Advertisement
Salve! Reduce da uno spaventoso incidente automobilistico dal quale sono miracolosamente uscita pressochè illesa grazie alle dotazioni di sicurezza della mia autovettura, mi trovo comunque a fronteggiare le conseguenze dell'impatto con airbag e cinture; dunque compressione della cassa toracica con conseguente difficoltà a muovermi e ad emettere respiri profondi. Sono passati ormai alcuni giorni e le cose stanno migliorando, pensavo di riprendere a nuotare in settimana entrante, anche se non propriamente ad allenarmi. Sapete consigliarmi dei lavoretti utili a farmi stare meglio e a non tenermi troppo tempo lontana dalle vasche? Magari esercizi che si fanno in casi di riabilitazione o cose del genere.. Grazie a chi mi potrà aiutare. Elemaster
Salve! Reduce da uno spaventoso incidente automobilistico dal quale sono miracolosamente uscita pressochè illesa grazie alle dotazioni di sicurezza della mia autovettura, mi trovo comunque a fronteggiare le conseguenze dell'impatto con airbag e cinture; dunque compressione della cassa toracica con conseguente difficoltà a muovermi e ad emettere respiri profondi. Sono passati ormai alcuni giorni e le cose stanno migliorando, pensavo di riprendere a nuotare in settimana entrante, anche se non propriamente ad allenarmi. Sapete consigliarmi dei lavoretti utili a farmi stare meglio e a non tenermi troppo tempo lontana dalle vasche? Magari esercizi che si fanno in casi di riabilitazione o cose del genere.. Grazie a chi mi potrà aiutare. Elemaster
modificato Nov 4 '11 a 3:40 pm
 
0
risposta
Meno male che non e' successo nulla di grave.
Meno male che non e' successo nulla di grave.
modificato Nov 4 '11 a 6:19 pm
 
0
risposta
Meno male che non e' successo nulla di grave. ho pensato esattamente la stessa cosa
Meno male che non e' successo nulla di grave. ho pensato esattamente la stessa cosa
modificato Nov 4 '11 a 7:47 pm
 
0
risposta
A distanza di qualche tempo riprendo questo thread per raccontarne l'evoluzione, nel caso potesse essere utile a qualcuno, e per ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicino, amici del forum compresi, incoraggiandomi ad andare avanti e a non mollare. Nei giorni successivi all'incidente, gli ulteriori accertamenti medici mi hanno riscontrato la frattura di quattro costole, che avrebbe significato l'immobilità per almeno due mesi. Con l'aiuto del mio validissimo fisioterapista (nonchè ex nuotatore ed allenatore e quindi perfettamente consapevole della situazione fisica e psicologica) e di mia figlia (istruttrice ed allenatrice) sono riuscita a non abbandonare mai la vasca; prima con esericizi di scivolamento e galleggiamento, poi attraverso un percorso graduale che dalle sole gambe mi ha portata ad utilizzare via via la muscolatura e le parti del corpo non interessate dall'urto, fino agli stili completi, eccettuato il delfino che ho ripreso solo da un paio di settimane e con molta cautela. Lo scorso weekend il timido debutto in gara: a parte ancora qualche dolorino alle cartilagini, forse anche un pò psicologico, sento che ci sono. Ieri il campionato regionale. Anche se non nella mia distanza preferita per la quale abbiamo convenuto di aspettare (200 m. ci sono sembrati un pò troppi nella mia attuale condizione di non allenamento) ho fatto solo pochi centesimi in più del mio migliore sui 100 e sono stata bene, sia fisicamente che mentalmente riuscendo a vincere le mie incertezze ed il timore di non riuscire più a tornare quella di prima. Da ora si riparte! ;)
A distanza di qualche tempo riprendo questo thread per raccontarne l'evoluzione, nel caso potesse essere utile a qualcuno, e per ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicino, amici del forum compresi, incoraggiandomi ad andare avanti e a non mollare. Nei giorni successivi all'incidente, gli ulteriori accertamenti medici mi hanno riscontrato la frattura di quattro costole, che avrebbe significato l'immobilità per almeno due mesi. Con l'aiuto del mio validissimo fisioterapista (nonchè ex nuotatore ed allenatore e quindi perfettamente consapevole della situazione fisica e psicologica) e di mia figlia (istruttrice ed allenatrice) sono riuscita a non abbandonare mai la vasca; prima con esericizi di scivolamento e galleggiamento, poi attraverso un percorso graduale che dalle sole gambe mi ha portata ad utilizzare via via la muscolatura e le parti del corpo non interessate dall'urto, fino agli stili completi, eccettuato il delfino che ho ripreso solo da un paio di settimane e con molta cautela. Lo scorso weekend il timido debutto in gara: a parte ancora qualche dolorino alle cartilagini, forse anche un pò psicologico, sento che ci sono. Ieri il campionato regionale. Anche se non nella mia distanza preferita per la quale abbiamo convenuto di aspettare (200 m. ci sono sembrati un pò troppi nella mia attuale condizione di non allenamento) ho fatto solo pochi centesimi in più del mio migliore sui 100 e sono stata bene, sia fisicamente che mentalmente riuscendo a vincere le mie incertezze ed il timore di non riuscire più a tornare quella di prima. Da ora si riparte! ;)
modificato Feb 6 '12 a 2:31 pm
 
0
risposta
A distanza di qualche tempo riprendo questo thread per raccontarne l'evoluzione, nel caso potesse essere utile a qualcuno, e per ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicino, amici del forum compresi, incoraggiandomi ad andare avanti e a non mollare. Nei giorni successivi all'incidente, gli ulteriori accertamenti medici mi hanno riscontrato la frattura di quattro costole, che avrebbe significato l'immobilità per almeno due mesi. Con l'aiuto del mio validissimo fisioterapista (nonchè ex nuotatore ed allenatore e quindi perfettamente consapevole della situazione fisica e psicologica) e di mia figlia (istruttrice ed allenatrice) sono riuscita a non abbandonare mai la vasca; prima con esericizi di scivolamento e galleggiamento, poi attraverso un percorso graduale che dalle sole gambe mi ha portata ad utilizzare via via la muscolatura e le parti del corpo non interessate dall'urto, fino agli stili completi, eccettuato il delfino che ho ripreso solo da un paio di settimane e con molta cautela. Lo scorso weekend il timido debutto in gara: a parte ancora qualche dolorino alle cartilagini, forse anche un pò psicologico, sento che ci sono. Ieri il campionato regionale. Anche se non nella mia distanza preferita per la quale abbiamo convenuto di aspettare (200 m. ci sono sembrati un pò troppi nella mia attuale condizione di non allenamento) ho fatto solo pochi centesimi in più del mio migliore sui 100 e sono stata bene, sia fisicamente che mentalmente riuscendo a vincere le mie incertezze ed il timore di non riuscire più a tornare quella di prima. Da ora si riparte! ;) Sei rock! :rulez:
A distanza di qualche tempo riprendo questo thread per raccontarne l'evoluzione, nel caso potesse essere utile a qualcuno, e per ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicino, amici del forum compresi, incoraggiandomi ad andare avanti e a non mollare. Nei giorni successivi all'incidente, gli ulteriori accertamenti medici mi hanno riscontrato la frattura di quattro costole, che avrebbe significato l'immobilità per almeno due mesi. Con l'aiuto del mio validissimo fisioterapista (nonchè ex nuotatore ed allenatore e quindi perfettamente consapevole della situazione fisica e psicologica) e di mia figlia (istruttrice ed allenatrice) sono riuscita a non abbandonare mai la vasca; prima con esericizi di scivolamento e galleggiamento, poi attraverso un percorso graduale che dalle sole gambe mi ha portata ad utilizzare via via la muscolatura e le parti del corpo non interessate dall'urto, fino agli stili completi, eccettuato il delfino che ho ripreso solo da un paio di settimane e con molta cautela. Lo scorso weekend il timido debutto in gara: a parte ancora qualche dolorino alle cartilagini, forse anche un pò psicologico, sento che ci sono. Ieri il campionato regionale. Anche se non nella mia distanza preferita per la quale abbiamo convenuto di aspettare (200 m. ci sono sembrati un pò troppi nella mia attuale condizione di non allenamento) ho fatto solo pochi centesimi in più del mio migliore sui 100 e sono stata bene, sia fisicamente che mentalmente riuscendo a vincere le mie incertezze ed il timore di non riuscire più a tornare quella di prima. Da ora si riparte! ;) Sei rock! :rulez:
modificato Feb 6 '12 a 2:55 pm
 
0
risposta
fenomenale ! ma si sa : i master sono d' acciaio !!!!!!
fenomenale ! ma si sa : i master sono d' acciaio !!!!!!
modificato Feb 6 '12 a 3:32 pm
 
0
risposta
fenomenale ! ma si sa : i master sono d' acciaio !!!!!! :lanciafiamme: Puoi dirlo!!!!!!!!! :D:D:D
fenomenale ! ma si sa : i master sono d' acciaio !!!!!! :lanciafiamme: Puoi dirlo!!!!!!!!! :D:D:D
modificato Feb 6 '12 a 5:31 pm
 
0
risposta
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza