Annuncio pubblicitario
l'altro giorno stavamo discutendo io e altri 2 colleghi della mia facoltà.. discutevamo proprio su questa cosa Facendo nuoto ci sono dei pericoli per una gravidanza? ho provato a cercare in internet e nei libri, ho trovato qualche articolo che parlavano proprio di questa cosa , tutti erano a favore dell'attività in acqua... il dubbio mi viene perche' qualche settimana fa ho visto un caso di aborto per un infezione presa dalla piscina (dall'acqua della piscina), la madra ha dovuto perdere il bambino per colpa di una nuotata, non saprei se con tutta l'igene che ce oggi in acqua ci si potrebbero rimanere ancora dei germi che possono fare danni come in quel caso.... oppure che in quella piscina le norme di igene non erano ben rispettate... che cosa ne pensate voi?? qualche esperienza personale? oppure di una madre/sorella dalla famiglia... ??
l'altro giorno stavamo discutendo io e altri 2 colleghi della mia facoltà.. discutevamo proprio su questa cosa Facendo nuoto ci sono dei pericoli per una gravidanza? ho provato a cercare in internet e nei libri, ho trovato qualche articolo che parlavano proprio di questa cosa , tutti erano a favore dell'attività in acqua... il dubbio mi viene perche' qualche settimana fa ho visto un caso di aborto per un infezione presa dalla piscina (dall'acqua della piscina), la madra ha dovuto perdere il bambino per colpa di una nuotata, non saprei se con tutta l'igene che ce oggi in acqua ci si potrebbero rimanere ancora dei germi che possono fare danni come in quel caso.... oppure che in quella piscina le norme di igene non erano ben rispettate... che cosa ne pensate voi?? qualche esperienza personale? oppure di una madre/sorella dalla famiglia... ??
modificato Mar 29 '08 a 12:59 pm
 
0
risposta
Nessuna esperienza personale ma la mia opinione è che prendersi un'infezione in piscina (chiaramente stanto attenti) è veramente complicato... sempre se le norme igieniche della struttura sono rispettate! Neanch'io ho informazioni sicure ma a naso direi che il nuoto è uno di quegli sport che vengono fatti praticare senza problemi durante una gravidanza, anzi forse viene addirittura consigliato...
Nessuna esperienza personale ma la mia opinione è che prendersi un'infezione in piscina (chiaramente stanto attenti) è veramente complicato... sempre se le norme igieniche della struttura sono rispettate! Neanch'io ho informazioni sicure ma a naso direi che il nuoto è uno di quegli sport che vengono fatti praticare senza problemi durante una gravidanza, anzi forse viene addirittura consigliato...
modificato Mar 29 '08 a 3:31 pm
 
0
risposta
Una mia compagna di squadra ha nuotato fino all'ultimo mese credo. Aveva una corsia riservata, visto che ce lo potevamo permettere, per evitare di prendere calci e manate sulla pancia da parte degli altri. Stavamo comunque attenti a non rimanere troppo vicini alla sua corsia. Faceva il riscaldamento con noi, poi faceva quello che poteva/voleva, senza sforzarsi ma rimanendo in movimento. Le ultime volte rideva perché non riusciva più a stare sott'acqua: la pancia la portava a galla :asd: Sicuramente non si tuffava: in quel caso l'impatto con l'acqua non credo sarebbe stato una bella idea.
Una mia compagna di squadra ha nuotato fino all'ultimo mese credo. Aveva una corsia riservata, visto che ce lo potevamo permettere, per evitare di prendere calci e manate sulla pancia da parte degli altri. Stavamo comunque attenti a non rimanere troppo vicini alla sua corsia. Faceva il riscaldamento con noi, poi faceva quello che poteva/voleva, senza sforzarsi ma rimanendo in movimento. Le ultime volte rideva perché non riusciva più a stare sott'acqua: la pancia la portava a galla :asd: Sicuramente non si tuffava: in quel caso l'impatto con l'acqua non credo sarebbe stato una bella idea.
modificato Mar 30 '08 a 9:33 am
 
0
risposta
il dubbio mi viene perche' qualche settimana fa ho visto un caso di aborto per un infezione presa dalla piscina (dall'acqua della piscina), la madra ha dovuto perdere il bambino per colpa di una nuotata Hanna ma sei sicuro che ci fosse una correlazione diretta fra: - infezione e piscina ed - infezione ed aborto Che tipo di infezione ha preso? Al massimo in piscina , se proprio è un posto non a norma igienica, si può prendere una vulvo-vaginite. Metttiamo pure che poi si estenda per via ascendente e diventi una cervicite, ma se le membrane amnio-coriali sono intatte e vie fatta un'adeguata terapia antimicrobica, mi sembra veramente difficile che si arrivi ad un aborto:look:.Non è che questa signora aveva già altri problemi e poi si è aggiunta l'infezione che ha fatto precipitare la situazione? Cmq, secondo me, se la gravidanza non presenta complicazioni di sorta, il nuoto è indicatissimo:).
il dubbio mi viene perche' qualche settimana fa ho visto un caso di aborto per un infezione presa dalla piscina (dall'acqua della piscina), la madra ha dovuto perdere il bambino per colpa di una nuotata Hanna ma sei sicuro che ci fosse una correlazione diretta fra: - infezione e piscina ed - infezione ed aborto Che tipo di infezione ha preso? Al massimo in piscina , se proprio è un posto non a norma igienica, si può prendere una vulvo-vaginite. Metttiamo pure che poi si estenda per via ascendente e diventi una cervicite, ma se le membrane amnio-coriali sono intatte e vie fatta un'adeguata terapia antimicrobica, mi sembra veramente difficile che si arrivi ad un aborto:look:.Non è che questa signora aveva già altri problemi e poi si è aggiunta l'infezione che ha fatto precipitare la situazione? Cmq, secondo me, se la gravidanza non presenta complicazioni di sorta, il nuoto è indicatissimo:).
modificato Mar 30 '08 a 11:12 am
 
0
risposta
Hanna ma sei sicuro che ci fosse una correlazione diretta fra: - infezione e piscina ed - infezione ed aborto Che tipo di infezione ha preso? Al massimo in piscina , se proprio è un posto non a norma igienica, si può prendere una vulvo-vaginite. Metttiamo pure che poi si estenda per via ascendente e diventi una cervicite, ma se le membrane amnio-coriali sono intatte e vie fatta un'adeguata terapia antimicrobica, mi sembra veramente difficile che si arrivi ad un aborto:look:.Non è che questa signora aveva già altri problemi e poi si è aggiunta l'infezione che ha fatto precipitare la situazione? Cmq, secondo me, se la gravidanza non presenta complicazioni di sorta, il nuoto è indicatissimo:). infatto ero sorpreso anch'io da quella notizia dell'aborto... direi che non sono stato ben informato sul tipo di infezione che ha preso perche' non ero presente personalmente in quel caso ma ho sentito la storia dagli altri,ho paura che mi abbiano informato male allora e mi hanno fatto questa bella figura davanti a voi qua :Cheeese: sicuramente avra preso l'infezione da qualche altra parte .. provo ad informarmi meglio e vi aggiorno! scusate :)
Hanna ma sei sicuro che ci fosse una correlazione diretta fra: - infezione e piscina ed - infezione ed aborto Che tipo di infezione ha preso? Al massimo in piscina , se proprio è un posto non a norma igienica, si può prendere una vulvo-vaginite. Metttiamo pure che poi si estenda per via ascendente e diventi una cervicite, ma se le membrane amnio-coriali sono intatte e vie fatta un'adeguata terapia antimicrobica, mi sembra veramente difficile che si arrivi ad un aborto:look:.Non è che questa signora aveva già altri problemi e poi si è aggiunta l'infezione che ha fatto precipitare la situazione? Cmq, secondo me, se la gravidanza non presenta complicazioni di sorta, il nuoto è indicatissimo:). infatto ero sorpreso anch'io da quella notizia dell'aborto... direi che non sono stato ben informato sul tipo di infezione che ha preso perche' non ero presente personalmente in quel caso ma ho sentito la storia dagli altri,ho paura che mi abbiano informato male allora e mi hanno fatto questa bella figura davanti a voi qua :Cheeese: sicuramente avra preso l'infezione da qualche altra parte .. provo ad informarmi meglio e vi aggiorno! scusate :)
modificato Mar 31 '08 a 10:15 am
 
0
risposta
Hanna ma sei sicuro che ci fosse una correlazione diretta fra: - infezione e piscina ed - infezione ed aborto Che tipo di infezione ha preso? Al massimo in piscina , se proprio è un posto non a norma igienica, si può prendere una vulvo-vaginite. Metttiamo pure che poi si estenda per via ascendente e diventi una cervicite, ma se le membrane amnio-coriali sono intatte e vie fatta un'adeguata terapia antimicrobica, mi sembra veramente difficile che si arrivi ad un aborto:look:.Non è che questa signora aveva già altri problemi e poi si è aggiunta l'infezione che ha fatto precipitare la situazione? Cmq, secondo me, se la gravidanza non presenta complicazioni di sorta, il nuoto è indicatissimo:). Confermo, fino ad oggi non abbiamo mai avuto problemi, anzi spesso si lamentano di più coloro che utilizzato la piscina saltuariamente, (vedi nuoto libero), e indicano l'acqua come causa di tutti i mali.
Hanna ma sei sicuro che ci fosse una correlazione diretta fra: - infezione e piscina ed - infezione ed aborto Che tipo di infezione ha preso? Al massimo in piscina , se proprio è un posto non a norma igienica, si può prendere una vulvo-vaginite. Metttiamo pure che poi si estenda per via ascendente e diventi una cervicite, ma se le membrane amnio-coriali sono intatte e vie fatta un'adeguata terapia antimicrobica, mi sembra veramente difficile che si arrivi ad un aborto:look:.Non è che questa signora aveva già altri problemi e poi si è aggiunta l'infezione che ha fatto precipitare la situazione? Cmq, secondo me, se la gravidanza non presenta complicazioni di sorta, il nuoto è indicatissimo:). Confermo, fino ad oggi non abbiamo mai avuto problemi, anzi spesso si lamentano di più coloro che utilizzato la piscina saltuariamente, (vedi nuoto libero), e indicano l'acqua come causa di tutti i mali.
modificato Apr 2 '08 a 9:24 pm
 
0
risposta
Magari c'è stato un misunderstanding parziale: forse ha contratto un'infezione ed ha ANCHE abortito senza che le due cose fossero collegate... Ora come ora l'aborto spontaneo è un evenienza non rarissima, anzi!
Magari c'è stato un misunderstanding parziale: forse ha contratto un'infezione ed ha ANCHE abortito senza che le due cose fossero collegate... Ora come ora l'aborto spontaneo è un evenienza non rarissima, anzi!
modificato Apr 2 '08 a 10:19 pm
 
0
risposta
il nuoto, salvo complicanze soggettive che possono essere presenti, non è assolutamente controindicato in gravidanza. anzi è un'attività molto utile per mantenere un tono muscolare valido che aiuterà la gestante nel parto. l'importante è tutelare il bambino evitando di nuotare in corsie affollate per non rischiare di prendere qualche calcio accidentale. per quanto riguarda le infezioni credo sia difficile prenderne in acqua visto che ormai ovunque la disinfezione è automatizzata e non dovrebbero presentarsi rischi seri. poi si sa che il singolo caso può succedere in tutto però credo che la possibilità sia remota, anche perché vengono fatti corsi appositi per le gestanti e se ci fosse questo rischio non sarebbero autorizzati..
il nuoto, salvo complicanze soggettive che possono essere presenti, non è assolutamente controindicato in gravidanza. anzi è un'attività molto utile per mantenere un tono muscolare valido che aiuterà la gestante nel parto. l'importante è tutelare il bambino evitando di nuotare in corsie affollate per non rischiare di prendere qualche calcio accidentale. per quanto riguarda le infezioni credo sia difficile prenderne in acqua visto che ormai ovunque la disinfezione è automatizzata e non dovrebbero presentarsi rischi seri. poi si sa che il singolo caso può succedere in tutto però credo che la possibilità sia remota, anche perché vengono fatti corsi appositi per le gestanti e se ci fosse questo rischio non sarebbero autorizzati..
modificato Apr 3 '08 a 4:48 pm
 
0
risposta
forse ha contratto un'infezione ed ha ANCHE abortito senza che le due cose fossero collegate... lo credo anch'io. credo che un'infezione contratta in piscina possa compromettere una gravidanza solo nel caso che il collo dell'utero non sia ben chiuso, in questo caso, comunque, i medici sconsigliano ogni tipo di movimento e prescrivono il riposo totale.
forse ha contratto un'infezione ed ha ANCHE abortito senza che le due cose fossero collegate... lo credo anch'io. credo che un'infezione contratta in piscina possa compromettere una gravidanza solo nel caso che il collo dell'utero non sia ben chiuso, in questo caso, comunque, i medici sconsigliano ogni tipo di movimento e prescrivono il riposo totale.
modificato Apr 7 '08 a 9:14 pm
 
0
risposta
ho conosciuto Dara Torres l'estate del 2006 quando mi sono allenato a Coral Springs con lei e il team, e mi ha detto che il giorno prima al parto si stava allenando.. aggiungendo poi che dopo il parto e dopo aver visto la bimba, la prima domanda è stata: "quando posso rientrare?"........ dopo 2 settimane ha gareggiato, e dopo poco più di un mese ha fatto 25"9 nei 50 sl in lunga.. mica male no?
ho conosciuto Dara Torres l'estate del 2006 quando mi sono allenato a Coral Springs con lei e il team, e mi ha detto che il giorno prima al parto si stava allenando.. aggiungendo poi che dopo il parto e dopo aver visto la bimba, la prima domanda è stata: "quando posso rientrare?"........ dopo 2 settimane ha gareggiato, e dopo poco più di un mese ha fatto 25"9 nei 50 sl in lunga.. mica male no?
modificato Apr 7 '08 a 9:33 pm
 
0
risposta
dopo 2 settimane ha gareggiato hihi io dopo due settimane ero ancora sovrappeso di....circa 15 chili :rotfl::rotfl::rotfl:
dopo 2 settimane ha gareggiato hihi io dopo due settimane ero ancora sovrappeso di....circa 15 chili :rotfl::rotfl::rotfl:
modificato Apr 8 '08 a 8:49 am
 
0
risposta
Concordo con la collega Salina sull'ipotesi della vulvo-vaginite, per quanto remota: non tutte le piscine sono a norma, vero, ma non sono pantani con alghe e ranocchie! Per dovere di cronaca... Un protozoo che inizia ad albergare in piscine trascurate è...il Trichomonas vaginalis. Si tratta di un protozoo trasmesso sessualmente, ma il contagio per uso di biancheria contaminata (asciugamani, ad esempio) è stato acclarato. Tuttavia, è difficile che tale infezione possa essere contratta in ambienti come una piscina o per uso in comune di biancheria contaminata. Il Trichomonas necessita di un ospite da parassitare, quindi all'eseterno del corpo umano...sopravvive per poco tempo. Questo l'ho scritto a titolo informativo, non per fare un'ipotesi diagnostica, anche perché il T. vaginalis parassita l'epitelio vaginale e non gli annessi embrionali. Il bambino può contrarre un'infezione durante il parto, ma non in utero. Tornando a nuoto e gravidanza, i ginecologi invitano le agoniste a sospendere allenamenti pesanti a partire dal terzo mese, consentendo loro di riprendere l'attività subito o tre mesi dopo il parto, in base allo stato di salute e all'andamento della gravidanza e del parto stessi. La sospensione dell'attività agonistica è obbligatoria perché le sollecitazioni della muscolatura addominale e la produzione di taluni ormoni, potrebbero avere ripercussioni sulla salute dell'embrione o del feto. Immaginate: un uovo viene posto in una scatolina. Se agitiamo leggermente l'involucro, il contenuto rimarrà integro; viceversa, se agitiamo energicamente la scatolina, l'ovetto sarà una frittata "in fieri"...alias, eccessive contrazioni dell'addome, potrebbero stimolare contrazioni uterine e, magari, il parto in acqua di una gravida al settimo mese. Non si tratta di pizza e fichi, ma di dati. Tornando agli ormoni, c'è da dire che, in gravidanza, l'eccesso di Adrenalina viene antagonizzato dalla produzione di Endorfine ed Ossicitocina. Che voglio dire? Mi spiego subito. Stress ed attività fisica intensa stimolano la produzione di Adrenalina. In gravidanza, cosa succede? Si attua una sorta di meccanismo di difesa: vengono prodotte Endorfine ed Ossitocina per riportare la status a valori accetabili per madre e bambino. L'Ossitocina, però, è l'ormone che stimola le contrazioni uterine (ha altri ruoli, ma non è la sede per discuterne), quindi stimoli simili, sarebbero dannosi in una donna al quinto mese di gravidanza, ad esempio. In summa: sospendere l'attività agonistica al massimo dal terzo mese, ma continuare a nuotare per mantenere tonici i muscoli che serviranno durante il parto: muscoli dell'addome, della pelvi e del perineo. Vanno bene crawl, dorso, rana sul dorso (qualche donna la nuota con disinvoltura anche secondo tecnica), Aqua-Gym per donne in gravidanza ed esercizi di pedalata. Off limits, neanche a dirlo, il delfino e ginnastica in acqua a ritmi troppo elevati: il parto in acqua sì, ma non nella piscina comunale! :lol2:
Concordo con la collega Salina sull'ipotesi della vulvo-vaginite, per quanto remota: non tutte le piscine sono a norma, vero, ma non sono pantani con alghe e ranocchie! Per dovere di cronaca... Un protozoo che inizia ad albergare in piscine trascurate è...il Trichomonas vaginalis. Si tratta di un protozoo trasmesso sessualmente, ma il contagio per uso di biancheria contaminata (asciugamani, ad esempio) è stato acclarato. Tuttavia, è difficile che tale infezione possa essere contratta in ambienti come una piscina o per uso in comune di biancheria contaminata. Il Trichomonas necessita di un ospite da parassitare, quindi all'eseterno del corpo umano...sopravvive per poco tempo. Questo l'ho scritto a titolo informativo, non per fare un'ipotesi diagnostica, anche perché il T. vaginalis parassita l'epitelio vaginale e non gli annessi embrionali. Il bambino può contrarre un'infezione durante il parto, ma non in utero. Tornando a nuoto e gravidanza, i ginecologi invitano le agoniste a sospendere allenamenti pesanti a partire dal terzo mese, consentendo loro di riprendere l'attività subito o tre mesi dopo il parto, in base allo stato di salute e all'andamento della gravidanza e del parto stessi. La sospensione dell'attività agonistica è obbligatoria perché le sollecitazioni della muscolatura addominale e la produzione di taluni ormoni, potrebbero avere ripercussioni sulla salute dell'embrione o del feto. Immaginate: un uovo viene posto in una scatolina. Se agitiamo leggermente l'involucro, il contenuto rimarrà integro; viceversa, se agitiamo energicamente la scatolina, l'ovetto sarà una frittata "in fieri"...alias, eccessive contrazioni dell'addome, potrebbero stimolare contrazioni uterine e, magari, il parto in acqua di una gravida al settimo mese. Non si tratta di pizza e fichi, ma di dati. Tornando agli ormoni, c'è da dire che, in gravidanza, l'eccesso di Adrenalina viene antagonizzato dalla produzione di Endorfine ed Ossicitocina. Che voglio dire? Mi spiego subito. Stress ed attività fisica intensa stimolano la produzione di Adrenalina. In gravidanza, cosa succede? Si attua una sorta di meccanismo di difesa: vengono prodotte Endorfine ed Ossitocina per riportare la status a valori accetabili per madre e bambino. L'Ossitocina, però, è l'ormone che stimola le contrazioni uterine (ha altri ruoli, ma non è la sede per discuterne), quindi stimoli simili, sarebbero dannosi in una donna al quinto mese di gravidanza, ad esempio. In summa: sospendere l'attività agonistica al massimo dal terzo mese, ma continuare a nuotare per mantenere tonici i muscoli che serviranno durante il parto: muscoli dell'addome, della pelvi e del perineo. Vanno bene crawl, dorso, rana sul dorso (qualche donna la nuota con disinvoltura anche secondo tecnica), Aqua-Gym per donne in gravidanza ed esercizi di pedalata. Off limits, neanche a dirlo, il delfino e ginnastica in acqua a ritmi troppo elevati: il parto in acqua sì, ma non nella piscina comunale! :lol2:
modificato Apr 14 '08 a 2:22 pm
 
0
risposta
per quanto riguarda le infezioni credo siano moooolto remote le possibilita'!Per quanto riguarda i benefici sono molteplici....mantenimento tono muscolare, scaricare lo stress(e la gravidanza ne porta di stress!!!!), i benefici e il piacevole massaggio dell'acqua, attivazione della circolazione!!!!Certo che non ti puoi mettere a spingere per arrivare primo!!!!
per quanto riguarda le infezioni credo siano moooolto remote le possibilita'!Per quanto riguarda i benefici sono molteplici....mantenimento tono muscolare, scaricare lo stress(e la gravidanza ne porta di stress!!!!), i benefici e il piacevole massaggio dell'acqua, attivazione della circolazione!!!!Certo che non ti puoi mettere a spingere per arrivare primo!!!!
modificato Apr 15 '08 a 8:17 am
 
0
risposta

Rispolvero questo topic ultra antico, così evito di crearne uno nuovo.

Qualcuno di voi ha esperienza (anche tramite moglie, compagne, amiche) di nuoto in gravidanza? Cosa si può fare?

Sono praticamente all’inizio del 9 mese e sono riuscita ad andare in piscina questa settimana dopo praticamente un anno, prima nuotavo un paio di volte a settimana molto molto tranquillamente - poco più di 2 km in un’ora.
Diciamo che ho faticato parecchio, e immagino che essere ferma da un anno + ingombro della pancia non abbia aiutato! Ho nuotato un po’ a stile, rana e dorso circa 800 m in 45 minuti. Devo dire che lo stile è la cosa che mi ha dato più noia perché sentivo gli addominali tirare. Avete qualche consiglio da darmi?

Rispolvero questo topic ultra antico, così evito di crearne uno nuovo. Qualcuno di voi ha esperienza (anche tramite moglie, compagne, amiche) di nuoto in gravidanza? Cosa si può fare? Sono praticamente all’inizio del 9 mese e sono riuscita ad andare in piscina questa settimana dopo praticamente un anno, prima nuotavo un paio di volte a settimana molto molto tranquillamente - poco più di 2 km in un’ora. Diciamo che ho faticato parecchio, e immagino che essere ferma da un anno + ingombro della pancia non abbia aiutato! Ho nuotato un po’ a stile, rana e dorso circa 800 m in 45 minuti. Devo dire che lo stile è la cosa che mi ha dato più noia perché sentivo gli addominali tirare. Avete qualche consiglio da darmi?
 
0
risposta

Sono praticamente all’inizio del 9 mese

non ho consigli, ma tanti auguri Chiara! smile

>Sono praticamente all’inizio del 9 mese non ho consigli, ma tanti auguri Chiara! :)
 
1
risposta

Grazie! smile

intanto continuo ad andare a nuotare, faccio un po' quel che posso senza sforzarmi più di tanto!

Grazie! ;) intanto continuo ad andare a nuotare, faccio un po' quel che posso senza sforzarmi più di tanto!
 
0
risposta

Rispolvero questo topic ultra antico, così evito di crearne uno nuovo.

Qualcuno di voi ha esperienza (anche tramite moglie, compagne, amiche) di nuoto in gravidanza? Cosa si può fare?

Sono praticamente all’inizio del 9 mese e sono riuscita ad andare in piscina questa settimana dopo praticamente un anno, prima nuotavo un paio di volte a settimana molto molto tranquillamente - poco più di 2 km in un’ora.
Diciamo che ho faticato parecchio, e immagino che essere ferma da un anno + ingombro della pancia non abbia aiutato! Ho nuotato un po’ a stile, rana e dorso circa 800 m in 45 minuti. Devo dire che lo stile è la cosa che mi ha dato più noia perché sentivo gli addominali tirare. Avete qualche consiglio da darmi?

ciao Chiara, io in entrambe le gravidanze ho nuotato fino alla settimana del parto.

Nella prima addirittura ho nuotato in squadra (corsia laterale e lontano dai ranisti) quindi ho gradualmente ridotto i carichi fino ad arrivare a fare la mezz'oretta di nuotata lenta, rigorosamente a stile (niente rana mi dava molto fastidio e dorso limitato perchè la panza pesava).

Nella seconda mi allenavo, ma già da sola nel nuoto libero e quindi ho semplicemente fatto solo quello che non mi dava fastidio (visto anche l'età over-40) e questa volta anche a me dava "fastidio"lo stile libero.

Sicuramente tornare in acqua quasi a termine non è facile, io sinceramente ti consiglio di fare solo quanto ti crea "piacere" e/o relax che potrebbe anche essere solo camminare in acqua o fare gambe dorso.

Tutto questo vale naturalmente in assenza di controindicazioni mediche, ma immagino che tu sia in ottima salute.

Good luck... e goditela fino a che puoi smile

>Rispolvero questo topic ultra antico, così evito di crearne uno nuovo. >Qualcuno di voi ha esperienza (anche tramite moglie, compagne, amiche) di nuoto in gravidanza? Cosa si può fare? >Sono praticamente all’inizio del 9 mese e sono riuscita ad andare in piscina questa settimana dopo praticamente un anno, prima nuotavo un paio di volte a settimana molto molto tranquillamente - poco più di 2 km in un’ora. >Diciamo che ho faticato parecchio, e immagino che essere ferma da un anno + ingombro della pancia non abbia aiutato! Ho nuotato un po’ a stile, rana e dorso circa 800 m in 45 minuti. Devo dire che lo stile è la cosa che mi ha dato più noia perché sentivo gli addominali tirare. Avete qualche consiglio da darmi? ciao Chiara, io in entrambe le gravidanze ho nuotato fino alla settimana del parto. Nella prima addirittura ho nuotato in squadra (corsia laterale e lontano dai ranisti) quindi ho gradualmente ridotto i carichi fino ad arrivare a fare la mezz'oretta di nuotata lenta, rigorosamente a stile (niente rana mi dava molto fastidio e dorso limitato perchè la panza pesava). Nella seconda mi allenavo, ma già da sola nel nuoto libero e quindi ho semplicemente fatto solo quello che non mi dava fastidio (visto anche l'età over-40) e questa volta anche a me dava "fastidio"lo stile libero. Sicuramente tornare in acqua quasi a termine non è facile, io sinceramente ti consiglio di fare solo quanto ti crea "piacere" e/o relax che potrebbe anche essere solo camminare in acqua o fare gambe dorso. Tutto questo vale naturalmente in assenza di controindicazioni mediche, ma immagino che tu sia in ottima salute. Good luck... e goditela fino a che puoi ;)
 
0
risposta

Rispolvero questo topic ultra antico, così evito di crearne uno nuovo.

Qualcuno di voi ha esperienza (anche tramite moglie, compagne, amiche) di nuoto in gravidanza? Cosa si può fare?

Sono praticamente all’inizio del 9 mese e sono riuscita ad andare in piscina questa settimana dopo praticamente un anno, prima nuotavo un paio di volte a settimana molto molto tranquillamente - poco più di 2 km in un’ora.
Diciamo che ho faticato parecchio, e immagino che essere ferma da un anno + ingombro della pancia non abbia aiutato! Ho nuotato un po’ a stile, rana e dorso circa 800 m in 45 minuti. Devo dire che lo stile è la cosa che mi ha dato più noia perché sentivo gli addominali tirare. Avete qualche consiglio da darmi?

ciao Chiara, io in entrambe le gravidanze ho nuotato fino alla settimana del parto.

Nella prima addirittura ho nuotato in squadra (corsia laterale e lontano dai ranisti) quindi ho gradualmente ridotto i carichi fino ad arrivare a fare la mezz'oretta di nuotata lenta, rigorosamente a stile (niente rana mi dava molto fastidio e dorso limitato perchè la panza pesava).

Nella seconda mi allenavo, ma già da sola nel nuoto libero e quindi ho semplicemente fatto solo quello che non mi dava fastidio (visto anche l'età over-40) e questa volta anche a me dava "fastidio"lo stile libero.

Sicuramente tornare in acqua quasi a termine non è facile, io sinceramente ti consiglio di fare solo quanto ti crea "piacere" e/o relax che potrebbe anche essere solo camminare in acqua o fare gambe dorso.

Tutto questo vale naturalmente in assenza di controindicazioni mediche, ma immagino che tu sia in ottima salute.

Good luck... e goditela fino a che puoi smile

Grazie mille! Sì sto benissimo fortunatamente smile

Purtroppo non avevo proprio capito di poter andare a nuotare prima: sono a Parigi e le piscine sono chiuse praticamente da settembre, avevo anche cercato nelle indicazioni governative e menzionavano solo atleti di alto livello e patologie gravi. Poi a una visita in ospedale mi hanno chiesto se nuotavo e sono praticamente caduta dal pero.. quindi con prescrizione a scadenza si può andare (anche se devo dire nessuno controlla..).

in realtà mi ha abbastanza svoltato queste ultime settimane perché tra coprifuoco alle 18 e pioggia non ero proprio invogliata ad andare a camminare da sola..

Per ora continuo con 30/40 minuti molto molto lenti, io invece trovo la rana molto rilassante - ovviamente rana per modo di dire smile

>>Rispolvero questo topic ultra antico, così evito di crearne uno nuovo. >>Qualcuno di voi ha esperienza (anche tramite moglie, compagne, amiche) di nuoto in gravidanza? Cosa si può fare? >>Sono praticamente all’inizio del 9 mese e sono riuscita ad andare in piscina questa settimana dopo praticamente un anno, prima nuotavo un paio di volte a settimana molto molto tranquillamente - poco più di 2 km in un’ora. >>Diciamo che ho faticato parecchio, e immagino che essere ferma da un anno + ingombro della pancia non abbia aiutato! Ho nuotato un po’ a stile, rana e dorso circa 800 m in 45 minuti. Devo dire che lo stile è la cosa che mi ha dato più noia perché sentivo gli addominali tirare. Avete qualche consiglio da darmi? >ciao Chiara, io in entrambe le gravidanze ho nuotato fino alla settimana del parto. >Nella prima addirittura ho nuotato in squadra (corsia laterale e lontano dai ranisti) quindi ho gradualmente ridotto i carichi fino ad arrivare a fare la mezz'oretta di nuotata lenta, rigorosamente a stile (niente rana mi dava molto fastidio e dorso limitato perchè la panza pesava). >Nella seconda mi allenavo, ma già da sola nel nuoto libero e quindi ho semplicemente fatto solo quello che non mi dava fastidio (visto anche l'età over-40) e questa volta anche a me dava "fastidio"lo stile libero. >Sicuramente tornare in acqua quasi a termine non è facile, io sinceramente ti consiglio di fare solo quanto ti crea "piacere" e/o relax che potrebbe anche essere solo camminare in acqua o fare gambe dorso. >Tutto questo vale naturalmente in assenza di controindicazioni mediche, ma immagino che tu sia in ottima salute. >Good luck... e goditela fino a che puoi ;) Grazie mille! Sì sto benissimo fortunatamente :) Purtroppo non avevo proprio capito di poter andare a nuotare prima: sono a Parigi e le piscine sono chiuse praticamente da settembre, avevo anche cercato nelle indicazioni governative e menzionavano solo atleti di alto livello e patologie gravi. Poi a una visita in ospedale mi hanno chiesto se nuotavo e sono praticamente caduta dal pero.. quindi con prescrizione a scadenza si può andare (anche se devo dire nessuno controlla..). in realtà mi ha abbastanza svoltato queste ultime settimane perché tra coprifuoco alle 18 e pioggia non ero proprio invogliata ad andare a camminare da sola.. Per ora continuo con 30/40 minuti molto molto lenti, io invece trovo la rana molto rilassante - ovviamente rana per modo di dire ;)
 
1
risposta
anteprima immediata
inserisci almeno 10 caratteri
ATTENZIONE: Hai menzionato %MENTIONS%, ma non possono vedere questo messaggio e non ne riceveranno notifica
Salvataggio...
Salvato
With selected deselect posts show selected posts
Tutti i messaggi di questo argomento saranno cancellato ?
Bozza in attesa ... Click per tornare alla modifica
Elimina la bozza