Advertisement

Sì, la Bogliolo vale almeno 12.70 in buone condizioni meteo.

Che dire? Continua la (decisamente) buona stagione dell'atletica italiana.

Per me sono stati particolarmente incoraggianti i risultati agli Europei giovanili, in qualche caso storici (come l'oro della Fontana nei 100m).

In alcune specialità che non sono andate particolarmente bene a questi Europei per nazioni (Coppa Europa era molto meglio..), tipo il lungo femminile, c'è un grande prospetto/quasi certezza alla luce del 6.58 già saltato, come Larissa Iapichino e, in generale, si preannuncia un ottimo ricambio.

So già che il prof. farà gli scongiuri (visti gli infortuni che in passato hanno falcidiato molte speranze), ma non può sempre piovere..smile

Sì, la Bogliolo vale almeno 12.70 in buone condizioni meteo. Che dire? Continua la (decisamente) buona stagione dell'atletica italiana. Per me sono stati particolarmente incoraggianti i risultati agli Europei giovanili, in qualche caso storici (come l'oro della Fontana nei 100m). In alcune specialità che non sono andate particolarmente bene a questi Europei per nazioni (Coppa Europa era molto meglio..), tipo il lungo femminile, c'è un grande prospetto/quasi certezza alla luce del 6.58 già saltato, come Larissa Iapichino e, in generale, si preannuncia un ottimo ricambio. So già che il prof. farà gli scongiuri (visti gli infortuni che in passato hanno falcidiato molte speranze), ma non può sempre piovere..;)
 
0
risposta

Ehm veramente la iapichino ha fatto 6.64 agli italiani allievi

Ehm veramente la iapichino ha fatto 6.64 agli italiani allievi
 
0
risposta

Ehm veramente la iapichino ha fatto 6.64 agli italiani allievi

Certo. Io mi riferivo all'Eurojunior, ma il PB della Iapichino è ancora migliore e hai ragione a sottolinearlo.

>Ehm veramente la iapichino ha fatto 6.64 agli italiani allievi Certo. Io mi riferivo all'Eurojunior, ma il PB della Iapichino è ancora migliore e hai ragione a sottolinearlo.
 
0
risposta

A mente fredda un'analisi dei risultati della Coppa Europa (perché sono anziano e la chiamo ancora così) si può fare meglio.
Il risultato complessivo è eccellente. Quattro vittorie, ed era una vita che non succedeva, e quarto posto finale. Podio mancato di un'inezia (mezzo punto dal bronzo e un punto e mezzo dall'argento) fa rabbia, ma nessuno, nemmeno tra i più ottimisti, ci dava lì.
Io ad esempio ci davo addirittura sesti, di poco dietro la Spagna. La Torre bluffando bassamente parlava di salvezza, i siti più seri ci davano quinti.
Ma occorre anche essere onesti. Noi abbiamo portato quasi la miglior formazione. Mancava Tamberi ma Sottile arrivava come leader mondiale, mancava Tortu, mancava Perini (ma Fofana aveva fatto meglio quest'anno) e avevamo un buco enorme nei 400hs, con tutti e quattro i nostri migliori infortunati (Lambrughi, Bencosme, Vergani e Contini). Mancava anche la Lukudo nei 400, ma francamente quasi non ce ne siamo accorti, e mancava la Vallortigara nell'alto ma abbiamo tamponato benissimo. Per il resto era la nazionale migliore. La GB è venuta con una nazionale B, se non C nella velocità, e incredibilmente sono stati squalificati nella 4x400 per aver iscritto per errore un pesista che in Polonia nemmeno c'era, e anche tra le donne nel mezzofondo hanno lasciato a casa diverse atlete fortissime, prima tra tutte la Muir. Chi manca ha torto, ma se parliamo del vero valore del nostro movimento non dobbiamo farci ingannare dal risultato. Non siamo migliori dei britannici, purtroppo.
La Francia peraltro ha buttato a mare 12 punti nella 4x100 vinta per una squalifica giusta, ma il risultato dimostra che erano molto forti. Noi peraltro abbiamo tirato fuori una 4x100 senza Tortu e Jacobs, con tre duecentisti e cambi da incubo. Un miracolo non essere stati squalificati. Anche la Spagna ha da recriminare, perché nei 1500 Lopez, facilmente terzo, è stato squalificato per aver messo un piede fuori dalla pista. Corretta come decisione, ma il risultato sportivo non sarebbe comunque cambiato.
Venendo alle gare dei nsotri, indubbiamente tante belle prove. La Bogliolo ha battuto la Roleder, che è un'animale da gara, e il record non l'ha fatto anche a causa del vento contrario. Lo farà presto, adesso deve riposare perché ha corso moltissimo quest'anno. Re ha dominato facilmente i 400, poi ha corso una frazione di staffetta spettacolare, portando l'Italia alla vittoria (non succedeva dal 1981, quando battemmo l'URSS campionessa Olimpionica), con un signor tempo, praticamente un 3.02 netto. Non eccezionale comunque, leggermente migliore del tempo fatto agli ultimi Europei, ma adesso possiamo dirlo: abbiamo una staffetta del miglio seria e competitiva. Se Corsa ed Aceti a Doha stessero bene, potremmo parlare di finale.
Re ha mostrato una notevole capacita di tenere su più turni. Ottimo per Doha, dove punta alla semifinale e al record italiano.
Crippa facilissimo nei 5000, poi chiaramente stanco sui 3000. Ottima la Zenoni sui 3000, e anche lei stanca sui 1500. La ragazza è rientrata da meno di un anno e sta correndo moltissimo, migliorando ogni volta i record che erano fermi a quando aveva 16 anni. E' stata spremuta e dovrebbe rallentare. Per Doha non credo ce la farà, anche se sui 1500 ha tanto margine. Bene Desalu sui 200. bella gara su tempi alti. Poteva vincere. Bene la Tommasi sui 5000, dove è chiaro che se avesse avuto più coraggio avrebbe potuto fare ancora meglio. Questa ragazza ha enormi margini.
Benissimo la Cestonaro. Personale (finalmente) e speranza per Doha, anche se mancano due cm. Forse con il ranking potrebbe rientrare. Bene la Trost, mai così in alto da tempo. E pure mostrando grinta. 1.94 piace, sperando cresca ancora.
Bene Stecchi, che alla prima uscita dell'anno dopo un infortunio supera 5.66. Per Doha,s e tutto andasse bene, potrebbe sorprenderci.
Malino la Folorunso nella sua gara, ma fantastica come sempre in staffetta.
E poi qualche delusione, che per carità ci sta, ma senza alcune prestazioni eravamo addirittura secondi. Osakue male nel disco, ed è la prima volta che sbaglia una gara. Male anche Fabbri, ad un metro e mezzo dal personale. Così non va bene, perché il ragazzo deve trovare costanza ad alti livelli. Male la Vincenzino nel lungo, ma l'alternativa Iapichino era chiedere troppo ad una ragazzina di 17 anni. Male Schembri nel triplo. Una scelta incomprensibile. Avevamo Dallavalle, Cerro, Bocchi (infortunato?) che avevano tutti fatto meglio di Schembri, e scegliamo lui? Punti buttati. Male Sottile, e sta diventando una costante. Non puoi saltare 2.33 ai nazionali e fare 2.22 pochi giorni dopo. Come ai campionati europei under 23. Ha talento ma deve mostrare carattere in gara. Imparerà, almeno speriamo.
Faloci nel disco è arrivato quarto e va tutto bene. Ma ha lanciato appena sopra i 60 metri. esattamente quanto previsto. I risultati di Latina paiono davvero poco credibili. Male Sibilio, sui suoi tempi stagionali ma nulla di più. Inspiegabile a questo punto al reazione ai nazionali. Quando si ha tanto talento si deve fare molto meglio ed essere un tantino più umile. Ma ha solo 20 anni.
Il mezzofondo veloce ha fatto quanto poteva. Spanu coraggioso nei 1500. Barontini sesto con una bella rimonta negli 800. Finalmente carattere dal ragazzo, ma come tempi siamo ancora messi male.
Infine Jacobs. Splendido in semifinale, discreto in finale dove Vicaut l'ha battuto con facilità ancora maggiore di quanto mostri il risultato cronometrico. Niente 4x100, a dimostrazione che è bravo ma delicato. Anche troppo, e a Doha la resistenza è importante quanto e più della velocità.
Ciao Ciao smile

A mente fredda un'analisi dei risultati della Coppa Europa (perché sono anziano e la chiamo ancora così) si può fare meglio. Il risultato complessivo è eccellente. Quattro vittorie, ed era una vita che non succedeva, e quarto posto finale. Podio mancato di un'inezia (mezzo punto dal bronzo e un punto e mezzo dall'argento) fa rabbia, ma nessuno, nemmeno tra i più ottimisti, ci dava lì. Io ad esempio ci davo addirittura sesti, di poco dietro la Spagna. La Torre bluffando bassamente parlava di salvezza, i siti più seri ci davano quinti. Ma occorre anche essere onesti. Noi abbiamo portato quasi la miglior formazione. Mancava Tamberi ma Sottile arrivava come leader mondiale, mancava Tortu, mancava Perini (ma Fofana aveva fatto meglio quest'anno) e avevamo un buco enorme nei 400hs, con tutti e quattro i nostri migliori infortunati (Lambrughi, Bencosme, Vergani e Contini). Mancava anche la Lukudo nei 400, ma francamente quasi non ce ne siamo accorti, e mancava la Vallortigara nell'alto ma abbiamo tamponato benissimo. Per il resto era la nazionale migliore. La GB è venuta con una nazionale B, se non C nella velocità, e incredibilmente sono stati squalificati nella 4x400 per aver iscritto per errore un pesista che in Polonia nemmeno c'era, e anche tra le donne nel mezzofondo hanno lasciato a casa diverse atlete fortissime, prima tra tutte la Muir. Chi manca ha torto, ma se parliamo del vero valore del nostro movimento non dobbiamo farci ingannare dal risultato. Non siamo migliori dei britannici, purtroppo. La Francia peraltro ha buttato a mare 12 punti nella 4x100 vinta per una squalifica giusta, ma il risultato dimostra che erano molto forti. Noi peraltro abbiamo tirato fuori una 4x100 senza Tortu e Jacobs, con tre duecentisti e cambi da incubo. Un miracolo non essere stati squalificati. Anche la Spagna ha da recriminare, perché nei 1500 Lopez, facilmente terzo, è stato squalificato per aver messo un piede fuori dalla pista. Corretta come decisione, ma il risultato sportivo non sarebbe comunque cambiato. Venendo alle gare dei nsotri, indubbiamente tante belle prove. La Bogliolo ha battuto la Roleder, che è un'animale da gara, e il record non l'ha fatto anche a causa del vento contrario. Lo farà presto, adesso deve riposare perché ha corso moltissimo quest'anno. Re ha dominato facilmente i 400, poi ha corso una frazione di staffetta spettacolare, portando l'Italia alla vittoria (non succedeva dal 1981, quando battemmo l'URSS campionessa Olimpionica), con un signor tempo, praticamente un 3.02 netto. Non eccezionale comunque, leggermente migliore del tempo fatto agli ultimi Europei, ma adesso possiamo dirlo: abbiamo una staffetta del miglio seria e competitiva. Se Corsa ed Aceti a Doha stessero bene, potremmo parlare di finale. Re ha mostrato una notevole capacita di tenere su più turni. Ottimo per Doha, dove punta alla semifinale e al record italiano. Crippa facilissimo nei 5000, poi chiaramente stanco sui 3000. Ottima la Zenoni sui 3000, e anche lei stanca sui 1500. La ragazza è rientrata da meno di un anno e sta correndo moltissimo, migliorando ogni volta i record che erano fermi a quando aveva 16 anni. E' stata spremuta e dovrebbe rallentare. Per Doha non credo ce la farà, anche se sui 1500 ha tanto margine. Bene Desalu sui 200. bella gara su tempi alti. Poteva vincere. Bene la Tommasi sui 5000, dove è chiaro che se avesse avuto più coraggio avrebbe potuto fare ancora meglio. Questa ragazza ha enormi margini. Benissimo la Cestonaro. Personale (finalmente) e speranza per Doha, anche se mancano due cm. Forse con il ranking potrebbe rientrare. Bene la Trost, mai così in alto da tempo. E pure mostrando grinta. 1.94 piace, sperando cresca ancora. Bene Stecchi, che alla prima uscita dell'anno dopo un infortunio supera 5.66. Per Doha,s e tutto andasse bene, potrebbe sorprenderci. Malino la Folorunso nella sua gara, ma fantastica come sempre in staffetta. E poi qualche delusione, che per carità ci sta, ma senza alcune prestazioni eravamo addirittura secondi. Osakue male nel disco, ed è la prima volta che sbaglia una gara. Male anche Fabbri, ad un metro e mezzo dal personale. Così non va bene, perché il ragazzo deve trovare costanza ad alti livelli. Male la Vincenzino nel lungo, ma l'alternativa Iapichino era chiedere troppo ad una ragazzina di 17 anni. Male Schembri nel triplo. Una scelta incomprensibile. Avevamo Dallavalle, Cerro, Bocchi (infortunato?) che avevano tutti fatto meglio di Schembri, e scegliamo lui? Punti buttati. Male Sottile, e sta diventando una costante. Non puoi saltare 2.33 ai nazionali e fare 2.22 pochi giorni dopo. Come ai campionati europei under 23. Ha talento ma deve mostrare carattere in gara. Imparerà, almeno speriamo. Faloci nel disco è arrivato quarto e va tutto bene. Ma ha lanciato appena sopra i 60 metri. esattamente quanto previsto. I risultati di Latina paiono davvero poco credibili. Male Sibilio, sui suoi tempi stagionali ma nulla di più. Inspiegabile a questo punto al reazione ai nazionali. Quando si ha tanto talento si deve fare molto meglio ed essere un tantino più umile. Ma ha solo 20 anni. Il mezzofondo veloce ha fatto quanto poteva. Spanu coraggioso nei 1500. Barontini sesto con una bella rimonta negli 800. Finalmente carattere dal ragazzo, ma come tempi siamo ancora messi male. Infine Jacobs. Splendido in semifinale, discreto in finale dove Vicaut l'ha battuto con facilità ancora maggiore di quanto mostri il risultato cronometrico. Niente 4x100, a dimostrazione che è bravo ma delicato. Anche troppo, e a Doha la resistenza è importante quanto e più della velocità. Ciao Ciao :)
modificato 6 giorni fa a 10:11 am
 
0
risposta
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza