Advertisement

Stavolta è il sito di atletica QA (queenatletica o atleticalive che dir si voglia) ad essere incorso - nel suo furore anti-Malagò (colpevole agli occhi dell'organizzatore del sito di non avere rimosso Giomi, presidente della Fidal, ma forse c'è altro..) - in un notevole passo-falso.
In questo articolo https://www.atleticalive.it/malago-minaccia-sanzioni-dal-cio-e-guerra-al-governo-e-le-grandi-federazioni-lo-attaccano-2/
QA aveva scritto che Malagò in realtà non aveva ottenuto nulla dal Cio e, anzi, la nuova legge sullo sport italiano ricalcava quanto accadeva in molti Paesi.

E' notizia ufficiale di oggi che la lettera del Cio contro quella legge è arrivata, eccome. https://www.corriere.it/sport/19_agosto_06/lettera-cio-coni-l-italia-rischia-essere-estromessa-tokyo-2020-62538f48-b829-11e9-b2de-ac53be46e6c6.shtml

Adesso QA ne prenderà atto o la nasconderà tra i mille inserti pubblicitari e lo spam che rendono la lettura di quel sito incredibilmente difficoltosa?

Altre questioni.
1) Possibile che anche l'atletica non abbia un sito in cui poter leggere le notizie senza dovere aspettare 10 minuti perchè la pagina si carichi?
E lasciamo stare il modo di scriverle, tra "sciabolata" in continuazione per definire un buon 100 metri e "boom" e sovrabbondanza di punti esclamativi e del termine fenomeno

2) Davvero nulla da parte mia a favore di Giomi (anche qui abbiamo commentato negativamente i risultati dell'atletica italiana in tante manifestazioni degli ultimi 6 anni) , ma viene il dubbio che posizioni così contro - su ogni argomento - come quelle del sito QA non siano molto obiettive. E quindi: cosa c'è dietro?

Non ne ho idea. Essendo un appassionato di atletica leggo spesso QA. Gli attacchi a Giorni sono abbastanza costanti. E da un punto di vista sportivo per me ci stanno eccome, per come secondo me viene gestita l'atletica italiana di vertice. Mentre di contro ritengo sia ben gestita quella giovanile. Io non avendo tutti gli strumenti per esprimermi sul punto, evito questa continua polemica, ma è un scelta editoriale precisa, come hai scritto. Rimanendo al sito di QA c'è sicuramente tanta pubblicità. Io personalmente leggo da Facebook e vado molto meno sul sito, ma nel complesso lo trovo abbastanza leggibile. Sulle espressioni, la mia impressione è che il curatore del sito, che è sicuramente un appassionato vero, ha deciso uno stile molto "clamoroso", probabilmente per dare il giusto credito ai sacrifici dei sin troppo pochi atleti italiani. Può non piacere, e da quel che ho letto è stato spesso oggetto di discussione, ma ha scelto quella direzione e tutto sommato a me va bene.
Ciao Ciao

>Stavolta è il sito di atletica QA (queenatletica o atleticalive che dir si voglia) ad essere incorso - nel suo furore anti-Malagò (colpevole agli occhi dell'organizzatore del sito di non avere rimosso Giomi, presidente della Fidal, ma forse c'è altro..) - in un notevole passo-falso. >In questo articolo https://www.atleticalive.it/malago-minaccia-sanzioni-dal-cio-e-guerra-al-governo-e-le-grandi-federazioni-lo-attaccano-2/ >QA aveva scritto che Malagò in realtà non aveva ottenuto nulla dal Cio e, anzi, la nuova legge sullo sport italiano ricalcava quanto accadeva in molti Paesi. >E' notizia ufficiale di oggi che la lettera del Cio contro quella legge è arrivata, eccome. https://www.corriere.it/sport/19_agosto_06/lettera-cio-coni-l-italia-rischia-essere-estromessa-tokyo-2020-62538f48-b829-11e9-b2de-ac53be46e6c6.shtml >Adesso QA ne prenderà atto o la nasconderà tra i mille inserti pubblicitari e lo spam che rendono la lettura di quel sito incredibilmente difficoltosa? >Altre questioni. >1) Possibile che anche l'atletica non abbia un sito in cui poter leggere le notizie senza dovere aspettare 10 minuti perchè la pagina si carichi? >E lasciamo stare il modo di scriverle, tra "sciabolata" in continuazione per definire un buon 100 metri e "boom" e sovrabbondanza di punti esclamativi e del termine fenomeno >2) Davvero nulla da parte mia a favore di Giomi (anche qui abbiamo commentato negativamente i risultati dell'atletica italiana in tante manifestazioni degli ultimi 6 anni) , ma viene il dubbio che posizioni così contro - su ogni argomento - come quelle del sito QA non siano molto obiettive. E quindi: cosa c'è dietro? Non ne ho idea. Essendo un appassionato di atletica leggo spesso QA. Gli attacchi a Giorni sono abbastanza costanti. E da un punto di vista sportivo per me ci stanno eccome, per come secondo me viene gestita l'atletica italiana di vertice. Mentre di contro ritengo sia ben gestita quella giovanile. Io non avendo tutti gli strumenti per esprimermi sul punto, evito questa continua polemica, ma è un scelta editoriale precisa, come hai scritto. Rimanendo al sito di QA c'è sicuramente tanta pubblicità. Io personalmente leggo da Facebook e vado molto meno sul sito, ma nel complesso lo trovo abbastanza leggibile. Sulle espressioni, la mia impressione è che il curatore del sito, che è sicuramente un appassionato vero, ha deciso uno stile molto "clamoroso", probabilmente per dare il giusto credito ai sacrifici dei sin troppo pochi atleti italiani. Può non piacere, e da quel che ho letto è stato spesso oggetto di discussione, ma ha scelto quella direzione e tutto sommato a me va bene. Ciao Ciao
 
0
risposta
12
Dettagli Discussione
1.23k
viste
20 risposte
8 followers
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza