'ancor più sorprendente 59.39 della Mele nei 100 dorso. PS Sulla Pellegrini, come peraltro ha detto Giunta, aspetterei a dire che non farà i 200sl ai Mondiali 2019. Stanno navigando a vista, cioè vedranno, da gennaio, come Federica, a 30 anni, digerirà sessioni di lavoro impegnative, dopo averne già sostenute tante in passato.
modificato Dec 1 a 5:55 pm
 
0
risposta

PS Sulla Pellegrini, come peraltro ha detto Giunta, aspetterei a dire che non farà i 200sl ai Mondiali 2019. Stanno navigando a vista, cioè vedranno, da gennaio, come Federica, a 30 anni, digerirà sessioni di lavoro impegnative, dopo averne già sostenute tante in passato.

Sì, più o meno è la sensazione che ha dato mentre, ridendo, ha detto: non aspettatevi i 200 ( e non si riferiva ai mondiali in corta).
Sacchi le ha risposto: Guarda che ci siamo abituati alle tue bugie.
E lei: Lo so.

Mi pare che prima voglia fare un tempo importante sui 200 e poi eventualmente disputarli in un grande evento.
Mi sembrava ormai certo il ritorno sui 200.

>PS Sulla Pellegrini, come peraltro ha detto Giunta, aspetterei a dire che non farà i 200sl ai Mondiali 2019. Stanno navigando a vista, cioè vedranno, da gennaio, come Federica, a 30 anni, digerirà sessioni di lavoro impegnative, dopo averne già sostenute tante in passato. Sì, più o meno è la sensazione che ha dato mentre, ridendo, ha detto: non aspettatevi i 200 ( e non si riferiva ai mondiali in corta). Sacchi le ha risposto: Guarda che ci siamo abituati alle tue bugie. E lei: Lo so. Mi pare che prima voglia fare un tempo importante sui 200 e poi eventualmente disputarli in un grande evento. Mi sembrava ormai certo il ritorno sui 200.
 
0
risposta

Diversi risultati interessanti anche oggi.

Continua a impressionare Benedetta Pilato: 30.32 nei 50 rana, terza all time

In mattinata spicca proprio la prestazione della Pilato che approfitta dei problemi della Castiglioni per salire un ulteriore gradino sul podio dei 50 rana, rispetto agli ultimi campionati riccionesi, e con una prestazione di ottimo livello. Seguiremo con grande interesse la sua crescita, con la curiosità di vederla anche in altre gare.

Ancora buone notizie anche nei 200 sl maschili, non solo si rivede Detti con un buon 1.44.39 ma si aggiungono altri due atleti al già ampio campo di duecentisti da 1.45: Ceccon, che sfiora il podio dalla serie 3, e Razzetti che conferma l'ottima forma non solo nei misti ma anche a stile (a Livorno se non sbaglio aveva nuotato un discreto 100).

200 misti, la gara dei campionati, anche per l'età dei protagonisti.
Ceccon 28° all time. E' la prima volta che entra nei 50 di sempre.
Finalmente Glessi torna a crescere, dopo 3 anni di stasi.

Sicuramente la gara migliore del pomeriggio. A livello di campionati forse per me se la gioca coi 200 dorso femminili di ieri. Ma il livello complessivo del podio probabilmente fa propendere proprio per la gara di oggi. Notevolissime prestazioni sia per Glessi che per Razzetti, vedremo se riusciranno a ripetere questo livello anche in lunga dopo i diversi anni in cui i misti sono stati il tallone d'Achille del nuoto maschile in Italia.

Altra notizia di giornata è il 21.53 di Vergani, terzo a poco dagli specialisti Orsi e Zazzeri. Nelle gare precedenti Vergani aveva palesato un netto ritardo di condizione che si aggiungeva ai suoi evidenti limiti in partenza e virata, autentiche palle al piede in vasca corta.

Niente male il suo 50 considerando come ha nuotato in questo periodo, confermando di esprimersi sempre bene su questa distanza. Buon segno quantomeno per la prossima stagione in lunga.

Tornando a quest'ultima sessione, tante belle gare, diversi RI sfiorati (nei 200 dorso Mora a 17 centesimi, nei 100 dorso la Scalia a 21, nei 200 rana la Fangio a 29 e nei 100 misti la Letrari a 32) e ultime citazioni per il 14.37.08 di Ciampi nei 1500sl, il 58.41 della D'Innocenzo e l'ancor più sorprendente 59.39 della Mele nei 100 dorso.

Belle gare soprattutto al femminile, dove c'è stata maggiore incertezza. Molto avvincente il duello sui 100 misti con un buon livello cronometrico. Ridendo e scherzando quarta medaglia portata a casa dalla Cocconcelli in questa due giorni (50 dorso, 100 delfino e 4x50 mista le altre), che nel mezzo ha nuotato anche 50 delfino, 200 misti, 100 sl e 4x50 sl.
Molto bella anche la gara nei 100 dorso dove ha fatto la voce grossa la Scalia rischiando il ritorno della Panziera, che è però stata brava a contenere. Bene dietro le giovani, in particolare la D'Innocenzo.
Avevo letto sui social dell'incidente raccontato dalla Fangio, che dovrebbe aver coinvolto lei e il fidanzato Simone Geni la sera prima del Mussi-Lombardi-Femiano. Al meeting Geni era comunque riuscito a prendere parte nuotando anche un ottimo tempo nei 100 misti, mentre la Fangio aveva dovuto rinunciare poichè, da quanto scritto, aveva avuto qualche problema in più. Mi fa piacere vedere che comunque non si trattasse di niente di grave e che sia tornata già alle gare nuotando molto bene. Lei e la Pirovano sembrano le uniche al momento a poter dare un po' di speranza alla gara finora più carente di soddisfazioni per l'Italia.
Molto buono il tempo di Mora.
Mi è piaciuto Paltrinieri nei 1500 e dietro come rilevato bell'incursione di Ciampi anche nella gara più lunga.

Diversi risultati interessanti anche oggi. > Continua a impressionare Benedetta Pilato: 30.32 nei 50 rana, terza all time In mattinata spicca proprio la prestazione della Pilato che approfitta dei problemi della Castiglioni per salire un ulteriore gradino sul podio dei 50 rana, rispetto agli ultimi campionati riccionesi, e con una prestazione di ottimo livello. Seguiremo con grande interesse la sua crescita, con la curiosità di vederla anche in altre gare. Ancora buone notizie anche nei 200 sl maschili, non solo si rivede Detti con un buon 1.44.39 ma si aggiungono altri due atleti al già ampio campo di duecentisti da 1.45: Ceccon, che sfiora il podio dalla serie 3, e Razzetti che conferma l'ottima forma non solo nei misti ma anche a stile (a Livorno se non sbaglio aveva nuotato un discreto 100). > 200 misti, la gara dei campionati, anche per l'età dei protagonisti. Ceccon 28° all time. E' la prima volta che entra nei 50 di sempre. Finalmente Glessi torna a crescere, dopo 3 anni di stasi. Sicuramente la gara migliore del pomeriggio. A livello di campionati forse per me se la gioca coi 200 dorso femminili di ieri. Ma il livello complessivo del podio probabilmente fa propendere proprio per la gara di oggi. Notevolissime prestazioni sia per Glessi che per Razzetti, vedremo se riusciranno a ripetere questo livello anche in lunga dopo i diversi anni in cui i misti sono stati il tallone d'Achille del nuoto maschile in Italia. > Altra notizia di giornata è il 21.53 di Vergani, terzo a poco dagli specialisti Orsi e Zazzeri. Nelle gare precedenti Vergani aveva palesato un netto ritardo di condizione che si aggiungeva ai suoi evidenti limiti in partenza e virata, autentiche palle al piede in vasca corta. Niente male il suo 50 considerando come ha nuotato in questo periodo, confermando di esprimersi sempre bene su questa distanza. Buon segno quantomeno per la prossima stagione in lunga. > Tornando a quest'ultima sessione, tante belle gare, diversi RI sfiorati (nei 200 dorso Mora a 17 centesimi, nei 100 dorso la Scalia a 21, nei 200 rana la Fangio a 29 e nei 100 misti la Letrari a 32) e ultime citazioni per il 14.37.08 di Ciampi nei 1500sl, il 58.41 della D'Innocenzo e l'ancor più sorprendente 59.39 della Mele nei 100 dorso. Belle gare soprattutto al femminile, dove c'è stata maggiore incertezza. Molto avvincente il duello sui 100 misti con un buon livello cronometrico. Ridendo e scherzando quarta medaglia portata a casa dalla Cocconcelli in questa due giorni (50 dorso, 100 delfino e 4x50 mista le altre), che nel mezzo ha nuotato anche 50 delfino, 200 misti, 100 sl e 4x50 sl. Molto bella anche la gara nei 100 dorso dove ha fatto la voce grossa la Scalia rischiando il ritorno della Panziera, che è però stata brava a contenere. Bene dietro le giovani, in particolare la D'Innocenzo. Avevo letto sui social dell'incidente raccontato dalla Fangio, che dovrebbe aver coinvolto lei e il fidanzato Simone Geni la sera prima del Mussi-Lombardi-Femiano. Al meeting Geni era comunque riuscito a prendere parte nuotando anche un ottimo tempo nei 100 misti, mentre la Fangio aveva dovuto rinunciare poichè, da quanto scritto, aveva avuto qualche problema in più. Mi fa piacere vedere che comunque non si trattasse di niente di grave e che sia tornata già alle gare nuotando molto bene. Lei e la Pirovano sembrano le uniche al momento a poter dare un po' di speranza alla gara finora più carente di soddisfazioni per l'Italia. Molto buono il tempo di Mora. Mi è piaciuto Paltrinieri nei 1500 e dietro come rilevato bell'incursione di Ciampi anche nella gara più lunga.
 
0
risposta

report
1500 sl m vince Paltrinieri 14.25.08 dietro cresce ciampi 14.37.08 terzo occhipinti 14.46.82
200 farfalla f vionce la polieri 2.07.39 su bianchi 2.07.48 e pirozzi 2.09.27
200 dorso m vince mora sfiorando il ri 1.50.92 a 17 centesimi da sabbioni precede turchi 1.53.51 e lamberti 1.55.10
200 rana f vince la fangio 2.21.22 a 29 centesimi dalla de ascentis precede la pirovano 2.22.67 e foffi 2.24.15
50 sl m tripletta orsi l'unico in questa edizione 21.41 su zazzeri 21.47 e vergani 21.53
100 dorso f vince dopo i 5 la scalia 57.56 a 21 centesimi dal gommato della gemo precede panziera 57.94 e d'innocenzo 58.41 da annotare la gaetani 59.57
100 misti f vince la letrari 59.88 a 32 centesimi dalla segat precede cusinato 1.00.03 e cocconcelli 1.00.05
200 misti m dopo tanti ri sfiorati oggi finalmente arriva il ri lo fa ceccon 1.53.26 migliora il 1.54.53 di turrini nel 2013 precede un convincente glessi 1.54.50 e razzetti 1.55.03
100 sl f vnce la pellegrini 52.81 sulla ferraioli 53.39 e di pietro 53.92
mista m vincono fiamme oro 1.33.62 su esercito 1.33.92 e rane rosse 1.34.99
ceccon 23.91
martinenghi 26.07
rivolta 22.65
orsi 20.99
da segnalare zazzeri 20.91 sa sl scozzoli 25.61 a rana Vimercati 22.86 a farfalla

report **1500 sl m** vince Paltrinieri 14.25.08 dietro cresce ciampi 14.37.08 terzo occhipinti 14.46.82 **200 farfalla f** vionce la polieri 2.07.39 su bianchi 2.07.48 e pirozzi 2.09.27 **200 dorso m** vince mora sfiorando il ri 1.50.92 a 17 centesimi da sabbioni precede turchi 1.53.51 e lamberti 1.55.10 **200 rana f** vince la fangio 2.21.22 a 29 centesimi dalla de ascentis precede la pirovano 2.22.67 e foffi 2.24.15 **50 sl m** tripletta orsi l'unico in questa edizione 21.41 su zazzeri 21.47 e vergani 21.53 **100 dorso f** vince dopo i 5 la scalia 57.56 a 21 centesimi dal gommato della gemo precede panziera 57.94 e d'innocenzo 58.41 da annotare la gaetani 59.57 **100 misti f** vince la letrari 59.88 a 32 centesimi dalla segat precede cusinato 1.00.03 e cocconcelli 1.00.05 **200 misti m** dopo tanti ri sfiorati oggi finalmente arriva il ri lo fa ceccon 1.53.26 migliora il 1.54.53 di turrini nel 2013 precede un convincente glessi 1.54.50 e razzetti 1.55.03 **100 sl f** vnce la pellegrini 52.81 sulla ferraioli 53.39 e di pietro 53.92 **mista m** vincono fiamme oro 1.33.62 su esercito 1.33.92 e rane rosse 1.34.99 ceccon 23.91 martinenghi 26.07 rivolta 22.65 orsi 20.99 da segnalare zazzeri 20.91 sa sl scozzoli 25.61 a rana Vimercati 22.86 a farfalla
 
0
risposta
Dettagli Discussione
1.03k
viste
15 risposte
4 followers
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza