Advertisement

Secondo me è un "sadismo" che potrebbe fare un gran bene!🤣🤣 per abituarli a gareggiare di più; proprio perché sono ragazzi hanno una grande capacità di recupero. Magari potessimo farlo noi!!
Considerazioni su quel poco che anche oggi sono riuscita a vedere? Grande Burdisso! Sto diventando una sua fan! 😄 Mi piace non solo come nuota ma pare anche simpatico, che non guasta!! Penso che se la Salin aggiustasse un po' la nuotata, potrebbe fare un bel salto perché il carattere non le manca. Bravi tutti, belli questi ragazzi, che invidia per la loro età! 😞 Auguro a tutti di poter realizzare i loro sogni e di non mollare

Secondo me è un "sadismo" che potrebbe fare un gran bene!
 
1
risposta

Dimenticavo la splendida 4x200 di Israele, risultato inatteso e, devo dire, molto apprezzato.

Dimenticavo la splendida 4x200 di Israele, risultato inatteso e, devo dire, molto apprezzato.
 
1
risposta

report
50 rana m s fuori fusco 28.75 decimo miglior tempo gerasimenko 27.96
50 dorso f s passano d'innocenzo 28.65 terza e cocconcelli 28.86 settima miglior tempo vaskina 28.22
200 farfalla m prima medaglia di giornata con burdisso 1.56.40 secondo rij migliora il 1.57.19 vince milak 1.53.94 terzo kesil 1.56.45
200 sl f s fuori la guerrato 2.04.56 sedicesima miglior tempo kesely 1.59.75
200 dorso m s passa lamberti sesto 2.01.06 fuori ceccon 2.04.45 quindicesimo miglior tempo Kolesnikov 1.59.66
200 rana f settima la memo 2.30.41 vincce la makarova 2.26.29 su chekhovikikh 2.26.87 e tetrevkova 2.27.09
100 sl m bravo zorzetto terzo 49.47 vince frankel 49.23 su minakov 49.24
100 farfalla f s passa la biasibetti terza 1.00.45 miglior tempo large 59.16
200 misti m vince dean 1.59.17 su stupin 2.01.42 e zaytsev 2.02.42
50 dorso f bronzo d'innocenzo 28.62 quinta cocconcelli 28.80 vince la vaskina 27.90 su cox 28.50
50 rana m vince gerasimenko 28.03 su rudavs 28.19 e dijkstra 28.21
1500 sl f l'ultimo bronzo è della salin 16.28.12 vince la kesely quarto oro 16.21.19 davanti alla rieder 16.25.05
4*200 sl m sesta l'italia 7.26.30 vince Israele 7.16.28 su russia 7.17.49 e gran Bretagna 7.17.73
de tullio 1.50.18
sarpe 1.52.60
gregori 1.51.76
burdisso 1.51.76

report **50 rana m s** fuori fusco 28.75 decimo miglior tempo gerasimenko 27.96 **50 dorso f s** passano d'innocenzo 28.65 terza e cocconcelli 28.86 settima miglior tempo vaskina 28.22 **200 farfalla m** prima medaglia di giornata con burdisso 1.56.40 secondo rij migliora il 1.57.19 vince milak 1.53.94 terzo kesil 1.56.45 **200 sl f s** fuori la guerrato 2.04.56 sedicesima miglior tempo kesely 1.59.75 **200 dorso m s** passa lamberti sesto 2.01.06 fuori ceccon 2.04.45 quindicesimo miglior tempo Kolesnikov 1.59.66 **200 rana f **settima la memo 2.30.41 vincce la makarova 2.26.29 su chekhovikikh 2.26.87 e tetrevkova 2.27.09 **100 sl m** bravo zorzetto terzo 49.47 vince frankel 49.23 su minakov 49.24 **100 farfalla f s ** passa la biasibetti terza 1.00.45 miglior tempo large 59.16 **200 misti m** vince dean 1.59.17 su stupin 2.01.42 e zaytsev 2.02.42 **50 dorso f** bronzo d'innocenzo 28.62 quinta cocconcelli 28.80 vince la vaskina 27.90 su cox 28.50 **50 rana m** vince gerasimenko 28.03 su rudavs 28.19 e dijkstra 28.21 **1500 sl f** l'ultimo bronzo è della salin 16.28.12 vince la kesely quarto oro 16.21.19 davanti alla rieder 16.25.05 **4*200 sl m** sesta l'italia 7.26.30 vince Israele 7.16.28 su russia 7.17.49 e gran Bretagna 7.17.73 de tullio 1.50.18 sarpe 1.52.60 gregori 1.51.76 burdisso 1.51.76
 
0
risposta

Brevi commenti sulla sessione mattutina.

La giusta considerazione di Andrea.Zam è stata accolta: nella batteria della 4x100 mista mixed schierate D'Innocenzo a dorso e Biasibetti a delfino. In finale i maschi saranno Fusco a rana e Burdisso a sl; confermata la D'Innocenzo a dorso e schierata a sl la Menicucci, che finora ha fatto benissimo in staffetta.
Podio però estremamente complicato, con sfida annunciata per l'oro tra Gran Bretagna (che schiera il back-half femminile di ieri, cioè Large-Anderson, con Pyle a dorso e Goodburn a rana) e Russia (in cui non c'è Kolesnikov, ma si conta sulla forza della Vaskina a dorso, poi gli uomini - Gerasimenko e Minakov - a nuotare le frazioni centrali).
Ci sono poi anche Ungheria e Germania piuttosto forti.

A volte essere 16esimi a pari-merito ed essere costretti allo spareggio per l'ingresso in semifinale può essere una cosa positiva. Lo è stata per la Masciopinto che ha nuotato nella batteria dei 50sl un 26.48 e nel successivo spareggio con l'olandese Van Nunen ha realizzato il primo sub-26" della carriera: 25.93 per lei (anche la Van Nunen ha fatto molto meglio della batteria con 26.01).

Notevole il 2.15.52 nei 200 misti della 14eenne russa Sorokina, già protagonista di un ottimo 400 misti nella prima giornata.

Tom Dean mi convince molto: oltre che nei misti, secondo me diverrà, nel giro di un paio di anni al massimo, un componente molto utile per la 4x200sl britannica, che di sicuro lotterà per il podio a Tokyo2020

Brevi commenti sulla sessione mattutina. La giusta considerazione di Andrea.Zam è stata accolta: nella batteria della 4x100 mista mixed schierate D'Innocenzo a dorso e Biasibetti a delfino. In finale i maschi saranno Fusco a rana e Burdisso a sl; confermata la D'Innocenzo a dorso e schierata a sl la Menicucci, che finora ha fatto benissimo in staffetta. Podio però estremamente complicato, con sfida annunciata per l'oro tra Gran Bretagna (che schiera il back-half femminile di ieri, cioè Large-Anderson, con Pyle a dorso e Goodburn a rana) e Russia (in cui non c'è Kolesnikov, ma si conta sulla forza della Vaskina a dorso, poi gli uomini - Gerasimenko e Minakov - a nuotare le frazioni centrali). Ci sono poi anche Ungheria e Germania piuttosto forti. A volte essere 16esimi a pari-merito ed essere costretti allo spareggio per l'ingresso in semifinale può essere una cosa positiva. Lo è stata per la Masciopinto che ha nuotato nella batteria dei 50sl un 26.48 e nel successivo spareggio con l'olandese Van Nunen ha realizzato il primo sub-26" della carriera: 25.93 per lei (anche la Van Nunen ha fatto molto meglio della batteria con 26.01). Notevole il 2.15.52 nei 200 misti della 14eenne russa Sorokina, già protagonista di un ottimo 400 misti nella prima giornata. Tom Dean mi convince molto: oltre che nei misti, secondo me diverrà, nel giro di un paio di anni al massimo, un componente molto utile per la 4x200sl britannica, che di sicuro lotterà per il podio a Tokyo2020
 
0
risposta

Sono confuso dall'assenza della Cocconcelli in semifinale dei 100 dorso, avrà deciso di concentrarsi sui 200 misti o ci può essere stato qualche problema per lei? Questo immagino lo scopriremo più tardi, ma siccome stamattina la Gaetani ha nuotato il 14esimo tempo delle batterie, e quindi esclusa nel pomeriggio in teoria solo in quanto terza azzurra, non dovrebbe essere lei la riserva per l'esclusione di un'italiana? Non conosco il regolamento ma a logica mi sembrerebbe il criterio più corretto... smile

Sono confuso dall'assenza della Cocconcelli in semifinale dei 100 dorso, avrà deciso di concentrarsi sui 200 misti o ci può essere stato qualche problema per lei? Questo immagino lo scopriremo più tardi, ma siccome stamattina la Gaetani ha nuotato il 14esimo tempo delle batterie, e quindi esclusa nel pomeriggio in teoria solo in quanto terza azzurra, non dovrebbe essere lei la riserva per l'esclusione di un'italiana? Non conosco il regolamento ma a logica mi sembrerebbe il criterio più corretto... :)
modificato Jul 7 a 3:41 pm
 
0
risposta

Brevi commenti sulla sessione mattutina.

La giusta considerazione di Andrea.Zam è stata accolta: nella batteria della 4x100 mista mixed schierate D'Innocenzo a dorso e Biasibetti a delfino. In finale i maschi saranno Fusco a rana e Burdisso a sl; confermata la D'Innocenzo a dorso e schierata a sl la Menicucci, che finora ha fatto benissimo in staffetta.

Ecco questa è effettivamente come mi aspettavo, anche se è sempre un po' rischioso partire con una ragazza ma le ottime prestazioni della D'Innocenzo contro il non ottimo rendimento di Ceccon rendono la scelta direi sensata insieme al valore aggiunto di Burdisso nel delfino.

Podio però estremamente complicato, con sfida annunciata per l'oro tra Gran Bretagna (che schiera il back-half femminile di ieri, cioè Large-Anderson, con Pyle a dorso e Goodburn a rana) e Russia (in cui non c'è Kolesnikov, ma si conta sulla forza della Vaskina a dorso, poi gli uomini - Gerasimenko e Minakov - a nuotare le frazioni centrali).
Ci sono poi anche Ungheria e Germania piuttosto forti.

Russia con cui avremo confronto parigenere in ogni frazione ma che ci vede sicuramente svantaggiati, salvo forse nel delfino. Con la Gran Bretagna anche sembra un'impresa tosta soprattutto se le ragazze faranno frazioni come quelle di ieri, credo che sarà importante il confronto a rana e in generale la capacità di resistere alle fatiche pomeridiane degli azzurri, tutti impegnati in gare individuali, che finora non è parsa sempre eccellente.

A volte essere 16esimi a pari-merito ed essere costretti allo spareggio per l'ingresso in semifinale può essere una cosa positiva. Lo è stata per la Masciopinto che ha nuotato nella batteria dei 50sl un 26.48 e nel successivo spareggio con l'olandese Van Nunen ha realizzato il primo sub-26" della carriera: 25.93 per lei (anche la Van Nunen ha fatto molto meglio della batteria con 26.01).

E si conferma nel pomeriggio rinuotando un 25'' (95) e centrando la finale, bella prova di carattere.

>Brevi commenti sulla sessione mattutina. >La giusta considerazione di Andrea.Zam è stata accolta: nella batteria della 4x100 mista mixed schierate D'Innocenzo a dorso e Biasibetti a delfino. In finale i maschi saranno Fusco a rana e Burdisso a sl; confermata la D'Innocenzo a dorso e schierata a sl la Menicucci, che finora ha fatto benissimo in staffetta. Ecco questa è effettivamente come mi aspettavo, anche se è sempre un po' rischioso partire con una ragazza ma le ottime prestazioni della D'Innocenzo contro il non ottimo rendimento di Ceccon rendono la scelta direi sensata insieme al valore aggiunto di Burdisso nel delfino. >Podio però estremamente complicato, con sfida annunciata per l'oro tra Gran Bretagna (che schiera il back-half femminile di ieri, cioè Large-Anderson, con Pyle a dorso e Goodburn a rana) e Russia (in cui non c'è Kolesnikov, ma si conta sulla forza della Vaskina a dorso, poi gli uomini - Gerasimenko e Minakov - a nuotare le frazioni centrali). >Ci sono poi anche Ungheria e Germania piuttosto forti. Russia con cui avremo confronto parigenere in ogni frazione ma che ci vede sicuramente svantaggiati, salvo forse nel delfino. Con la Gran Bretagna anche sembra un'impresa tosta soprattutto se le ragazze faranno frazioni come quelle di ieri, credo che sarà importante il confronto a rana e in generale la capacità di resistere alle fatiche pomeridiane degli azzurri, tutti impegnati in gare individuali, che finora non è parsa sempre eccellente. >A volte essere 16esimi a pari-merito ed essere costretti allo spareggio per l'ingresso in semifinale può essere una cosa positiva. Lo è stata per la Masciopinto che ha nuotato nella batteria dei 50sl un 26.48 e nel successivo spareggio con l'olandese Van Nunen ha realizzato il primo sub-26" della carriera: 25.93 per lei (anche la Van Nunen ha fatto molto meglio della batteria con 26.01). E si conferma nel pomeriggio rinuotando un 25'' (95) e centrando la finale, bella prova di carattere.
modificato Jul 7 a 3:48 pm
 
0
risposta

Sono confuso dall'assenza della Cocconcelli in semifinale dei 100 dorso, avrà deciso di concentrarsi sui 200 misti o ci può essere stato qualche problema per lei? Questo immagino lo scopriremo più tardi, ma siccome stamattina la Gaetani ha nuotato il 14esimo tempo delle batterie, e quindi esclusa nel pomeriggio in teoria solo in quanto terza azzurra, non dovrebbe essere lei la riserva per l'esclusione di un'italiana? Non conosco il regolamento ma a logica mi sembrerebbe il criterio più corretto... smile

Cocconcelli presente in semifinale dei misti quindi sembrerebbe essere stata una scelta tecnica, che non ha pagato troppo vista l'esclusione dalla finale con un comunque discreto nono posto a 2'16''99. Del resto anche a dorso sulla carta l'1'02'57 servito per la qualificazione alla finale era alla sua portata ma avrebbe comunque dovuto fare meglio di ieri, quindi non sarebbe stato facile per lei che sembra non essere arrivata qui nella condizione migliore.

>Sono confuso dall'assenza della Cocconcelli in semifinale dei 100 dorso, avrà deciso di concentrarsi sui 200 misti o ci può essere stato qualche problema per lei? Questo immagino lo scopriremo più tardi, ma siccome stamattina la Gaetani ha nuotato il 14esimo tempo delle batterie, e quindi esclusa nel pomeriggio in teoria solo in quanto terza azzurra, non dovrebbe essere lei la riserva per l'esclusione di un'italiana? Non conosco il regolamento ma a logica mi sembrerebbe il criterio più corretto... :) Cocconcelli presente in semifinale dei misti quindi sembrerebbe essere stata una scelta tecnica, che non ha pagato troppo vista l'esclusione dalla finale con un comunque discreto nono posto a 2'16''99. Del resto anche a dorso sulla carta l'1'02'57 servito per la qualificazione alla finale era alla sua portata ma avrebbe comunque dovuto fare meglio di ieri, quindi non sarebbe stato facile per lei che sembra non essere arrivata qui nella condizione migliore.
modificato Jul 7 a 3:48 pm
 
0
risposta

Tom Dean mi convince molto: oltre che nei misti, secondo me diverrà, nel giro di un paio di anni al massimo, un componente molto utile per la 4x200sl britannica, che di sicuro lotterà per il podio a Tokyo2020

O anche subito a quanto pare smile 1'47''64 della semifinale che potrebbe permettergli di trovare posto anche nella 4x200 più forte d'Europa, vedremo quanto nuoterà in finale in cui si preannuncia un bello scontro soprattutto tra lui, gli israeliani e Milak. Ottima prova di De Tullio che presentatosi all'europeo con 1'51''36 riesce a scendere sotto la soglia dell'1'50'' (1'49''97), peccato non aver centrato la finale ma direi campionato più che positivo per lui e noi ci prendiamo ogni piccola speranza di poter ritrovare qualità nella 4x200 nel prossimo futuro.

>Tom Dean mi convince molto: oltre che nei misti, secondo me diverrà, nel giro di un paio di anni al massimo, un componente molto utile per la 4x200sl britannica, che di sicuro lotterà per il podio a Tokyo2020 O anche subito a quanto pare :D 1'47''64 della semifinale che potrebbe permettergli di trovare posto anche nella 4x200 più forte d'Europa, vedremo quanto nuoterà in finale in cui si preannuncia un bello scontro soprattutto tra lui, gli israeliani e Milak. Ottima prova di De Tullio che presentatosi all'europeo con 1'51''36 riesce a scendere sotto la soglia dell'1'50'' (1'49''97), peccato non aver centrato la finale ma direi campionato più che positivo per lui e noi ci prendiamo ogni piccola speranza di poter ritrovare qualità nella 4x200 nel prossimo futuro.
modificato Jul 7 a 4:13 pm
 
0
risposta

Considerazioni sulle altre gare del pomeriggio.

Bene la D'Innocenzo nelle semifinali dei 100 dorso, mi è sembrata nuotare con scioltezza questo già ottimo 1'01''75. Le russe sembrano imprendibili (impressionante 1'00''15 per la Vaskina in apertura di staffetta mista mista) ma si può giocare un'altra medaglia.

Burdisso non convincentissimo nei 100 delfino ma comunque qualificazione senza troppi problemi. Come detto però la finale non sarà facile, non solo Milak ma nella prima semifinale si sono scaldati bene anche Minakov (52''24, poi di nuovo 52''00 in staffetta) e Zenimoto Hvas (52''84). Una preoccupazione in meno però gliela dà Peters che nonostante il terzo posto in semifinale resta fuori di un paio di decimi.

Molto bene anche Fusco, 1'01'92 (simile anche il tempo nuotato in staffetta 1'01''79 lanciato) e primo tempo di ingresso in finale anche nei 100, speriamo che domani riesca a reggere meglio la tensione della finale, il podio non è impossibile.

Molto interessante la finale dei 100 delfino donne dove parte fortissima la Shkurdai e poi riesce a resistere al ritorno della favoritissima Large, alla fine è ex-equo a 59''37, sempre più impressionante il talento della giovanissima bielorussa. Bene anche la Biasibetti che si migliora ancora di 5 centesimi, 1'00''40 che però le vale "solo" il sesto posto.

Cambiano gli avversari ma non il risultato per Calloni, ennesimo bronzo negli 800. Stavolta il confronto diretto gli permette di controllare e tenere dietro l'argento a sorpresa dei 1500, il danese Noergaard, partito molto forte nella corsia di fianco, ma a rovinargli nuovamente la festa è il francese Beaugrand che con un ultimo 50 a tutta lo precede di pochi centesimi. Oltre a lui stava risalendo bene anche il russo Travnikov in 5 che però riesce a tenere dietro. Comunque 800 di rara imprevedibilità di risultato, molto avvincente e combattuto fino all'ultimo metro con 5 atleti arrivati nel giro di due secondi.

Altro miglioramento in finale dei 50 per la Masciopinto che porta il personale a 25''80 anche se le posizioni più alte erano fuori portata per l'azzurra.
Personale che arriva anche per Ceccon nella migliore direi, almeno al momento, delle sue gare, 25''45 e quinto posto per lui. Certo dal suo talento ci si aspettava di più a questi campionati, soprattutto dopo che era sembrato combattivo agli assoluti di Riccione e avendo anche raccontato di un miglioramento nelle sue condizioni di allenamento, ma aspettiamo Glasgow per trarre conclusioni, comunque qualcosa si salva anche qui.

Chiude la staffetta, che ci lascia con un po' di amaro in bocca dopo aver pregustato il bronzo, che ci viene invece sottratto per un centesimo dalla Germania, con la Gose che dopo aver beffato la donna dei campionati Ayna Kesely in una spettacolare finale dei 200 stile libero fa un'ottima ultima frazione di staffetta in 54''83. Nel complesso comunque ben nuotata la staffetta azzurra, sarebbe forse servito il miglior Burdisso che non riesce a far meglio di 52''76 a delfino.

Considerazioni sulle altre gare del pomeriggio. Bene la D'Innocenzo nelle semifinali dei 100 dorso, mi è sembrata nuotare con scioltezza questo già ottimo 1'01''75. Le russe sembrano imprendibili (impressionante 1'00''15 per la Vaskina in apertura di staffetta mista mista) ma si può giocare un'altra medaglia. Burdisso non convincentissimo nei 100 delfino ma comunque qualificazione senza troppi problemi. Come detto però la finale non sarà facile, non solo Milak ma nella prima semifinale si sono scaldati bene anche Minakov (52''24, poi di nuovo 52''00 in staffetta) e Zenimoto Hvas (52''84). Una preoccupazione in meno però gliela dà Peters che nonostante il terzo posto in semifinale resta fuori di un paio di decimi. Molto bene anche Fusco, 1'01'92 (simile anche il tempo nuotato in staffetta 1'01''79 lanciato) e primo tempo di ingresso in finale anche nei 100, speriamo che domani riesca a reggere meglio la tensione della finale, il podio non è impossibile. Molto interessante la finale dei 100 delfino donne dove parte fortissima la Shkurdai e poi riesce a resistere al ritorno della favoritissima Large, alla fine è ex-equo a 59''37, sempre più impressionante il talento della giovanissima bielorussa. Bene anche la Biasibetti che si migliora ancora di 5 centesimi, 1'00''40 che però le vale "solo" il sesto posto. Cambiano gli avversari ma non il risultato per Calloni, ennesimo bronzo negli 800. Stavolta il confronto diretto gli permette di controllare e tenere dietro l'argento a sorpresa dei 1500, il danese Noergaard, partito molto forte nella corsia di fianco, ma a rovinargli nuovamente la festa è il francese Beaugrand che con un ultimo 50 a tutta lo precede di pochi centesimi. Oltre a lui stava risalendo bene anche il russo Travnikov in 5 che però riesce a tenere dietro. Comunque 800 di rara imprevedibilità di risultato, molto avvincente e combattuto fino all'ultimo metro con 5 atleti arrivati nel giro di due secondi. Altro miglioramento in finale dei 50 per la Masciopinto che porta il personale a 25''80 anche se le posizioni più alte erano fuori portata per l'azzurra. Personale che arriva anche per Ceccon nella migliore direi, almeno al momento, delle sue gare, 25''45 e quinto posto per lui. Certo dal suo talento ci si aspettava di più a questi campionati, soprattutto dopo che era sembrato combattivo agli assoluti di Riccione e avendo anche raccontato di un miglioramento nelle sue condizioni di allenamento, ma aspettiamo Glasgow per trarre conclusioni, comunque qualcosa si salva anche qui. Chiude la staffetta, che ci lascia con un po' di amaro in bocca dopo aver pregustato il bronzo, che ci viene invece sottratto per un centesimo dalla Germania, con la Gose che dopo aver beffato la donna dei campionati Ayna Kesely in una spettacolare finale dei 200 stile libero fa un'ottima ultima frazione di staffetta in 54''83. Nel complesso comunque ben nuotata la staffetta azzurra, sarebbe forse servito il miglior Burdisso che non riesce a far meglio di 52''76 a delfino.
modificato Jul 7 a 6:04 pm
 
0
risposta

Quello che mi è rimasto impresso dalle gare del pomeriggio (penultima sessione di semifinali e finali).

1) Kolesnikov a 24.52 nei 50 dorso, cioè a soli 6 centesimi dal suo REJ, nonostante una partenza non centratissima e al terzo impegno pomeridiano dopo la semifinale dei 50 dorso e la finale dei 200 dorso (dominata in 1.55.83).
Oggi si sono visti squarci del "vero Kolesnikov", curioso di vedere il seguito a Glasgow.

2) Tom Dean potrebbe bruciare le tappe (e i miei pronostici smile ) nei 200sl, visto l'1.47.64 della semifinale di oggi.
La finale di domani dei 200sl maschili sarà estremamente interessante, ed è un peccato che Milak abbia anche i 100 delfino nemmeno 15 minuti dopo a costringerlo a una complicatissima gestione degli sforzi.
Frankel dai 100 delfino si è tolto, anche se appare avere perso un po' di brillantezza dopo le fatiche, vittoriose, nei 100sl e 4x200sl di ieri.
In ogni caso, bella finale tra Dean, Milak, i due israeliani Frankel e Loktev e il russo Bocharnikov. Favorito: Tom Dean per quanto detto sopra.

3) Israele sugli scudi anche con la mistista del 2003 Anastasia Gorbenko, che ha sorpassato a velocità doppia la Kesely a rana e ottenuto nettamente il miglior crono delle semifinali dei 200 misti in 2.13.88. Già parlato della russa del 2004 Sorokina: giovanissime in evidenza nei misti.

4) La Kesely aveva fino ad oggi retto benissimo ai molteplici impegni, ma quella semifinale dei 200 misti deve avere lasciato qualche cicatrice, secondo me anche psicologica, oltre che di fatica, perchè si è resa conto che l'oro nella finale di domani sarà molto complicato. E a complicarle le cose ci si è messa nella finale dei 200sl una Gose in versione on (la Gose mi dà l'idea di una di quelle che possono alternare grandi prove ad altre molto più opache).
Stupenda l'ultima vasca dei 200sl femminili, con sorpasso della Gose a 25m dall'arrivo, reazione disperata della Kesely fino a quello che mi è parso un controsorpasso, ed ultimi metri ancora incertissimi fino all'arrivo favorevole alla Gose, anche per una questione di allungo (1.58.17 contro 1.58.27).

5) La mista mixed resta per me una staffetta "iniqua" a livello televisivo. Chi ha nuotato in modo incredibile? La prima frazionista russa Vaskina, autrice di un 1.00.15. Peccato che quasi tutti, istintivamente, osservino i frazionisti maschi, che sono più avanti.
La Russia ha di fatto vinto nelle prime due frazioni (Vaskina 60.15, Gerasimenko 60.90) e il "figurone" lo ha fatto Minakov, che ha superato fin nella prima vasca una "incolpevole" Large. Discreta frazione anche quella di Minakov, ovvio (52.00), ma i giochi erano già fatti e quasi nessuno se ne era accorto.
La Gran Bretagna ha pagato il fatto di avere Pyle che aveva appena terminato la finale dei 50 dorso (ecco perchè i russi hanno lasciato Kolesnikov a riposo), che quindi ha nuotato un secondo più lento della batteria. In ogni caso, troppo forte la formazione russa di super-Vaskina.
Italia beffata all'arrivo per il bronzo dalla Germania. Quel centesimo in più si può ricercare da tante parti, ma non c'è dubbio che la frazione di Burdisso non sia stata super. Cose che capitano tranquillamente anche a campioni affermati a livello assoluto (e noi auguriamo a Burdisso di diventarlo davvero).

6) Molto belli anche gli 800sl maschili. Terzo bronzo e terzo PB per Johannes Calloni. Stavolta a impedirgli l'argento non è stato un concorrente di una serie precedente, ma il gran finale del francese Beaugrand, quinto per tutta la gara e ancora ai 700m, poi quarto ai 750m e, infine, con un 27.17 nell'ultima vasca, arrivato dietro al solo Kalmar.
Ci sarebbe da parlare anche dei 100 delfino della ritrovata Shkurdai, e di molto altro, ma non so chi mi sta leggendo ancora smile

Quello che mi è rimasto impresso dalle gare del pomeriggio (penultima sessione di semifinali e finali). 1) Kolesnikov a 24.52 nei 50 dorso, cioè a soli 6 centesimi dal suo REJ, nonostante una partenza non centratissima e al terzo impegno pomeridiano dopo la semifinale dei 50 dorso e la finale dei 200 dorso (dominata in 1.55.83). Oggi si sono visti squarci del "vero Kolesnikov", curioso di vedere il seguito a Glasgow. 2) Tom Dean potrebbe bruciare le tappe (e i miei pronostici :) ) nei 200sl, visto l'1.47.64 della semifinale di oggi. La finale di domani dei 200sl maschili sarà estremamente interessante, ed è un peccato che Milak abbia anche i 100 delfino nemmeno 15 minuti dopo a costringerlo a una complicatissima gestione degli sforzi. Frankel dai 100 delfino si è tolto, anche se appare avere perso un po' di brillantezza dopo le fatiche, vittoriose, nei 100sl e 4x200sl di ieri. In ogni caso, bella finale tra Dean, Milak, i due israeliani Frankel e Loktev e il russo Bocharnikov. Favorito: Tom Dean per quanto detto sopra. 3) Israele sugli scudi anche con la mistista del 2003 Anastasia Gorbenko, che ha sorpassato a velocità doppia la Kesely a rana e ottenuto nettamente il miglior crono delle semifinali dei 200 misti in 2.13.88. Già parlato della russa del 2004 Sorokina: giovanissime in evidenza nei misti. 4) La Kesely aveva fino ad oggi retto benissimo ai molteplici impegni, ma quella semifinale dei 200 misti deve avere lasciato qualche cicatrice, secondo me anche psicologica, oltre che di fatica, perchè si è resa conto che l'oro nella finale di domani sarà molto complicato. E a complicarle le cose ci si è messa nella finale dei 200sl una Gose in versione on (la Gose mi dà l'idea di una di quelle che possono alternare grandi prove ad altre molto più opache). Stupenda l'ultima vasca dei 200sl femminili, con sorpasso della Gose a 25m dall'arrivo, reazione disperata della Kesely fino a quello che mi è parso un controsorpasso, ed ultimi metri ancora incertissimi fino all'arrivo favorevole alla Gose, anche per una questione di allungo (1.58.17 contro 1.58.27). 5) La mista mixed resta per me una staffetta "iniqua" a livello televisivo. Chi ha nuotato in modo incredibile? La prima frazionista russa Vaskina, autrice di un 1.00.15. Peccato che quasi tutti, istintivamente, osservino i frazionisti maschi, che sono più avanti. La Russia ha di fatto vinto nelle prime due frazioni (Vaskina 60.15, Gerasimenko 60.90) e il "figurone" lo ha fatto Minakov, che ha superato fin nella prima vasca una "incolpevole" Large. Discreta frazione anche quella di Minakov, ovvio (52.00), ma i giochi erano già fatti e quasi nessuno se ne era accorto. La Gran Bretagna ha pagato il fatto di avere Pyle che aveva appena terminato la finale dei 50 dorso (ecco perchè i russi hanno lasciato Kolesnikov a riposo), che quindi ha nuotato un secondo più lento della batteria. In ogni caso, troppo forte la formazione russa di super-Vaskina. Italia beffata all'arrivo per il bronzo dalla Germania. Quel centesimo in più si può ricercare da tante parti, ma non c'è dubbio che la frazione di Burdisso non sia stata super. Cose che capitano tranquillamente anche a campioni affermati a livello assoluto (e noi auguriamo a Burdisso di diventarlo davvero). 6) Molto belli anche gli 800sl maschili. Terzo bronzo e terzo PB per Johannes Calloni. Stavolta a impedirgli l'argento non è stato un concorrente di una serie precedente, ma il gran finale del francese Beaugrand, quinto per tutta la gara e ancora ai 700m, poi quarto ai 750m e, infine, con un 27.17 nell'ultima vasca, arrivato dietro al solo Kalmar. Ci sarebbe da parlare anche dei 100 delfino della ritrovata Shkurdai, e di molto altro, ma non so chi mi sta leggendo ancora :D
modificato Jul 7 a 7:04 pm
 
0
risposta

report
50 sl f s passa la Masciopinto 25.95 settima miglior tempo klevanovich 25.54
50 dorso m s passa ceccon settimo 25.71 fuori lamberti nono 26.11 miglior tem,po Kolesnikov 24.77
100 dorso f s passa la d'innocenzo terza 1.01.75 miglior tempo adveeva 1.00.68
100 farfalla m s passa burdisso quinto 53.20 miglior tempo minakov 52.24 fuori zorzetto 54.53 sedicesimo
200 misti f sm passa la circi ottava 2.16.82 fuori cocconcelli nona 2.16.99 miglior tempo gorbenko 2.13.88
200 sl m s fuori de tullio al terzo miglioramento sulla distanza 1.49.97 undicesimo miglior tempo dean 1.47.64
100 rana f s miglior tempo makarova 1.08.46
200 dorso m sesto lamberti 2.01.30 vince Kolesnikov 1.55.83 su martin 1.58.37 e mityukov 1.59.23
200 sl f a sorpresa la kesely è d'argento dopo i 4 ori 1.58.27 preceduta dalla gose 1.58.17 terza nevmovenko 1.59.82
100 rana m s come nei 200 ancora prmo fusco 1.01.93 speriamo domani non sia la stessa fine
100 farfalla f sesta la biasibetti 1.00.40 vincono a pari merito large e shkurdai 59.37 terza barocsai 59.95
800 sl m l'unica medaglia ancora bronzo è di calloni 7.56.50 preceduto da kalmar 7.55.40 e beaugrand 7.56.23
50 sl f sesta la Masciopinto 25.80 vince la Anderson 25.35 su klevanovich 25.43 e fidkiewicz 25.53
50 dorso m si ritrova un po ceccon quinto col personale 25.45 tripletta Kolesnikov 24.52 su schaeffner 25.23 e bollin 25.35
mista mistapeccato l'italia a un solo centesimo dal podio 3.52.35 preceduta da russia 3.47.99 su gran Bretagna 3.51.43 e germania 3.52.34
d'innocenzo 1.02.06
fusco 1.01.79
burdisso 52.76
Menicucci 55.74

report **50 sl f s** passa la Masciopinto 25.95 settima miglior tempo klevanovich 25.54 **50 dorso m s** passa ceccon settimo 25.71 fuori lamberti nono 26.11 miglior tem,po Kolesnikov 24.77 **100 dorso f s** passa la d'innocenzo terza 1.01.75 miglior tempo adveeva 1.00.68 **100 farfalla m s** passa burdisso quinto 53.20 miglior tempo minakov 52.24 fuori zorzetto 54.53 sedicesimo **200 misti f s**m passa la circi ottava 2.16.82 fuori cocconcelli nona 2.16.99 miglior tempo gorbenko 2.13.88 **200 sl m s** fuori de tullio al terzo miglioramento sulla distanza 1.49.97 undicesimo miglior tempo dean 1.47.64 **100 rana f s** miglior tempo makarova 1.08.46 **200 dorso m** sesto lamberti 2.01.30 vince Kolesnikov 1.55.83 su martin 1.58.37 e mityukov 1.59.23 **200 sl f** a sorpresa la kesely è d'argento dopo i 4 ori 1.58.27 preceduta dalla gose 1.58.17 terza nevmovenko 1.59.82 **100 rana m s** come nei 200 ancora prmo fusco 1.01.93 speriamo domani non sia la stessa fine **100 farfalla f** sesta la biasibetti 1.00.40 vincono a pari merito large e shkurdai 59.37 terza barocsai 59.95 **800 sl m** l'unica medaglia ancora bronzo è di calloni 7.56.50 preceduto da kalmar 7.55.40 e beaugrand 7.56.23 **50 sl f** sesta la Masciopinto 25.80 vince la Anderson 25.35 su klevanovich 25.43 e fidkiewicz 25.53 **50 dorso m** si ritrova un po ceccon quinto col personale 25.45 tripletta Kolesnikov 24.52 su schaeffner 25.23 e bollin 25.35 **mista mista**peccato l'italia a un solo centesimo dal podio 3.52.35 preceduta da russia 3.47.99 su gran Bretagna 3.51.43 e germania 3.52.34 d'innocenzo 1.02.06 fusco 1.01.79 burdisso 52.76 Menicucci 55.74
 
0
risposta

Quello che mi è rimasto impresso dalle gare del pomeriggio (penultima sessione di semifinali e finali).

1) Kolesnikov a 24.52 nei 50 dorso, cioè a soli 6 centesimi dal suo REJ, nonostante una partenza non centratissima e al terzo impegno pomeridiano dopo la semifinale dei 50 dorso e la finale dei 200 dorso (dominata in 1.55.83).
Oggi si sono visti squarci del "vero Kolesnikov", curioso di vedere il seguito a Glasgow.

2) Tom Dean potrebbe bruciare le tappe (e i miei pronostici smile ) nei 200sl, visto l'1.47.64 della semifinale di oggi.
La finale di domani dei 200sl maschili sarà estremamente interessante, ed è un peccato che Milak abbia anche i 100 delfino nemmeno 15 minuti dopo a costringerlo a una complicatissima gestione degli sforzi.
Frankel dai 100 delfino si è tolto, anche se appare avere perso un po' di brillantezza dopo le fatiche, vittoriose, nei 100sl e 4x200sl di ieri.
In ogni caso, bella finale tra Dean, Milak, i due israeliani Frankel e Loktev e il russo Bocharnikov. Favorito: Tom Dean per quanto detto sopra.

3) Israele sugli scudi anche con la mistista del 2003 Anastasia Gorbenko, che ha sorpassato a velocità doppia la Kesely a rana e ottenuto nettamente il miglior crono delle semifinali dei 200 misti in 2.13.88. Già parlato della russa del 2004 Sorokina: giovanissime in evidenza nei misti.

4) La Kesely aveva fino ad oggi retto benissimo ai molteplici impegni, ma quella semifinale dei 200 misti deve avere lasciato qualche cicatrice, secondo me anche psicologica, oltre che di fatica, perchè si è resa conto che l'oro nella finale di domani sarà molto complicato. E a complicarle le cose ci si è messa nella finale dei 200sl una Gose in versione on (la Gose mi dà l'idea di una di quelle che possono alternare grandi prove ad altre molto più opache).
Stupenda l'ultima vasca dei 200sl femminili, con sorpasso della Gose a 25m dall'arrivo, reazione disperata della Kesely fino a quello che mi è parso un controsorpasso, ed ultimi metri ancora incertissimi fino all'arrivo favorevole alla Gose, anche per una questione di allungo (1.58.17 contro 1.58.27).

5) La mista mixed resta per me una staffetta "iniqua" a livello televisivo. Chi ha nuotato in modo incredibile? La prima frazionista russa Vaskina, autrice di un 1.00.15. Peccato che quasi tutti, istintivamente, osservino i frazionisti maschi, che sono più avanti.
La Russia ha di fatto vinto nelle prime due frazioni (Vaskina 60.15, Gerasimenko 60.90) e il "figurone" lo ha fatto Minakov, che ha superato fin nella prima vasca una "incolpevole" Large. Discreta frazione anche quella di Minakov, ovvio (52.00), ma i giochi erano già fatti e quasi nessuno se ne era accorto.
La Gran Bretagna ha pagato il fatto di avere Pyle che aveva appena terminato la finale dei 50 dorso (ecco perchè i russi hanno lasciato Kolesnikov a riposo), che quindi ha nuotato un secondo più lento della batteria. In ogni caso, troppo forte la formazione russa di super-Vaskina.
Italia beffata all'arrivo per il bronzo dalla Germania. Quel centesimo in più si può ricercare da tante parti, ma non c'è dubbio che la frazione di Burdisso non sia stata super. Cose che capitano tranquillamente anche a campioni affermati a livello assoluto (e noi auguriamo a Burdisso di diventarlo davvero).

6) Molto belli anche gli 800sl maschili. Terzo bronzo e terzo PB per Johannes Calloni. Stavolta a impedirgli l'argento non è stato un concorrente di una serie precedente, ma il gran finale del francese Beaugrand, quinto per tutta la gara e ancora ai 700m, poi quarto ai 750m e, infine, con un 27.17 nell'ultima vasca, arrivato dietro al solo Kalmar.
Ci sarebbe da parlare anche dei 100 delfino della ritrovata Shkurdai, e di molto altro, ma non so chi mi sta leggendo ancora smile
😂😂tranquillo, ti leggo sempre fino in fondo e, anzi, spesso non posso che condividere!
Sono riuscita a guardare quasi tutto ieri pomeriggio e mi sono molto divertita. Qualche rammarico per la medaglia di legno alla staffetta per un centesimo, ma per il resto impressionata dal livello di questi "bimbi" 😊. Mi viene da chiedermi la classica domanda che ci facciamo sempre, come mai crescendo il movimento poi sparisce? Lo so, è retorica...😁
In generale chi mi ha colpita di più il dorso della Vaskina!

>Quello che mi è rimasto impresso dalle gare del pomeriggio (penultima sessione di semifinali e finali). >1) Kolesnikov a 24.52 nei 50 dorso, cioè a soli 6 centesimi dal suo REJ, nonostante una partenza non centratissima e al terzo impegno pomeridiano dopo la semifinale dei 50 dorso e la finale dei 200 dorso (dominata in 1.55.83). >Oggi si sono visti squarci del "vero Kolesnikov", curioso di vedere il seguito a Glasgow. >2) Tom Dean potrebbe bruciare le tappe (e i miei pronostici :) ) nei 200sl, visto l'1.47.64 della semifinale di oggi. >La finale di domani dei 200sl maschili sarà estremamente interessante, ed è un peccato che Milak abbia anche i 100 delfino nemmeno 15 minuti dopo a costringerlo a una complicatissima gestione degli sforzi. >Frankel dai 100 delfino si è tolto, anche se appare avere perso un po' di brillantezza dopo le fatiche, vittoriose, nei 100sl e 4x200sl di ieri. >In ogni caso, bella finale tra Dean, Milak, i due israeliani Frankel e Loktev e il russo Bocharnikov. Favorito: Tom Dean per quanto detto sopra. >3) Israele sugli scudi anche con la mistista del 2003 Anastasia Gorbenko, che ha sorpassato a velocità doppia la Kesely a rana e ottenuto nettamente il miglior crono delle semifinali dei 200 misti in 2.13.88. Già parlato della russa del 2004 Sorokina: giovanissime in evidenza nei misti. >4) La Kesely aveva fino ad oggi retto benissimo ai molteplici impegni, ma quella semifinale dei 200 misti deve avere lasciato qualche cicatrice, secondo me anche psicologica, oltre che di fatica, perchè si è resa conto che l'oro nella finale di domani sarà molto complicato. E a complicarle le cose ci si è messa nella finale dei 200sl una Gose in versione on (la Gose mi dà l'idea di una di quelle che possono alternare grandi prove ad altre molto più opache). >Stupenda l'ultima vasca dei 200sl femminili, con sorpasso della Gose a 25m dall'arrivo, reazione disperata della Kesely fino a quello che mi è parso un controsorpasso, ed ultimi metri ancora incertissimi fino all'arrivo favorevole alla Gose, anche per una questione di allungo (1.58.17 contro 1.58.27). >5) La mista mixed resta per me una staffetta "iniqua" a livello televisivo. Chi ha nuotato in modo incredibile? La prima frazionista russa Vaskina, autrice di un 1.00.15. Peccato che quasi tutti, istintivamente, osservino i frazionisti maschi, che sono più avanti. >La Russia ha di fatto vinto nelle prime due frazioni (Vaskina 60.15, Gerasimenko 60.90) e il "figurone" lo ha fatto Minakov, che ha superato fin nella prima vasca una "incolpevole" Large. Discreta frazione anche quella di Minakov, ovvio (52.00), ma i giochi erano già fatti e quasi nessuno se ne era accorto. >La Gran Bretagna ha pagato il fatto di avere Pyle che aveva appena terminato la finale dei 50 dorso (ecco perchè i russi hanno lasciato Kolesnikov a riposo), che quindi ha nuotato un secondo più lento della batteria. In ogni caso, troppo forte la formazione russa di super-Vaskina. >Italia beffata all'arrivo per il bronzo dalla Germania. Quel centesimo in più si può ricercare da tante parti, ma non c'è dubbio che la frazione di Burdisso non sia stata super. Cose che capitano tranquillamente anche a campioni affermati a livello assoluto (e noi auguriamo a Burdisso di diventarlo davvero). >6) Molto belli anche gli 800sl maschili. Terzo bronzo e terzo PB per Johannes Calloni. Stavolta a impedirgli l'argento non è stato un concorrente di una serie precedente, ma il gran finale del francese Beaugrand, quinto per tutta la gara e ancora ai 700m, poi quarto ai 750m e, infine, con un 27.17 nell'ultima vasca, arrivato dietro al solo Kalmar. >Ci sarebbe da parlare anche dei 100 delfino della ritrovata Shkurdai, e di molto altro, ma non so chi mi sta leggendo ancora :D
 
0
risposta

Sorry, ho fatto casino con il quote!😞

Sorry, ho fatto casino con il quote!
 
0
risposta

Sorry, ho fatto casino con il quote!

Tranquilla, si capisce bene dove finisce la mia sbrodolata smile .
Grazie Ele.

Dean avrà i 400 misti prima dei 200sl..

Tante gare da seguire con molto interesse. Vado a farlo!

>Sorry, ho fatto casino con il quote! Tranquilla, si capisce bene dove finisce la mia sbrodolata ;) . Grazie Ele. Dean avrà i 400 misti prima dei 200sl.. Tante gare da seguire con molto interesse. Vado a farlo!
 
0
risposta

Molte medaglie per l'Italia in questa ultima giornata.

Ottima prova della D'Innocenzo nei 100 dorso, bronzo in 1.01.08 (nuovo RIJ), preceduta solo dal fortissimo duo russo (prima Vaskina in 59.90).
Bene Fusco nei 100 rana: argento in 1.01.90 alle spalle del russo Gerasimenko (1.01.36).
Inaspettato argento anche per la Circi nei 200 misti (2.16.27), in cui è stata squalificata la Gorbenko (pasticcio nella virata dorso-rana, per quello che ho potuto vedere), con oro alla 2004 russa Sorokina (2.14.38 ).
Infine bronzo per Burdisso nei 100 delfino in 52.88 (il crono non lo soddisferà molto, immagino, ma si era capito dalla staffetta che la condizione non era scintillante sui 100), dopo un sontuoso Milak (51.78 nemmeno 15 minuti dopo avere dominato i 200sl in 1.47.19) e Minakov (52.38 ).
La piastra d'arrivo simpatizza, come noi, per Burdisso smile perchè il quarto, Zenimoto, gli è arrivato a soli 4 centesimi.

Molte medaglie per l'Italia in questa ultima giornata. Ottima prova della D'Innocenzo nei 100 dorso, bronzo in 1.01.08 (nuovo RIJ), preceduta solo dal fortissimo duo russo (prima Vaskina in 59.90). Bene Fusco nei 100 rana: argento in 1.01.90 alle spalle del russo Gerasimenko (1.01.36). Inaspettato argento anche per la Circi nei 200 misti (2.16.27), in cui è stata squalificata la Gorbenko (pasticcio nella virata dorso-rana, per quello che ho potuto vedere), con oro alla 2004 russa Sorokina (2.14.38 ). Infine bronzo per Burdisso nei 100 delfino in 52.88 (il crono non lo soddisferà molto, immagino, ma si era capito dalla staffetta che la condizione non era scintillante sui 100), dopo un sontuoso Milak (51.78 nemmeno 15 minuti dopo avere dominato i 200sl in 1.47.19) e Minakov (52.38 ). La piastra d'arrivo simpatizza, come noi, per Burdisso :) perchè il quarto, Zenimoto, gli è arrivato a soli 4 centesimi.
modificato Jul 8 a 4:30 pm
 
1
risposta

Le staffette, al solito, sono per me entusiasmanti.

4x200sl femminile in cui si rinnova, in ultima frazione, il duello Kesely-Gose già visto nella gara individuale.
Anche qui in staffetta l'incertezza regna sovrana fino al tocco (peccato che la Germania fosse in corsia3 e l'Ungheria in 6, e quindi non fossero visivamente vicine), e stavolta è la Kesely, cioè l'Ungheria, a prevalere.
Ottime frazioni per le due: 1.57.73 per la Kesely, 1.57.95 per la Gose, ma dal punto di vista tecnico è Freya Anderson (poco prima impegnata nei 50 delfino) a fare il boom con una frazione da 1.56.52 che mi ha ricordato la Ruck di Singapore2015.
Come nuotata e fisico la Anderson è una duecentista perfetta (nuota i 100sl con un differenziale minimo tra primo e secondo 50, ha una bassa frequenza di bracciata e una notevole presa in acqua oltre a una potente gambata) e, come già scritto, se i problemi legati alla crescita la risparmieranno, nel prossimo futuro potrà fare davvero grandi cose nei 200sl.

4x100 mista con i russi super-favoriti e probabilmente desiderosi di migliorare il crono della"mitica" Italia di Netanya2017 (Ceccon-Martinenghi-Burdisso-Nardini la formazione, da imparare a memoria come quelle delle Juve o Inter o Milan delle annate d'oro smile ).
L'Italia ha due conferme (Ceccon e Burdisso), Fusco con il proibitivo compito di sostituire Martinenghi, Zorzetto al posto di Nardini.
E il meglio della staffetta italiana è venuto da Ceccon, ancora una volta grintoso in staffetta come spesso non appare in gara individuale. Basta vedere il suo passaggio ai 50m, di circa 5 decimi migliore di quello della finale dei 100 dorso, per un buon 54.40 della sua frazione di oggi (circa 3 decimi meglio di Netanya).
Fusco sufficiente: 1.02.01, dopo avere vinto l'argento nei precedenti 100 rana in 1.01.90, e come si è visto in tante gare di questi Europei junior, gli sforzi ripetuti pesano ( di Milak ce n'è uno).
Burdisso in affanno: 53.41, dopo il 52.88 della gara individuale.
Zorzetto discreto: 49.46.
In testa la Russia è volata via con un Kolesnikov (reduce dai 50sl di poco prima) da 53.72 e un Gerasimenko da 1.00.57.
Il duello (virtuale) era ormai solo con il limite dell'Italia di Netanya, e il 51.84 di Minakov li teneva in gioco.
L'ultimo frazionista, Markov, ha pensato bene di partire prudente (.44) e il suo 49.14 non è stato sufficiente a migliorare il 3.35.24 italiano dello scorso anno (3.35.58 il crono dei russi oggi ).
Dietro, una solidissima Germania (3.39.16) ha preceduto l'Italia per l'argento (3.39.28 ), con Polonia (in forte rimonta dopo un dorso da 56.37 ) a due decimi dai nostri e Gran Bretagna a tre.
Per dire di quanto può cambiare tra gara individuale (disputata circa 20 minuti prima) e staffetta: in gara individuale Burdisso ha nuotato 52.88 e il polacco Majerski 53.12, in staffetta Burdisso 53.41, Majerski 52.58.

Le staffette, al solito, sono per me entusiasmanti. 4x200sl femminile in cui si rinnova, in ultima frazione, il duello Kesely-Gose già visto nella gara individuale. Anche qui in staffetta l'incertezza regna sovrana fino al tocco (peccato che la Germania fosse in corsia3 e l'Ungheria in 6, e quindi non fossero visivamente vicine), e stavolta è la Kesely, cioè l'Ungheria, a prevalere. Ottime frazioni per le due: 1.57.73 per la Kesely, 1.57.95 per la Gose, ma dal punto di vista tecnico è Freya Anderson (poco prima impegnata nei 50 delfino) a fare il boom con una frazione da 1.56.52 che mi ha ricordato la Ruck di Singapore2015. Come nuotata e fisico la Anderson è una duecentista perfetta (nuota i 100sl con un differenziale minimo tra primo e secondo 50, ha una bassa frequenza di bracciata e una notevole presa in acqua oltre a una potente gambata) e, come già scritto, se i problemi legati alla crescita la risparmieranno, nel prossimo futuro potrà fare davvero grandi cose nei 200sl. 4x100 mista con i russi super-favoriti e probabilmente desiderosi di migliorare il crono della"mitica" Italia di Netanya2017 (Ceccon-Martinenghi-Burdisso-Nardini la formazione, da imparare a memoria come quelle delle Juve o Inter o Milan delle annate d'oro :) ). L'Italia ha due conferme (Ceccon e Burdisso), Fusco con il proibitivo compito di sostituire Martinenghi, Zorzetto al posto di Nardini. E il meglio della staffetta italiana è venuto da Ceccon, ancora una volta grintoso in staffetta come spesso non appare in gara individuale. Basta vedere il suo passaggio ai 50m, di circa 5 decimi migliore di quello della finale dei 100 dorso, per un buon 54.40 della sua frazione di oggi (circa 3 decimi meglio di Netanya). Fusco sufficiente: 1.02.01, dopo avere vinto l'argento nei precedenti 100 rana in 1.01.90, e come si è visto in tante gare di questi Europei junior, gli sforzi ripetuti pesano ( di Milak ce n'è uno). Burdisso in affanno: 53.41, dopo il 52.88 della gara individuale. Zorzetto discreto: 49.46. In testa la Russia è volata via con un Kolesnikov (reduce dai 50sl di poco prima) da 53.72 e un Gerasimenko da 1.00.57. Il duello (virtuale) era ormai solo con il limite dell'Italia di Netanya, e il 51.84 di Minakov li teneva in gioco. L'ultimo frazionista, Markov, ha pensato bene di partire prudente (.44) e il suo 49.14 non è stato sufficiente a migliorare il 3.35.24 italiano dello scorso anno (3.35.58 il crono dei russi oggi ). Dietro, una solidissima Germania (3.39.16) ha preceduto l'Italia per l'argento (3.39.28 ), con Polonia (in forte rimonta dopo un dorso da 56.37 ) a due decimi dai nostri e Gran Bretagna a tre. Per dire di quanto può cambiare tra gara individuale (disputata circa 20 minuti prima) e staffetta: in gara individuale Burdisso ha nuotato 52.88 e il polacco Majerski 53.12, in staffetta Burdisso 53.41, Majerski 52.58.
modificato Jul 8 a 5:45 pm
 
2
risposta

Ma che bel pomeriggio di gare! Prima cosa lo streaming è sempre meraviglioso, permette di godersi la manifestazione come se si fosse sul posto senza dover sentire i discorsi spesso insulsi dei commentatori. Poi i campionati giovanili sono più divertenti perchè comunque meno scontati; a parte qualche fuoriclasse conclamato che si sa che quando scende in acqua una medagliola la piglia sempre smile , non si sa mai quello che succederà! E oggi ci sono state per l'appunto delle piacevoli sorprese, come lo Svedese sul gradino più alto del podio nello stile libero, la nostra Circi argento nei misti (anche se non avessero squalificato chi la precedeva, avrebbe preso in ogni caso un bellissimo bronzo), una bella soddisfazione è stata anche la vittoria delle staffettiste Ungheresi sulla Germania con l'ultima frazionista che ha nuotato un duecento spettacolare contro la tedesca che era pure forte ma che non si poteva guardare! smile Mi sa che era la Gose...
Dispiace un po' per la nostra 4 x 100 mx che si è fatta sorpassare dai tedeschi che non è che valessero poi tanto di più...Lasciamo perdere i Russi che sembrano di un altro pianeta e non sono mai stanchi! E poi sono tanti!! Sono ovunque, su tutti i podi! smile
Si diceva che Burdisso non fosse in condizione e che Fusco soffrisse la gara, ma trovo che si siano comportati benissimo in queste finali: molti complimenti. E complimenti a tutti anche a quelli che non hanno raggiunto il podio che il sacrificio è comunque lo stesso. E tanto.
In generale mi sono piaciuti molto: il dorso della Vaskina (mi ripeto, ma la guardo affascinata), la rana della Teterevkova, e il greco Papastamos per come ha chiuso i 4mx con una compostezza esemplare.
E' tutto per il momento da Elemaster.....
Un saluto! smile

Ma che bel pomeriggio di gare! Prima cosa lo streaming è sempre meraviglioso, permette di godersi la manifestazione come se si fosse sul posto senza dover sentire i discorsi spesso insulsi dei commentatori. Poi i campionati giovanili sono più divertenti perchè comunque meno scontati; a parte qualche fuoriclasse conclamato che si sa che quando scende in acqua una medagliola la piglia sempre :D , non si sa mai quello che succederà! E oggi ci sono state per l'appunto delle piacevoli sorprese, come lo Svedese sul gradino più alto del podio nello stile libero, la nostra Circi argento nei misti (anche se non avessero squalificato chi la precedeva, avrebbe preso in ogni caso un bellissimo bronzo), una bella soddisfazione è stata anche la vittoria delle staffettiste Ungheresi sulla Germania con l'ultima frazionista che ha nuotato un duecento spettacolare contro la tedesca che era pure forte ma che non si poteva guardare! ]:) Mi sa che era la Gose... Dispiace un po' per la nostra 4 x 100 mx che si è fatta sorpassare dai tedeschi che non è che valessero poi tanto di più...Lasciamo perdere i Russi che sembrano di un altro pianeta e non sono mai stanchi! E poi sono tanti!! Sono ovunque, su tutti i podi! :D Si diceva che Burdisso non fosse in condizione e che Fusco soffrisse la gara, ma trovo che si siano comportati benissimo in queste finali: molti complimenti. E complimenti a tutti anche a quelli che non hanno raggiunto il podio che il sacrificio è comunque lo stesso. E tanto. In generale mi sono piaciuti molto: il dorso della Vaskina (mi ripeto, ma la guardo affascinata), la rana della Teterevkova, e il greco Papastamos per come ha chiuso i 4mx con una compostezza esemplare. E' tutto per il momento da Elemaster..... Un saluto! ;)
 
1
risposta

Ottima ultima giornata per l'Italia.

Oltre alle medaglie individuali arriva in coda anche il bronzo nella mista maschile. Peccato aver perso l'argento al tocco (dalla ripresa dal'alto Zorzetto mi sembrava leggermente avanti) ma buona prova degli azzurri, in particolare bene Ceccon a 54''40 nonostante il recente impegno nella finale dei 50 stile libero. Peccato che Burdisso sia arrivato alla fine di questi campionati un po' scarico forse se queste due gare fossero state nei primi giorni sarebbe uscito dall'acqua con due argenti anzichè due bronzi (il tempo del Settecolli addirittura avrebbe potuto valergli l'oro nei 100 delfino), ma i "se" nello sport non sono contemplati e dopo una settimana così intensa ci sta un calo.

Staffette che chiudono molto bene la manifestazione a livello di spettacolo con una prestazione della russia notevole, davanti al WJR degli italiani l'anno scorso a Netanya quasi fino alla fine, ma soprattutto con una bellissima 4x200 femminile in cui si ripropone il duello della gara individuale tra Gose e Kesely all'ultima frazione. Avanti la tedesca fino ai 175 metri si prende invece la sua vendetta di rabbia l'ungherese con un finale pazzesco (che aveva sulle spalle anche le fatiche dei 200 mx).

Computo finale degli europei che vede l'Ungheria prendersi i due migliori atleti della manifestazione, ovvero Milak e Kesely, ma è la Russia a uscirne come assoluta vincitrice vincendo nettamente (non ho controllato ma penso di andare sul sicuro nel dirlo) il medagliere e mostrando non solo diverse stelle ma una profondità generale eccezionale.
Italia positiva con un buon numero di medaglie e di belle prestazioni. La casella vuota degli ori mette in luce l'assenza, rispetto agli scorsi anni, di "superstar" come Martinenghi o Miressi ma anche una bella densità di atleti in grado di competere ad alto livello, in particolare con un miglioramento per il settore femminile che fa ben sperare anche in luce del fatto che molte delle ragazze presenti a questi europei sono 2002 o più giovani. Vedremo quindi se l'anno prossimo ci sarà un'ulteriore salto di qualità.

Ottima ultima giornata per l'Italia. Oltre alle medaglie individuali arriva in coda anche il bronzo nella mista maschile. Peccato aver perso l'argento al tocco (dalla ripresa dal'alto Zorzetto mi sembrava leggermente avanti) ma buona prova degli azzurri, in particolare bene Ceccon a 54''40 nonostante il recente impegno nella finale dei 50 stile libero. Peccato che Burdisso sia arrivato alla fine di questi campionati un po' scarico forse se queste due gare fossero state nei primi giorni sarebbe uscito dall'acqua con due argenti anzichè due bronzi (il tempo del Settecolli addirittura avrebbe potuto valergli l'oro nei 100 delfino), ma i "se" nello sport non sono contemplati e dopo una settimana così intensa ci sta un calo. Staffette che chiudono molto bene la manifestazione a livello di spettacolo con una prestazione della russia notevole, davanti al WJR degli italiani l'anno scorso a Netanya quasi fino alla fine, ma soprattutto con una bellissima 4x200 femminile in cui si ripropone il duello della gara individuale tra Gose e Kesely all'ultima frazione. Avanti la tedesca fino ai 175 metri si prende invece la sua vendetta di rabbia l'ungherese con un finale pazzesco (che aveva sulle spalle anche le fatiche dei 200 mx). Computo finale degli europei che vede l'Ungheria prendersi i due migliori atleti della manifestazione, ovvero Milak e Kesely, ma è la Russia a uscirne come assoluta vincitrice vincendo nettamente (non ho controllato ma penso di andare sul sicuro nel dirlo) il medagliere e mostrando non solo diverse stelle ma una profondità generale eccezionale. Italia positiva con un buon numero di medaglie e di belle prestazioni. La casella vuota degli ori mette in luce l'assenza, rispetto agli scorsi anni, di "superstar" come Martinenghi o Miressi ma anche una bella densità di atleti in grado di competere ad alto livello, in particolare con un miglioramento per il settore femminile che fa ben sperare anche in luce del fatto che molte delle ragazze presenti a questi europei sono 2002 o più giovani. Vedremo quindi se l'anno prossimo ci sarà un'ulteriore salto di qualità.
 
0
risposta

Ultimo commento su questa ultima giornata degli Eurojunior.

La Svezia raccoglie un oro con Seeliger nei 50sl (PB a 22.27, nettamente staccato Kolesnikov a 22.61)) e un bronzo con il 2001 Robin Hanson nei 200sl (1.48.65, anche per lui si tratta del PB).

I 50 delfino confermano il talento della Shkurdai: 26.44 dopo il 26.48 della semifinale.

Vaskina (nata nell'ottobre 2002) impressionante a 59.90 nei 100 dorso. Le sue prestazioni nei 50 e 100 dorso sono tra le migliori in assoluto di questa rassegna.
Considerando anche le senior, il nuoto russo si ritrova con almeno 6 dorsiste capaci di scendere sotto i 60" nei 100 dorso, e molte di queste sono assai giovani. La Vaskina appare forse la più promettente.

Finale dei 400 misti maschili molto bella, con PB a pioggia. Stupin ha vinto in 4.16.79 con la solita sofferenza nell'ultima vasca a sl. Il 2001 greco Papastamos gli è arrivato assai vicino con 4.17.44 (aveva 4.20.02), Tom Dean ha colto il bronzo (e si è fuso per i 200sl successivi smile ) in 4.18.07. Da segnalare anche il quarto e il quinto, il russo Zaytsev e il britannico Hutchison, entrambi del 2002, sul 4.20.

Su Milak già ho detto ed è inutile dilungarsi: è di un'altra categoria e avremo modo di riparlare ampiamente di lui a Glasgow. Idem per Kolesnikov.

In definitiva: Russia dominante, Ungheria con alcune individualità di spicco, Gran Bretagna che ha mostrato le novità più interessanti in prospettiva (la Anderson e Dean nei 200sl), Italia senza le punte di altre edizioni.

Vado in letargo (forumistico) fino ai primi di agosto smile

Ultimo commento su questa ultima giornata degli Eurojunior. La Svezia raccoglie un oro con Seeliger nei 50sl (PB a 22.27, nettamente staccato Kolesnikov a 22.61)) e un bronzo con il 2001 Robin Hanson nei 200sl (1.48.65, anche per lui si tratta del PB). I 50 delfino confermano il talento della Shkurdai: 26.44 dopo il 26.48 della semifinale. Vaskina (nata nell'ottobre 2002) impressionante a 59.90 nei 100 dorso. Le sue prestazioni nei 50 e 100 dorso sono tra le migliori in assoluto di questa rassegna. Considerando anche le senior, il nuoto russo si ritrova con almeno 6 dorsiste capaci di scendere sotto i 60" nei 100 dorso, e molte di queste sono assai giovani. La Vaskina appare forse la più promettente. Finale dei 400 misti maschili molto bella, con PB a pioggia. Stupin ha vinto in 4.16.79 con la solita sofferenza nell'ultima vasca a sl. Il 2001 greco Papastamos gli è arrivato assai vicino con 4.17.44 (aveva 4.20.02), Tom Dean ha colto il bronzo (e si è fuso per i 200sl successivi :) ) in 4.18.07. Da segnalare anche il quarto e il quinto, il russo Zaytsev e il britannico Hutchison, entrambi del 2002, sul 4.20. Su Milak già ho detto ed è inutile dilungarsi: è di un'altra categoria e avremo modo di riparlare ampiamente di lui a Glasgow. Idem per Kolesnikov. In definitiva: Russia dominante, Ungheria con alcune individualità di spicco, Gran Bretagna che ha mostrato le novità più interessanti in prospettiva (la Anderson e Dean nei 200sl), Italia senza le punte di altre edizioni. Vado in letargo (forumistico) fino ai primi di agosto 8)
 
0
risposta

report
50 sl m s passano veller 22.88 quinto e ceccon 22.95 sesto miglior tempo kolesnikov 22.63
50 farfalla f fuori biasibetti 27.36 nona e asprissi 27.62 quindicesima miglior tempo shkurdai 26.48
400 misti m vince stupin 4.16.79 su papastamos 4.17.44 e dean 4.18.07 ottavo sarpe 4.28.61
100 dorso f bronzo con rij per la d'innocenzo 1.01.08 precedente quaglieri 1.01.24 nel 2016 doppietta russa con vaskina 59.90 su adveeva 1.00.39
100 rana m questa volta fusco non ripete i 200 e vince un bell'argento 1.01.90 dietro a gerasimenko 1.01.36 terzo kalusowski 1.02.10
f vince la teterevkova 1.08.03 su makarova 1.08.46 e elendt 1.08.68
200 sl m vince milak 1.47.19 su loktev 1.47.95 e hanson 1.48.65
200 misti f a sorpresa la circi conquista l'argento 2.16.27 oro alla 2004 sorokina 2.14.38 terza la kesely 2.16.39
100 farfalla m nonostante l'impegno ravvicinato milak vince il secondo oro di giornata 51.78 bronzo per burdisso che peggiora il sette colli 52.88 preceduto da minakov 52.38
50 farfalla f oro shkurdai 26.44 precede tobehn 26.78 e ozkan 26.83
50 sl m sesto veller 22.76 settimo ceccon 22.88 vince seeliger 22.27 su Kolesnikov 22.61 e burras 22.69
4*200 sl f ottava italia 8.16.38 . oro ungheria 8.02.24 su germania 8.02.38 e russia 8.05.87
mascolo 2.02.93
guerrato 2.04.23
pesole 2.03.57
masciopinto 2.05.65
mista m chiudiamo col bronzo e senza ori 14 medaglie 3.39.28 oro alla russia 3.35.58 su germania 3.39.16
ceccon 54.40
fusco 1.02.01
burdisso 53.41
zorzetto 49.46

report **50 sl m s** passano veller 22.88 quinto e ceccon 22.95 sesto miglior tempo kolesnikov 22.63 **50 farfalla f** fuori biasibetti 27.36 nona e asprissi 27.62 quindicesima miglior tempo shkurdai 26.48 **400 misti m** vince stupin 4.16.79 su papastamos 4.17.44 e dean 4.18.07 ottavo sarpe 4.28.61 **100 dorso f** bronzo con rij per la d'innocenzo 1.01.08 precedente quaglieri 1.01.24 nel 2016 doppietta russa con vaskina 59.90 su adveeva 1.00.39 **100 rana m** questa volta fusco non ripete i 200 e vince un bell'argento 1.01.90 dietro a gerasimenko 1.01.36 terzo kalusowski 1.02.10 **f** vince la teterevkova 1.08.03 su makarova 1.08.46 e elendt 1.08.68 **200 sl m** vince milak 1.47.19 su loktev 1.47.95 e hanson 1.48.65 **200 misti f** a sorpresa la circi conquista l'argento 2.16.27 oro alla 2004 sorokina 2.14.38 terza la kesely 2.16.39 **100 farfalla m** nonostante l'impegno ravvicinato milak vince il secondo oro di giornata 51.78 bronzo per burdisso che peggiora il sette colli 52.88 preceduto da minakov 52.38 **50 farfalla f** oro shkurdai 26.44 precede tobehn 26.78 e ozkan 26.83 **50 sl m** sesto veller 22.76 settimo ceccon 22.88 vince seeliger 22.27 su Kolesnikov 22.61 e burras 22.69 **4*200 sl f** ottava italia 8.16.38 . oro ungheria 8.02.24 su germania 8.02.38 e russia 8.05.87 mascolo 2.02.93 guerrato 2.04.23 pesole 2.03.57 masciopinto 2.05.65 **mista m** chiudiamo col bronzo e senza ori 14 medaglie 3.39.28 oro alla russia 3.35.58 su germania 3.39.16 ceccon 54.40 fusco 1.02.01 burdisso 53.41 zorzetto 49.46
 
0
risposta
123
Dettagli Discussione
2.64k
viste
59 risposte
6 followers
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza